Polpette ripiene di pesto alla genovese

Le polpette ripiene di pesto alla genovese sono una variante delle classiche polpette. Ecco la ricetta ed alcuni consigli utili per prepararle

Polpette ripiene di pesto alla genovese
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le polpette sono un classico della tradizione culinaria italiana. Ma le polpette ripiene di pesto alla genovese saranno una variante molto sfiziosa e particolare a cui sarà difficile dire di no.

Semplicissime da realizzare sono un secondo piatto davvero goloso: una panatura croccante e fragrante avvolge un cuore morbido e cremoso di pesto, il tutto profumato dalla scorza di limone. 

Ideale per una cena in famiglia accompagnate da un contorno di patate al forno, cotte insieme alle polpette, o da una semplice e gustosa insalata mista.

Vediamo, quindi, insieme come preparare queste polpette.

Ingredienti

  • 400 g di carne di vitello
  • 170 g di salsiccia
  • 1 fetta di mortadella
  • 2 uova
  • q.b di parmigiano reggiano
  • q.b di pangrattato
  • 1 scorza di limone
  • q.b di latte
  • q.b di noce moscata
  • q.b di prezzemolo
  • q.b di pesto alla genovese
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione

Per iniziare la preparazione delle polpette ripiene di pesto alla genovese in una ciotola, di ampie dimensioni, versate la carne di vitello macinata due volte.

In una ciotola di piccole dimensioni sbattete le uova con un pizzico di sale e di pepe. In un tagliere, private la salsiccia della pelle e schiacciatela con una forchetta, quindi aggiungetela alla carne tritata.

Aggiungete il parmigiano, il prezzemolo precedentemente tritato insieme al pangrattato in un mixer, la scorza di limone, un po’ di noce moscata e un po’ di latte e al centro, formando una cavità, l’uovo sbattuto. Mescolare il tutto con le mani, aggiustando di sale e di pepe, fino ad ottenere un composto omogeneo.

Una volta pronto prendete un po’ di impasto e formate una mezza sfera, quindi create una cavità al centro sulla quale aggiungere un cucchiaio di pesto alla genovese. Prendete altro impasto e posizionatelo sopra il pesto e formate quindi una pallina. Non schiacciate troppo le polpette.

Riempire una ciotola con il pangrattato tritato insieme al prezzemolo. Passate le polpette nel pangrattato, disponetele su una teglia da forno coperta con carta da forno, aggiungere un filo d’olio extravergine d’oliva e cuocete per circa 20/30 minuti a forno statico (preriscaldato) a 180°C gradi.

In alternativa potete preparare delle polpette al sugo o delle polpette di carne e zucchine.

Polpette ripiene di pesto alla genovese

Conservazione

Le polpette ripiene di pesto alla genovese si conservano per al massimo un giorno.

I consigli di Francesca

Vi consiglio di realizzare polpette di grandi dimensioni altrimenti rischierete che, in cottura, il pesto fuoriesca. Le polpette con cuore di pesto alla genovese sono molto buone anche consumate fredde. In alternativa potete anche realizzare, con lo stesso procedimento, anche dei polpettoni e potete sostituire il ripieno con qualsiasi altro pesto di vostro gradimento. Per un piatto ancora più goloso, provate a cuocere le polpette fritte, accompagnate da un buon piatto di patate.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!