Panzerotti fritti

I panzerotti fritti sono tipici della Campania e della Puglia e si prestano a mille rivisitazioni giocando con i ripieni ed i sapori. Vediamo insieme come realizzarli nella loro versione più classica con un ripieno di mozzarella, pomodoro e basilico

Panzerotti fritti
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I panzerotti fritti sono una vera tentazione, che si può portare a tavola come antipasto o come vero e proprio pasto. I panzerotti fritti sono tipici del sud Italia ed in particolare, in questa versione della Campania e della Puglia. In Sicilia sono altrettanto famosi ma vengono realizzati in una variante un po’ diversa da questa.

I panzerotti fritti possono essere farciti davvero in mille modi, lasciandosi guidare dai propri gusti o da quelli dei propri ospiti. In questo caso prepareremo la versione più classica dei panzerotti fritti, ovvero quella con ripieno di pomodoro e mozzarella.

Vediamo, quindi, insieme come fare.

Ingredienti

  • 250 g di farina 00
  • 250 g di farina Manitoba
  • 5 g di zucchero semolato
  • 15 g di sale
  • 10 ml di olio extravergine d’oliva
  • 260 ml di latte
  • ½ bustina di lievito di birra disidratato

Ingredienti per il ripieno

  • 200 g di mozzarella
  • 200 ml di passata di pomodoro
  • origano q.b.
  • basilico q.b.
  • sale q.b.

Ingredienti per friggere

  • Olio di semi q.b.

Preparazione

Per iniziare la preparazione dei panzerotti fritti dovete partire dalla realizzazione dell’impasto, che poi andrete a farcire. Amalgamate come prima cosa insieme le due farine insieme al lievito ed allo zucchero.

Aggiungete, quindi, poco per volta l’acqua, poi l’olio e solo per ultimo il sale. Fate lavorare per diversi minuti l’impasto fino a quando questo non sarà perfettamente liscio e ben omogeneo. Ottenuto questo risultato l’impasto dei panzerotti fritti è pronto per essere diviso in piccole palline d’impasto di circa 75 g ciascuna. Date ad ogni pallina una forma perfettamente sferica e trasferitele su una teglia foderata con della carta da forno e mettete a lievitare in forno spento ma con luce accesa per circa 2 ore. L’impasto iniziale, infatti, dovrà raddoppiare il suo volume.

Mentre aspettate che l’impasto sia perfettamente lievitato passate al condimento. Prendete la mozzarella e strizzatela per bene con un foglio di carta assorbente. Tagliate in cubetti abbastanza piccoli e metteteli a scolare in uno scolapasta. In una ciotola mescolate in tanto insieme la passata, un pizzico di sale, l’origano e qualche foglia di basilico tritata molto finemente. A questo composto unirete la mozzarella quando avrà rilasciato l’eventuale altro liquido residuo.

Quando l’impasto dei panzerotti fritti avrà lievitato per bene potete stendere ogni pallina fino ad avere una forma rotonda abbastanza rande per contenere una cucchiaiata di ripieno e richiudere a mezzaluna. Per sigillare i vostri panzerotti pizzicate con le mani ripiegando i bordi ed aiutatevi anche con i rebbi di una forchetta. In questo modo i bordi assumeranno la classica forma dei panzerotti fritti.

Proseguite in questo modo fino a quando avrete terminato tutte le palline realizzate prima e procedete, quindi, alla cottura dei panzerotti fritti. In una padella ben capiente mettete a scaldare dell’olio ed aggiungetevi, quando questo avrà raggiunto la giusta temperatura, i panzerotti,che dovranno essere girati a metà cottura così da avere un risultato ben dorato su tutta la loro superficie.

I panzerotti fritti andranno poi tolti dall’olio con una schiumarola emessi su un foglio di carta assorbente a perdere l’eventuale olio residuo.

Non resta che servirli ben caldi.

Panzerotti  Panzerotto

Consigli e varianti

I panzerotti fritti possono essere realizzati in mille modi diversi, giocando con i condimenti, aggiungendo delle olive nere ad esempio, oppure cambiando completamente e gli ingredienti. Ottima ad esempio la combinazione prosciutto cotto e formaggio. Decidete, quindi, in base ai vostri gusti.

I panzerotti fritti sono davvero ottimi e solitamente molto amati. In alternativa potete servire della pizza margherita in tranci, della focaccia pugliese, della focaccia di patate o una classica parigina.

Conservazione

I panzerotti fritti sono ottimi da mangiare ben caldi subito dopo averli preparati. Si possono però conservare per un giorno al massimo. I panzerotti fritti possono anche essere congelati prima di essere cotti.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!