Come conservare le olive

Tante idee e consigli su come conservare le olive appena raccolte e poterle consumare poi durante l'anno. Dalle olive in salamoia alle olive sotto sale ma anche le olive sott'olio, perfette da gustare anche soltanto con del pane fresco

Come conservare le olive

Presentazione

Quando arriva il periodo della raccolta delle olive è estremamente importante capire come conservare le olive al meglio per non farle deteriorare.

Le possibilità sono tante, ad esempio scegliendo di conservare le olive in salamoia oppure conservare le olive nere sotto sale ad esempio. Ottime anche delle olive sott’olio, perfette da servire come antipasto o da utilizzare per arricchire tanti altri piatti.

Vediamo nel dettaglio come conservare le olive fresche.

Come conservare le olive

Olive in salamoia

Le olive in salamoia sono una tipica conserva autunnale, quando c’è la raccolta delle olive fresche.

Le olive fresche, subito dopo la raccolta, devono essere ripulite accuratamente e tenute in ammollo con del sale per un paio di settimane, cambiando l’acqua quotidianamente aggiungendo dell’altro sale.

Passate le due settimane, rimuovete l’acqua ed aggiungete le olive in un pentolino 1 l di acqua e 150 g di sale. Scaldate fino a portare ad ebollizione e spegnete la fiamma.

Fate freddare e mettete all’interno di barattoli sterilizzati. Chiudete con chiusura ermetica e riponete in un luogo fresco ed asciutto al riparo da fonti di luce. Attendete almeno un paio di settimane prima di consumare le olive.

Come conservare le olive

Come conservare le olive nere

Le idee su come conservare le olive sono svariate e cambiano anche a seconda dell’uso che intendiamo fare delle olive e se queste sono verdi o nere.

Conservare le olive sotto sale, ad esempio, può essere un’ottima soluzione soprattutto per le olive nere. Anche con le olive verdi potete seguire questo procedimento.

Dovete dapprima lavare accuratamente le olive e poi far perdere ‘acqua in eccesso e poi disporre all’interno di barattoli di vetro uno strato di sale grosso e successivamente uno di olive e poi ancora uno di sale. Continuate così fino a  quando avrete colmato completamente i vostri barattoli, terminando sempre con uno strato abbondante di sale.

Fate riposare per un paio di settimane e solo questo punto potete rimuovere il sale in eccesso ed utilizzare le olive, ad esempio condendole con dell’olio, uno spicchio d’aglio schiacciato, origano e peperoncino.

Come conservare le olive

Olive sott’olio

Un’altro modo molto goloso e semplice per conservare le olive fresche è quello di usare del buon olio extravergine d’oliva.

Le olive andranno prima ripulite per bene e poi schiacciate con un martello o un semplice batticarne. Decidete se eliminare in questa fase il nocciolo centrale o se lasciarlo.

Immergete le olive in una soluzione di acqua e sale (1 litro di sale – 140 g di sale). Tenete in ammollo per due settimane cambiando ogni giorno l’acqua ed aggiungendo altro sale.

Passato il lasso di tempo le olive andranno tolte dalla salamoia nella quale le avete tenute e poi asciugate con un canovaccio.

Quando saranno ben asciutte potrete aggiungerle in un vasetto di vetro sterilizzato, aggiungere degli aromi a scelta,ad esempio aglio, origano e delle foglie di menta, e aggiungere olio fino a colmare completamente il barattolo.

A questo punto chiudete con il coperchio e sterilizzateli così da far creare il sottovuoto all’interno. Conserverete in questo modo delle ottime olive sott’olio che saranno a vostra disposizione poi tutto l’anno.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!