News ed eventi

Un bambino su 4 soffre di disturbi del sonno. La colpa? Anche dell’alimentazione

I disturbi del sonno nei bambini sono sempre più frequenti e l'alimentazione sembra avere un peso non indifferente in tutto questo. Gli esperti, quindi, consigliano di limitare l'assunzione di alcuni cibi a favore di altri

Un bambino su 4 soffre di disturbi del sonno. La colpa? Anche dell’alimentazione

I disturbi del sonno interessano tantissime persone in tutto il mondo e, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, anche molti bambini.

I motivi alla base dei disturbi dl sonno sono parecchi e tra questi c’è anche l’alimentazione. Sebbene sonno ed alimentazione possano non sembrare collegati, infatti, esiste una stretta correlazione. Uno stile di vita alimentare sbagliato, infatti, può provocare svariate patologie dell’apparato digerente e per questo disturbare il corretto riposo notturno anche nei più piccoli.

“Sonno e alimentazione sono due situazioni spesso connesse tra loro poichè nell’essere umano il ritmo con cui vengono assunti i pasti, la loro composizione e il loro orario influenzano la qualità del sonno. I bambini non sfuggono certamente a questa regola” spiega il dott. Giuseppe Di Mauro, presidente della SIPPS (Società Italiana di pediatria Preventiva e Social). “Nei primi mesi di vita, quando l’alimentazione è esclusivamente lattea il bambino necessita di svegliarsi spesso durante la notte, ma in caso di coliche, il sonno può diventare disturbato e può peggiorare per il fatto che si tende erroneamente a iper alimentare il piccolo, pensando che il pianto dipenda dalla fame”.

Secondo recenti studi condotti dagli esperti in neuropsichiatria infantile, molti  bambini soffrono di disturbi del sonno. Stando alle statistiche, tutto questo influisce negativamente anche sulla qualità della vita: ben il 28% dei bambini che non riposa a sufficienza durante il giorno si addormenta a scuola una volta a settimana; il 22% durante lo svolgimento dei compiti; e ben il 32% è troppo stanco per poter fare dello sport.

Un bambino su 4 soffre di disturbi del sonno. La colpa? Anche dell'alimentazione

Disturbi del sonno nei bambini: i consigli sull’alimentazione

Appurata una correlazione tra l’alimentazione e il sonno, gli esperti hanno fornito delle indicazioni alimentari da seguire per poter migliorare questa situazione e far dormire meglio i nostri bambini.

Evitare il sale

Evitare il sale nelle minestre e ridurne la quantità nei cibi può essere estremamente importante per migliorare la qualità del sonno in tutti noi, soprattutto nei più piccoli.

Ridurre il consumo di formaggio

Il formaggio è un alimento fondamentale nella nostra alimentazione ma non bisogna mai eccedere nelle quantità.

Gli esperti indicano una dose quotidiana di 10 g. Anche questo è un piccolo accorgimento che secondo gli esperti può diventare davvero fondamentale nella gestione dei disturbi del sonno nei bambini.

Ridurre le verdure durante la cena

In alcuni bambini la quantità eccessiva di verdure consumate a cena potrebbe provocare problematiche durante la fase digestiva non indifferenti.

Il meteorismo che si potrebbe scatenare, infatti, potrebbe provocare anche crampi addominali e coliche e quindi disturbare il sonno, anche dei più piccoli.

Carni rosse due volte a settimana

Le proteine della carne possono causare diverse problematiche se consumate in grandi quantità. Il disturbo del riposo notturno è tra queste.

Le proteine della carne, infatti, aumentano la sensazione di sete nel bambino che quindi potrebbe bere più del necessario e di conseguenza svegliarsi durante la notte per urinare.

Un bambino su 4 soffre di disturbi del sonno. La colpa? Anche dell'alimentazione

Quali alimenti favoriscono il sonno?

Se fino ad ora abbiamo parlato degli alimenti da evitare o da consumare in quantità ridotte, bisogna non dimenticare che ci sono alimenti che al contrario possono favorire il sonno.

Erbe

Tra questi alimenti ci sono sicuramente le erbe. Basti pensare a valeriana, camomilla o melissa che notoriamente vengono definite “erbe della buonanotte” proprio perchè vengono utilizzate per la preparazione di tisane da prendere prima di andare a dormire e che possono essere perfette per grandi e bambini.

Potassio

Il potassio è un sale minerale che fa bene soprattutto al cuore e, secondo gli esperti, ha anche un effetto rilassante. Proprio per questo motivo è bene assumere alimenti che ne contengano una buona quantità.

Tra questi ricordiamo le zucchine, le prugne, gli spinaci, pollo, banane e yogurt.

Triptofano

Questo aminoacido precursore della serotonina, ovvero l’ormone che regola il sonno e il tono dell’umore, è molto importante per il nostro organismo per la regolazione del sonno.

Ne troviamo buone quantità nello yogurt, nel riso, orzo, legumi, mandorle e latte. Importante anche assumere tanta vitamina b6 perchè aiuta il nostro organismo a utilizzare il triprofano. Ecco, quindi, che nell’alimentazione dei più piccoli non devono mancare carni bianche, banane, latte, riso e patate.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!