Ravazzate con spinaci, ricotta e mozzarella

Le ravazzate con spinaci, ricotta e mozzarella sono un prodotto da forno tipico della Sicilia, amatissimo dai grandi ma anche dai più piccoli. Ecco la ricetta per prepararle

Ravazzate con spinaci, ricotta e mozzarella
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le ravazzate con spinaci, ricotta e mozzarella rappresentano uno sfizioso prodotto da forno della tradizione tipica siciliana. Le ravazzate sono per l’appunto delle deliziose brioches salate, che sono cotte in forno e possono essere farcite con differenti ripieni, ad esempio con il ragù e la besciamella oppure in una versione vegetariana come quella proposta in questa ricetta.

Le Ravazzate si trovano facilmente nei bar o rosticcerie siciliane ma si possono realizzare a casa. Possono essere consumate come antipasto oppure come piatto unico, dipende da quanto appetito avete! Vediamo insieme come si preparano.

Ingredienti per la pasta

  • 350 g di farina 0
  • 150 g di farina 00
  • 25 g di lievito di birra
  • 310 ml di latte
  • 50 g di burro
  • 60 g di zucchero
  • 20 g di sale

Ingredienti per il ripieno

  • 300 g di spinaci
  • 200 g di ricotta
  • 125 g di mozzarella

Preparazione

Per preparare le ravazzate con spinaci, ricotta e mozzarella innanzitutto miscelate le due farine all’interno di una ciotola capiente e al centro praticate un buco, dove andrete a posizionare il lievito sbriciolato.

Sciogliete quest’ultimo con un po’ di latte tiepido (o acqua) e successivamente aggiungete lo zucchero, il sale e infine il burro ammorbidito e tagliato a cubetti. Versate gradatamente tutto il latte e iniziate pian piano ad impastare. Quando gli ingredienti si sono amalgamati del tutto, trasferite l’impasto sul piano del tavolo infarinato ed iniziate a impastare fino a quando l’impasto diventa soffice ed elastico (ci vorranno circa 10 minuti). Rimettete l’impasto nella ciotola e ponete a lievitare in un luogo caldo fino al raddoppio (circa 1 ora e mezza).

Mentre aspettate che l’impasto lieviti, preparate il ripieno delle Ravazzate. Cuocete gli spinaci surgelati al vapore oppure metteteli in una pentola insieme ad un mestolino d’acqua, accedente il fuoco a fiamma moderata e fate cuocere gli spinaci. Quando questi ultimi sono teneri, regolate di sale, strizzateli e trasferiteli su un piatto per farli intiepidire. Quando sono tiepidi tritateli grossolanamente e trasferiteli in una ciotola insieme alla ricotta e alla mozzarella tagliata a cubetti. Regolate di sale ed eventualmente aggiungete una macinata di pepe nero.

Trascorso il tempo di lievitazione, riprendete l’impasto e suddividetelo in tante palline (all’incirca 15) dello stesso peso e dimensione. Prendete la prima pallina, stendetela leggermente con le mani formando un dischetto e al centro mettetevi un cucchiaino di ripieno. Richiudete delicatamente i lembi di impasto e trasferite la ravazzata su una teglia ricoperta con carta da forno. Fate attenzione a mettere la parte di chiusura verso il basso. Ripetete l’operazione con le altre palline di impasto fino ad esaurimento degli ingredienti, quindi ponete nuovamente a lievitare per circa 20 minuti.

Prima di cuocere le ravazzate, spennellatele con un tuorlo sbattuto con un cucchiaio di latte e decorate con semi di sesamo. Infornate a 190°C per circa 20 minuti, quindi sfornate e servite ben calde.

In alternativa potete servire dei fagottini di broccoli e ricotta oppure delle pizzette di sfoglia.

Ravazzate con spinaci, ricotta e mozzarella

Conservazione

Le ravazzate con spinaci, ricotta e mozzarella si conservano per al massimo un paio di giorni ma andranno scaldate nuovamente in forno prima di essere servite.

Giovanna La Barbera

I consigli di Giovanna - La Tavola Allegra blog

Le ravazzate con spinaci, ricotta e mozzarella sono uno sfizioso antipasto vegetariano ideale da servire durante un buffet di compleanno o per l'aperitivo. Sono gustose, soffici ed irresistibili... Provare per credere! Se siete dei buongustai, potete arricchire il ripieno aggiungendo del prosciutto cotto tritato o tagliato a cubetti e del Grana Padano grattugiato.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!