Scaloppine ai funghi

Le scaloppine ai funghi sono un secondo piatto sfizioso e molto saporito adatto al periodo autunnale ed invernale. Ecco la ricetta per prepararle ed alcuni suggerimenti utili

Scaloppine ai funghi
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le scaloppine ai funghi sono un secondo piatto di carne molto gustoso e leggero ma allo stesso tempo facile da preparare. Le scaloppine ai funghi vengono realizzate condendole con dei funghi champignon e del prezzemolo. Il risultato è una carne molto tenera e dal sapore estremamente intenso. Le scaloppine ai funghi sono adatte per una cena in famiglia ma anche per delle occasioni più particolari. Vediamo, quindi, come preparare delle ottime scaloppine ai funghi.

Ingredienti

  • 250 g di funghi champignon
  • 4 fettine di lonza di maiale
  • Mezzo bicchiere di vino bianco
  • Prezzemolo q.b.
  • 2 spicchi d’aglio
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Farina 00 q.b.

Scaloppine-ai-funghi-59608

Preparazione

Per iniziare la preparazione delle scaloppine ai funghi dovete partire dai funghi, che andranno puliti per bene. I funghi, infatti, hanno le radici spesso molto piene di terra, di cui a volte sono ricoperti in parte anche i cappelli. Per questo motivo è importante procedere con molta attenzione alla pulizia dei funghi, per evitare che alcuni residui possano rimanere poi all’interno delle scaloppine ai funghi.

Eliminate innanzitutto le radici e poi procedete a strofinare tutti i funghi, facendo attenzione a non maltrattarli troppo o romperli. Pulite bene il tutto sotto acqua corrente ben fredda. Quando avete terminato la pulizia procedete ad affettare i funghi champignon così da creare delle fettine di medio spessore.

Fatto questo procedete con la preparazione delle scaloppine ai funghi dedicandovi agli altri ingredienti. Prendete il prezzemolo e tritatelo molto finemente. Per fare questo servitevi di una mezzaluna oppure di un mixer, che in pochissimi secondi vi farà ottenere un risultato perfetto.

Prendete una padella ben capiente  e versatevi dell’olio extravergine d’oliva e l’aglio lasciato intero. Fate rosolare bene il tutto e poi eliminate l’aglio. A questo punto aggiungete i funghi e fate saltare per un paio di minuti.

Solo quando i funghi avranno iniziato ad ammorbidirsi potete aggiungere il vino bianco. Fate attenzione in questa fase perché è molto importante che lasciate sfumare per bene il vino prima di procedere con la preparazione delle scaloppine ai funghi.

Quando il vino sarà evaporato del tutto salate e fate proseguire la cottura delle scaloppine ai funghi per altri 10 minuti. Se notate che il fondo di cottura tende ad asciugarsi troppo aggiungete un po’ di brodo vegetale. Non fatelo da subito per evitare che la preparazione risulti troppo liquida. I funghi, infatti, in fase di cottura rilasciano parecchia acqua per cui andatevi regolando poco per volta. fate proseguire la cottura dei funghi fino a quando questa non sarà ultima. Aggiustate di sale e di pepe e cospargete con il prezzemolo tritato che avete preparato prima.

Soltanto a questo punto togliete dal fuoco e mettete momentaneamente da parte. Adesso proseguite la preparazione delle scaloppine ai funghi dedicandovi alla carne, prendete le fettine di carne e passatele a farina così da andare a creare poi delle scaloppine ai funghi ben cremose .

Prendete una padella ben capiente, ungete con dell’olio e poi fate cuocere le fettine di carne, che andranno messe in padella per un paio di minuti per lato così da avere un risultato ben omogeneo su entrambi i lati. Quando le fette ci carne saranno quasi cotte aggiungete i funghi preparati prima e fate proseguire la preparazione per altri 2 minuti così che i vari sapori delle preparazione si incorporino per bene. Fate attenzione alla cottura della carne, che non deve essere prolungata per troppo tempo per evitare che diventi troppo dura e secca.

La carne di maiale, però, non deve neanche essere lasciata indietro di cottura. Assicuratevi, quindi, che le vostre fette di carne siano perfettamente cotte. Fate proseguire quindi la cottura delle vostre scaloppine ai funghi per altri due minuti coprendo la padella con il coperchio così da mantenere un piatto molto umido e morbido.

A questo punto le vostre scaloppine ai funghi sono pronte per essere portate a tavola quando sono ancora ben calde. Le scaloppine ai funghi sono un secondo piatto molto gustoso e diverso dal solito, adatto a chi vuole portare a tavola un piatto particolarmente interessante e saporito.

Le scaloppine ai funghi sono un piatto perfetto per la stagione autunnale e quella invernale, quando si ha voglia di piatti delicati ma corposi allo stesso tempo.

Consigli e varianti

Le scaloppine ai funghi possono essere preparate anche con altre tipologie di fungo che non siano quelli champignon. Potete ad esempio utilizzare i chiodini oppure i funghi misti. Chi preferisse, invece, assaporare le varie sfumature d gusto dei funghi può utilizzarne diverse varietà insieme. Il procedimenti rimane comunque lo stesso.

Le scaloppine ai funghi possono essere rese ancora più particolari e saporite frullando parte dei funghi preparati per poi aggiungerli alla carne quando andrete ad accorpare tutte le preparazioni. In questo modo il sapore dei funghi sarà ancora più intenso ed il vostro piatto di scaloppine ai funghi risulterà ancora più cremoso. Potete anche realizzare le scaloppine ai funghi con delle fettine di pollo o delle fettine di carne di vitello. Scegliete in base ai vostri gusti ed a quelli dei vostri ospiti.

Le scaloppine ai funghi sono un piatto molto gustoso ed apprezzato, ma per chi non amasse i funghi o ne fosse allergico, potete preparare dei saltimbocca alla romana, degli ossibuchi alla milanese, degli involtini alla siciliana, del pollo alla cacciatora, del pollo alla diavola o della carne alla pizzaiola. I più piccoli appezzeranno delle polpette al sugo o delle polpette di carne fritta. Per gli amanti del pesce, invece, potete preparare degli involtini di pesce spada, del pesce spada impanato, del pesce spada al forno, del pesce spada gratinato o del pesce spada con pomodorini. Se non volete rischiare, allora, un pollo arrosto con patate la forno metterà d’accordo davvero tutti.

Conservazione

Le scaloppine ai funghi si conservano per un paio di giorni al massimo in frigorifero, se chiuse all’interno di un contenitore ermetico oppure se coperte con della pellicola trasparente. Prima di esser riproposte ai vostri ospiti andranno scaldate in microonde o passate nuovamente in padella con un filo d’olio. Se lo desiderate potete anche scalare in forno preriscaldato a 180°C per circa 10 minuti. In questo modo le vostre scaloppine ai funghi ritroveranno la cremosità e la morbidezza di quando le avete preparate. Il consiglio comunque è di consumare le scaloppine ai funghi quando sono ancora calde per apprezzarle al meglio.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!