Frittata di spaghetti con salame

La frittata di spaghetti con salame è una ricetta di riciclo perfetta per smaltire gli avanzi. Ecco la ricetta

Frittata di spaghetti con salame
Difficoltà
Preparazione
Cottura
3 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La frittata di spaghetti con salame è un piatto tipico della cucina partenopea. Nasce come ricetta di riciclo, infatti viene realizzata con gli avanzi di pasta del giorno prima.

La classica frittata napoletana viene fatta con la pasta lunga al sugo avanzata e con abbondante parmigiano grattugiato; mentre questa versone è fatta in bianco ed è arricchita con salame e formaggio. Ogni casa ha la sua versione, si può fare anche al forno per renderla un po’ più leggera, ottima per una scampagnata, una gita fuori porta o anche con l’avvicinarsi della bella stagione da portare al mare. Si consuma calda, ma è ottima anche fredda.

Vediamo, quindi, come prepararla.

Ingredienti

  • 450 g di spaghetti
  • 5 uova
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di pepe
  • q.b di sale
  • q.b di parmigiano reggiano
  • 150 g di caciocavallo
  • 100 g di salame

Preparazione

Per preparare la frittata di spaghetti con salame iniziate lessando la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e versatela in una terrina capiente. Versate un filo di olio per evitare che gli spaghetti si attacchino tra loro e lasciateli raffreddare (o intiepidire se avete fretta).

Preparate le uova, rompetele in una ciotola e sbattetele bene. Aggiungete il sale, il pepe e il parmigiano. Battetele ancora per amalgamare.  Tagliate il formaggio e il salame a pezzi e versatelo nella terrina con la pasta. Unite anche il battuto di uova e con le mani mescolate bene fino ad amalgamare tutto l’uovo e i salumi alla pasta.

A questo punto potete scegliere di fare un’unica frittata o tre  monoporzioni da 20 cm di diametro. Se volete fare la versione monoporzione, dividete la pasta in tre porzioni prima di procedere alla frittura.

Preparate una padella con un filo di olio extravergine di oliva e fate scaldare. Unite la pasta e lasciate friggere a fiamma moderata per qualche minuto. Alzate leggermente la base per controllare il livello di cottura. Quando la base sarà bella cotta e croccante, con l’aiuto di un coperchio rigiratela e cuocete l’altro lato.

In alternativa potete preparare una classica frittata di spaghetti o dei paccheri ripieni di funghi, salsiccia e besciamella.

Conservazione

La frittata di spaghetti con salame si conserva per al massimo un paio di giorni.

I consigli di Annarita

Con questa dose si possono ottenere 3 frittate monoporzioni da 20 cm di diametro o un'unica frittata. Al posto del salame si possono aggiungere anche altri salumi. La versione semplice e classica viene fatta soltanto con uova, pepe e parmigiano.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!