Involtini di pollo con funghi e scamorza

Gli involtini di pollo con funghi e scamorza sono un secondo piatto saporito e molto semplice da portare a tavola ai propri ospiti. Vediamo insieme come prepararli ed alcune alternative altrettanto appetitose

Involtini di pollo con funghi e scamorza
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Gli involtini di pollo con funghi e scamorza sono un secondo piatto gustoso e facile da portare a tavola ai propri ospiti. Si preparano avvolgendo delle fettine sottili di petto di pollo con dentro funghi champignon e scamorza. Un piatto perfetto per mille occasioni diverse, ma anche semplicemente da portare a tavola alla propria famiglia in un giorno come tanti. Vediamo, quindi, insieme come preparare degli ottimi involtini di pollo con funghi e scamorza.

Ingredienti

  • 4 fette di petto di pollo
  • 500 g di funghi champignon
  • 200 g di scamorza
  • 60 ml di brodo vegetale
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Involtini-di-pollo-con-funghi-e-scamorza-99387

Preparazione

Per iniziare la preparazione degli involtini di pollo con funghi e scamorza dovete partire dal pollo. Le fettine, infatti, andranno battute con un apposito batticarne così da essere rese ben sottili. Delle fette di pollo troppo spesse, infatti, non soltanto rimarrebbero crude in fase di cottura ma sarebbero più difficili da avvolgere.

Quando le fette di pollo saranno pronte dedicatevi ai funghi champignon, che dovrete pulire per bene eliminando la radice ma anche ogni residuo terroso sulla loro superficie, che sarebbe decisamente poco piacevole da ritrovare poi negli involtini di pollo con funghi e scamorza.

Una volta ben puliti tagliateli in fettine abbastanza sottili e spostatevi sui fuochi. In una padella ben capiente aggiungete dell’olio extravergine d’oliva ed uno spicchio d’aglio lasciandolo intero. Fate dorare l’aglio ed aggiungete quindi i funghi, aggiustate di sale e pepe e fate andare fino a quando non saranno ben morbidi ed il liquido di cottura si sarà asciugato per bene.

A questo punto dedicatevi alla provola, che andrà ridotta in fettine sottili, se già non lo fosse. Fatto questo tutto è pronto per passare alla composizione degli involtini di pollo con funghi e scamorza.

Prendete le fette di pollo e su ognuna disponete uno strato di funghi e delle fettine di scamorza. Non esagerate con le quantità per non avere problemi poi nell’arrotolare. Una volta realizzati gli involtini di pollo con funghi e scamorza andranno fermati con degli stuzzicadenti così che la loro forma venga mantenuta.

Adesso non resta che passare alla cottura degli involtini di pollo con funghi e scamorza. In una padella aggiungete dell’olio extravergine d’oliva a scaldare e, quando sarà ben caldo aggiungete gli involtini di pollo con funghi e scamorza facendoli rosolare per bene su tutta la loro superficie. Aggiungete, quindi, del brodo vegetale, aggiustate di sale e pepe e fate proseguire la cottura per circa 20 minuti. Quando gli involtini di pollo con funghi e scamorza saranno ben cotti aggiungete del prezzemolo tritato e potete servirli accompagnandoli con un po’ del loro brodo di cottura.

Involtini-di-pollo-con-funghi-e-scamorza-99387

Consigli e varianti

Gli involtini di pollo con funghi e scamorza possono essere preparati in più varianti, utilizzando ad esempio del tacchino al posto del pollo oppure farcendo con dei salumi. Potete infatti utilizzare il prosciutto cotto o il prosciutto crudo da accompagnare con la scamorza. Le possibilità sono tantissime.

Gli involtini di pollo con funghi e scamorza sono un’ottima idea per una cena in famiglia, ma in alternativa potete servire degli involtini con spinaci e scamorza o degli involtini di cotolette. Potete accompagnare tutti questi piatti con dei funghi trifolati o delle patate al forno.

Conservazione

Gli involtini di pollo con funghi e scamorza si conservano per un paio di giorni in frigorifero coperti con della pellicola trasparente oppure chiusi all’interno di un contenitore ermetico. Andranno però scaldati nuovamente in padella o in microonde perché tornino caldi come quando li avete preparati.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!