News ed eventi

Milano: pizzaiolo napoletano regala pizze agli infermieri che combattono il Coronavirus

Nanni Arbellini è un pizzaiolo napoletano residente a Milano che ha deciso di donare pizze gratis agli infermieri che in questi giorni stanno affrontando turni massacranti per fronteggiare l'emergenza Coronavirus. Un'iniziativa da condividere

Milano: pizzaiolo napoletano regala pizze agli infermieri che combattono il Coronavirus

Si chiama Nanni Arbellini e in queste ore frenetiche a causa dell’emergenza Coronavirus si è reso protagonista di un’iniziativa lodevole. Questo pizzaiolo napoletano che vive a Milano ha deciso di regalare pizze agli infermieri che ormai da giorni stanno lottando contro il Coronavirus prestando soccorso a chi ne è rimasto contagiato.

Un’iniziativa davvero nobile che non soltanto vuole dare una mano agli infermieri che in queste ore stanno facendo turni massacranti ma anche lanciare un messaggio per cercare di esortare tutti alla solidarietà ed alla gentilezza in un momento di forte crisi.

Milano in particolare è da giorni deserta, la gente preferisce non uscire di casa per paura di un possibile contagio e di conseguenza i centri commerciali e i ristoranti sono particolarmente vuoti.

Arbellini, cofondatore di Pizzium, un franchising di successo nel Nord italia, ha deciso di combattere sul campo questa paura e questo problema e il suo pensiero è andato ai tanti infermieri che stanno lavorando senza sosta in queste ore.

Leggevo di tanti infermieri che non stanno neanche mangiando. Alle 14 in Via Procaccini 30 prepareremo le pizze da portare agli ospedali coinvolti. Taggatemi qui sotto tutti quelli che conoscete che lavorano negli ospedali coinvolti, in modo da poter lasciare loro le pizze” queste le parole di Arbellini per comunicare la sua iniziativa.

Un’iniziativa che ha riscosso un grandissimo successo tanto che molti volontari si sono uniti a lui e nella sola giornata di lunedì hanno consegnato ben 150 pizze.

Arbellini, però, non si ferma ed esorta tutti a dare una mano ed a condividere la sua iniziativa utilizzando l’hashtag #MilanoNonSiFerma: “A tutti i miei amici, a tutti i miei colleghi, a tutti i PR, a tutti i pizzaioli, a tutti gli amici del calcetto, a tutti quelli che mi conoscono chiedo di diffondere questo hashtag che deve fare più rumore dello scaffale svuotato, deve fare più rumore della campagna web che ha terrorizzato tutti, più rumore delle fake news. Deve far rumore come la canzone di Diodato che ha vinto il Sanremo”.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!