Guide e consigli

Come conservare il basilico

vi siete mai chiesti come conservare il basilico per l'inverno? Si può congelare ma non solo, anche la conservazione sott'olio o sotto sale consente di preservarne il gusto e il profumo tutto l'anno. Scopriamo insieme nel dettaglio come fare

Vi siete mai chiesti come conservare il basilico fresco per l’inverno? Uno dei profumi più intensi e caratteristici dell’estate, infatti, può facilmente essere conservato durante tutto l’anno.

In questo modo, capendo come congelare il basilico alla perfezione, lo avrete a disposizione tutto l’anno. Se non gradite questo metodo, però, ce ne sono altri su come conservare il basilico senza congelarlo, ad esempio sott’olio o sotto sale. Vi siete incuriositi? Vediamo tutto nel dettaglio.

Come conservare il basilico

Come conservare il basilico nel congelatore

Il primo metodo, probabilmente il più diffuso, consiste nel conservare il basilico riponendolo nel congelatore. Si tratta di una tecnica molto semplice che però ha bisogno di qualche piccolo accorgimento.

Dovrete, ifnatti, dapprima selezionare bene le foglie di basilico, lavarle accuratamente sotto acqua fredda corrente, poi asciugarle con un canovaccio pulito o con un foglio di cara assorbente e poi disporle su un vassoio. Disponete le foglie separate tra loro così che rimarranno ben separate anche dopo il congelamento.

Riponete il vassoio in freezer per circa 2 ore e successivamente potete trasferire le foglie di basilico, ormai congelate, in un sacchetto per freezer o in un contenitore e riporre nuovamente nel congelatore. In questo modo conserverete tutto il profumo e tutto il sapore del basilico fresco tutto l’anno.

Come conservare il basilico

Come conservare il basilico sotto sale

Probabilmete questa tecnica è meno conosciuta e nota ma altrettanto efficace perchè vi consentirà di preservare il sapore e il profumo del basilico fresco tutto l’anno e poterlo usare per i vostri piatti anche in inverno.

Dovrete partire sempre dalla selezione delle foglie, dalla loro pulizia sotto acqua fredda corrente e asciugandole con un panno asciutto pulito.

Una volta ben asciutte, le foglie di basilico andranno riposte all’interno di un barattolo alternandole a degli strati di sale. Continuate procedendo a strati fino a quando avrete terminato le foglie. Concludete sempre con un generoso strato di sale e dell’olio. Riponete il vasetto in un luogo fresco ed asciutto, al riparo da fonti di luce.

Quando dovrete riutilizzare le foglie di basilico, vi basterà eliminare il sale in eccesso.

Come conservare il basilico

Come conservare il basilico sott’olio

Ecco un’altra tecnica che non tutti conoscono ma che può essere molto utile, anche nella prepareazione del famosissimo pesto alla genovese, realizzato appunto con del basilico fresco.

Anche in questo caso selezionate con cura le foglie di basilico, lavatele ed asciugatele e poi aggiungetele all’interno di un barattolo che dovrete poi colmare di olio extravergine d’oliva.

Grazie all’azione conservativa dell’olio, il basilico si manterrà perfettamente inalterato nel profumo, nel sapore e nel colore

Inoltre, l’olio presente nel vasetto potrà essere utilizzato per condire pasta e piatti vari ma anche per la preparazione del pesto.

Insomma le possibilità sono veramente tantissime.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!