Omelette

L'omelette è un piatto di origini francesi semplicissimo da preparare, ma che si presta a piatti dolci e salati di vario tipo. Ecco come prepararla ed alcune idee per poterla arricchire ancora di più nel sapore

Omelette
Difficoltà
Preparazione
Cottura
2 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

L’omelette è un piatto dalle origini francesi, che si presta a tantissime preparazioni. Può infatti essere condito così da dare vita ad un piatto salato ma anche dolce. Un piatto molto veloce e semplice da preparare, che si ripiega a formare una mezzaluna così che assuma la sua tipica forma, che la contraddistingue in tutto il mondo. I ripieni sono tantissimi e variano in base ai propri gusti, il che fa delle omelette un piatto estremamente versatile. Vediamo, quindi, insieme come prepararle.

Ingredienti

  • 4 uova
  • 50 g di burro
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione

La preparazione delle omelette è davvero molto semplice, ma nonostante questo bisogna osservare con attenzione alcuni passaggi per evitare che si rompa in fase di cottura. Come prima cosa prendete una ciotola ben capiente e versatevi dentro le uova, un pizzico di sale e di pepe ed amalgamate per bene il tutto.

Lavorate le uova fino a quando i due elementi che le compongono, quindi i tuorli e gli albumi, si saranno mischiati alla perfezione. Fatto questo il composto delle omelette in realtà è pronto e non resta che passare alla fase più delicata, ovvero quella della cottura.

Per questa operazione vi servirà una padella antiaderente così che l’omelette non si attacchi sul suo fondo. Aggiungete un’abbondante noce di burro così che il fondo venga completamente cosparso. In questo modo eviterete che la vostra omelette si attacchi sul fondo.

Omelette-112853

Fate andare per qualche secondo ed attendete che il burro si sciolga perfettamente e sia ben caldo. Solo a questo punto potete aggiungere le uova. Fate andare per qualche minuto e quando l’omelette inizierà a rapprendersi potete staccarla dai bordi con una spatola e richiuderla a metà a formare una mezzaluna.

Fate proseguire la cottura per qualche altro minuto e capovolgetela così da far continuare la cottura in maniera uniforme. A questo punto l’omelette è pronta per essere servita e farcita in mille modi diversi ai vostri ospiti quando è ancora ben calda.

Consigli e varianti

Come detto prima le varianti di questo piatto sono davvero tantissime. Potete ad esempio arricchire il sapore dell’omelette con della cipolla tritata finemente e con del prezzemolo, se intendete consumarla semplicemente così. Se, invece, volete farcirla potete arricchirla con del prosciutto e della provola, ad esempio. In questo caso, quando andrete a richiudere l’omelette dovrete aggiungere anche il ripieno così che si incorpori perfettamente ma sopratutto che il formaggio si sciolga.

La tradizione dell’omelette vuole che il suo interno si mantenga più morbido, “baveuse” come dicono i francesi. Quindi se volete rispettare la tradizione riducete i tempi di cottura così che la vostra omelette non si rapprenda completamente.

L’omelette è perfetta anche in versione dolce, magari farcendo con della Nutella oppure aggiungendo del liquore e dello zucchero a velo.

L’omelette è un piatto molto apprezzato, ma in alternativa potete servire un rotolo di frittata con speck e scamorza o con prosciutto cotto e scamorza. Potete preparare l’omelette anche con il Bimby se lo avete a disposizione.

Omelette-112853

Conservazione

L’omelette è un piatto che si gusta ben caldo subito dopo averlo preparato. In alternativa potete conservala per un giorno al massimo ma andrà scaldata in padella o a microonde perché torni ben calda, specie nel caso di versioni salate con ripieno di formaggio.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!