Seppie ripiene

Le seppie ripiene sono un secondo piatto molto gustoso e sfizioso, che rende questo pesce ancora più saporito. Ecco la ricetta per prepararle ed alcune varianti interessanti

Seppie ripiene
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le seppie ripiene sono un secondo piatto a base di pesce davvero molto invitante per chi vuole portare a tavola un piatto leggero ma molto sfizioso allo stesso tempo. Le seppie ripiene vengono preparate farcendole con gli stessi tentacoli, del pan grattato e dei pomodorini, ma si possono davvero arricchire in mille modi, aggiungendo dei capperi o delle olive oppure omettendo il pomodoro. Le possibilità quando si preparano delle seppie ripiene sono davvero tantissime. Vediamo, quindi, come preparare delle ottime seppie ripiene.

Ingredienti

  • 4 seppie
  • 450 g di pomodoro ciliegino
  • 60 g di pan grattato
  • 1 spicchio d’aglio
  • 50 ml di vino bianco
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio d’oliva extravergine d’oliva q.b.
  • Qualche foglia di basilico
  • Brodo vegetale q.b.

Preparazione

Per iniziare la preparazione delle seppie ripiene dovete iniziare dalla preparazione dell’ingrediente principe di questa ricetta, ovvero le seppie. Queste, infatti, andranno pulite molto accuratamente eliminando dapprima la testa ed i tentacoli. Questa operazione è molto delicata dal momento che per la preparazione delle seppie ripiene avrete bisogno che queste rimangano integre per cui procedete con molta cautela.

Pulite bene tutta la sacca interna andando ad eliminare tutto il contenuto e fate molta attenzione alla sacca di inchiostro, che dovete cercare di non rompere per evitare di imbrattare tutto. Inoltre, l’inchiostro può servire per delle altre preparazioni.

Tenete da parte le seppie e dedicatevi adesso ai tentacoli ed alle teste. Lavateli per bene sotto l’acqua corrente e andateli a tritare molto finemente e metteteli da parte per il momento. Le seppie andranno poi sciacquate sotto acqua fredda corrente e tagliate a libro, avendo cura di non fare staccare le due parti per evitare poi di rovinare la presentazione delle seppie ripiene.

Adesso che il pesce è pronto dedicatevi al pomodoro. Questo andrà lavato e tagliato poi a cubetti piccolissimi. Prendete adesso una padella abbastanza capiente e mettete a soffriggere l’aglio insieme a dell’olio extravergine d’oliva. Potete decidere di utilizzare l’aglio tutto intero e poi di andare a toglierlo prima di andare a farcire le seppie ripiene oppure potete tritare finemente l’aglio con un apposito schiaccia aglio così da renderlo praticamente invisibile all’interno del piatto.

Aggiungete le teste ed i tentacoli delle seppie, che avete tritato prima, e fatele soffriggere a fuoco vivace per qualche minuto. Adesso sfumate con il vino bianco avendo cura di fare evaporare per bene prima di proseguire con la preparazione della farci delle seppie ripiene.

Adesso potete andare ad aggiungere i pomodorini e il basilico, tritato anche questo molto finemente. Aggiungete sale e pepe a piacimento e fate continuare la cottura per circa 6 minuti. spegnete il fuoco ed aggiungete del pangrattato che andrete ad amalgamare ad una parte del composto. La rimanente parte servirà poi per far cuocere le seppie ripiene.

Potete acquistare del pan grattato già pronto oppure potete andare a realizzarlo voi stessi. In questo caso avrete bisogno di pane ben raffermo e di un mixer. Inserite il pane nel mixer dopo averlo privato della crosta esterna e tagliato a cubetti molto grossolani. Fate andare il mixer per qualche secondo così da ottenere un pan grattato ben fine, come serve per la preparazione delle seppie ripiene.

Mescolate per bene tutti gli ingredienti e così la farcia per le vostre seppie ripiene sarà pronta. Prendete, quindi le seppie e versatevi un cucchiaio circa di farcia e andate poi a chiudere utilizzando degli stuzzicadenti. Fate attenzione in questa fase perché le seppie ripiene andranno sigillate per bene in maniera tale da non far fuoriuscire il condimento interno.

A questo punto le vostre seppie ripiene sono pronte per essere cotte per cui aggiungetele alla padella con il pomodoro rimanente e aggiungete un po’ di brodo di verdura per fare proseguire la cottura delle seppie ripiene. Coprite con un coperchio e fate andare a fuoco medio per circa 10 minuti.

È molto importante non aggiungere tanto brodo tutto in una volta ma andarlo ad aggiungere un po’ per volta così da non rischiare di lessare le vostre seppie ripiene. Le seppie ripiene saranno pronte quando riuscirete con poca difficoltà ad infiltare uno stuzzicadenti all’interno. Spegnete quindi il fuoco ed andate a servire le vostre seppie ripiene.

Le seppie ripiene andranno portate a tavola ancora ben calde, ma chi lo desiderasse potrà consumarle anche fredde. In quest’ultimo caso potete anche andarle ad affettare e servire già in rondelle golose. Una volta fredde, infatti, il condimento delle seppie ripiene sarà ben compatto e non rischierà di scivolare fuori mentre le affettate.

Le seppie ripiene sono un secondo piatto davvero gustoso, perfetto per chi vuole gustare un piatto diverso dal solito ma allo stesso tempo molto saporito.

Consigli e varianti

Le seppie ripiene sono un secondo piatto molto classico, che può essere arricchito o modificato davvero in mille modi. Potete ad esempio decidere di aggiungere delle olive bianche o nere ridotte in pezzi piccoli oppure potete aggiungere anche dei capperi sotto sale. Questi andranno lavati ed aggiunti alla preparazione delle seppie ripiene ancora interi o anche questi tagliati in pezzetti. Il risultato sarà davvero ottimo.

Le seppie ripiene possono essere preparate aggiungendo della polpa di pomodoro o del concentrato di pomodoro al posto del pomodorino in cubetti. Decidete in base ai vostri gusti o a quelli dei vostri ospiti. Il risultato saranno comunque delle seppie ripiene davvero molto golose.

Potete cuocere le seppie ripiene anche in forno. In questo caso andranno messe in una teglia foderata con della carta forno ed infornate in forno preriscaldato a 180°C per circa 30 minuti per delle seppie ripiene di media grandezza.

Le seppie ripiene sono un piatto molto amato, ma potete preparare anche delle alternative come ad esempio dei calamari ripieni oppure, per andare più sul sicuro ed accontentare i palati più semplici, del pesce spada al forno, del pesce spada impanato, del pesce spada gratinato o una versione con il pomodoro. In questo modo metterete d’accordo davvero tutti.

Conservazione

Le seppie ripiene si conservano per al massimo un giorno in frigorifero se chiuse all’interno di un contenitore ermetico oppure se coperte con della pellicola trasparente. Prima di essere servite nuovamente andranno scaldate in forno o in padella per qualche minuto così da ritornare ben morbide e gustose.

Altre ricette di Secondi Piatti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!