Triglie alla livornese

Le triglie alla livornese sono un secondo piatto tipico della Toscana, perfetto per gli amanti del pesce. Vediamo come cucinare le triglie ed alcuni consigli per arricchire il piatto

Triglie alla livornese
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le triglie alla livornese sono un piatto tipico della Toscana, perfetto per fare un salto in riva al mare grazie al sapore intenso e fresco di questo piatto.

La freschezza delle triglie, unita al sapore del pomodoro rende questo piatto un vero trionfo, perfetto da terminare con una deliziosa scarpetta. Si tratta di un piatto molto semplice e veloce da preparare, perfetto da servire come secondo piatto durante una cena in famiglia ma anche per occasioni più particolari.

Vediamo insieme come cucinare le triglie alla livornese ed alcuni consigli utili per un risultato davvero strepitoso che piacerà proprio a tutti.

Ingredienti

  • 1 kg di triglie
  • 500 g di polpa di pomodoro
  • 1 spicchio di aglio
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di prezzemolo
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione

Per iniziare la preparazione delle triglie alla livornese dovete partire proprio dalla pulizia del pesce, di fondamentale importanza per la buona riuscita del piatto. Capire come pulire le triglie è il primo step per iniziare la preparazione di questa ricetta.

Come prima cosa dovete squamare con l’apposito attrezzo o semplicemente con un coltello le triglie. Questa prima fase vi porterà via un po’ di tempo ma il risultato finale sarà davvero migliore e vi compenserà della fatica. Praticate un taglio sul ventre ed eliminate quindi le viscere interne, incidendo fino ad arrivare alla testa. Sciacquate le triglie, quindi, sotto acqua fredda corrente in modo da eliminare qualsiasi residuo. Non staccate le teste per presentare al meglio il piatto e renderlo visicamente più d’impatto.

Fatto questo non vi resta che passare alla cottura ed al condimento.

Come cucinare le triglie alla livornese

Come prima cosa dovete mettere in una casseruola o in una padella dai bordi alti abbondante olio extravergine d’oliva ed uno spicchio d’aglio, che potete lasciare intero oppure tritare con l’apposito attrezzo. Aggiungete, quindi, anche il prezzemolo e successivamente la polpa di pomodoro.

Aggiustate di sale e pepe e fate proseguire la cottura per qualche minuti.A questo punto aggiungete le triglie e coprite con un coperchio per far cuocere i pesci. E’ importnate che il sughetto copra le triglie così da avere una cottura perfetta e sopratuttto un ottimo risultato.

Dopo una decina di minuti potete verificare la cottura delle triglie. Per capire se le triglie sono cotte dovete vedere se la carne si stacca con facilità dalla spina centrale. Se questo avviene senza grande resistenza è segno che le triglie alla livornese sono pronte per cui non vi resta che condire con un altro filo d’olio extraverigne d’oliva e dell’altro prezzemolo tritato.

Le triglie alla livornese vanno, quindi, servite ai vostri ospiti quando sono ancora ben calde per poterle apprezzare al meglio. In questo caso abbiamo realizzato delle triglie in padella ma potete anche optare per delle triglie al forno aggiungendo tutti gli ingredienti in una teglia e facendo cuocere a 180°C per circa 30 minuti.

In alternativa potete preparare dei calamari ripieni o degli involtini di pesce spada, perfetti per gli amanti del pesce.

Conservazione

Le triglie alla livornese si conservano per al massimo un giorno in un contenitore ermetico. Priuma di servire nuovamente il piatto, però, dovete ripassare in padella o in forno, a seconda della modalità di cottura che avete scelto, così da farle tornare ben calde come quando le avete preparate.

I consigli di Fidelity Cucina

Se volete potete realizzare dei filetti di triglie alla livornese, così da rendere ancora più agevole la consumazione di questo piatto ai vostri ospiti. Ottime anche delle triglie al cartoccio da realizzare utilizzando tutti gli ingredienti di questa ricetta. Il risultato finale sarà comunque ottimo e molto gustoso, perfetto soprattutto per dei menu a base di pesce.

Altre ricette di Secondi Piatti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!