Gazpacho

Il gazpacho è un piatto andaluso da servire nelle giornate più calde dell'estate quando non si ha voglia di cibi caldi e pesanti. Il suo sapore fresco conquisterà davvero tutti. Vediamo insieme come prepararlo

Gazpacho
Difficoltà
Preparazione
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il gazpacho è una zuppa che si consuma fredda a base di verdure crude, che proviene dall’Andalusia. Il suo sapore è molto intenso e particolare ed accompagnato con dei crostini di pane croccanti è davvero delizioso, perfetto per le giornate più calde dell’estate per il suo sapore fresco e delicato allo stesso tempo. Vediamo insieme come preparare, quindi, un ottimo gazpacho.

Ingredienti

  • 500 g di pomodoro
  • 1 peperone rosso
  • 1 cipolla
  • 1 cetriolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 40 ml di olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.
  • peperoncino q.b.
  • 4 fette di pane casareccio

Gazpacho-91908

Preparazione

Per iniziare la preparazione del gazpacho dovete partire dal pane. Due fette, infatti, andranno messe in una ciotola con dell’acqua ad ammorbidirsi per bene. Nel frattempo dedicatevi alle verdure, che andranno pelate, pulite, eliminando eventuali semi interni o filamenti come nel caso dei peperoni, e poi ridotte in piccoli cubetti.

Eliminate i semi interni anche nei pomodori. Aggiungete tutte le verdure, compresi la cipolla e l’aglio, all’interno di un recipiente ben capiente e frullate il tutto con un frullatore ad immersione per diversi secondi così da ottenere una crema ben densa e liscia in cui non si avvertano più parti di polpa delle verdure utilizzate per la preparazione del gazpacho.

A questo composto aggiungete anche il pane, che avrete strizzato per bene così da fargli perdere tutta l’acqua in eccesso e l’olio. Salate e pepate e continuate a frullare per qualche secondo. Avrete ottenuto in questo modo una crema ben liscia e cremosa, che dovrete mettere in frigorifero a riposare per un’oretta circa.

Nel frattempo terminate la preparazione del gazpacho dedicandovi ai crostini di pane. Potete decidere di ridurre le fette in rettangoli, passarli nell’olio e metterli in forno a 200°c con funzione grill per farli dorare, oppure potete ridurli in piccoli cubetti, che andrete a cospargere di olio e fare saltare direttamente in padella perché diventino perfettamente croccanti.

Entrambe le soluzioni andranno benissimo per accompagnare il vostro gazpacho. Quando avrà riposato il gazpacho sarà pronto per essere messo in una ciotolina o in un piatto e servito ai vostri ospiti, magari con una foglia di basilico o un ultimo filo d’olio extravergine d’oliva.

Gazpacho-91908

Consigli e varianti

Per dare una nota più piccante al vostro gazpacho potete aggiungere del tabasco o del peperoncino intero (solo pochi cubetti) alla preparazione così da renderla ancora più gustosa.

Il gazpacho è perfetto per le giornate estive, quando non si ha voglia di mangiare cibi troppo caldi. In alternativa potete servire una bruschetta caprese o una bruschetta irlandese per gli amanti del pesce. Tutte preparazioni davvero saporite e molto semplici e veloci da preparare.

Conservazione

Il gazpacho si conserva per 2-3 giorni al massimo in frigorifero se coperto con della pellicola trasparente oppure chiuso all’interno di un contenitore ermetico. Andrà però lasciato fuori dal frigorifero per un’ora circa prima di servirlo così che il gazpacho torni alla giusta temperatura per essere consumato. Se state servendo il gazpacho in una giornata particolarmente calda potrà bastare anche solo mezzora a temperatura ambiente. Aggiungete un ultimo filo d’olio e dei crostini croccanti, rifatti al momento, ed il vostro gazpacho sarà davvero perfetto.

Altre ricette di Antipasti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!