Brodo vegetale

Il brodo vegetale è una preparazione di base in cucina, che si utilizza per la preparazione di tanti piatti, come risotti o arrosti. Vediamo insieme come prepararlo ed utilizzarlo

Brodo vegetale
Difficoltà
Preparazione
Cottura
Costo

Presentazione

Il brodo vegetale è una ricetta base della cucina italiana più tradizionale, veloce e semplice. Viene ottenuto bollendo insieme delle verdure fresche di base, ovvero cipolla, sedano e carote, a cui poi si aggiungono se lo si desidera delle verdure di stagione per arricchirne il sapore.

Che sia per la preparazione di un risotto o da servire con pastino questo brodo è davvero una delizia. Si tratta di una ricetta versatile, usata come vase per mille preparazioni in cucina, come ad esempio nella realizzazione degli arrosti o nella cottura delle verdure in padella.

Vediamo, quindi, insieme come fare il brodo vegetale.

Ingredienti

  • 2 litri di acqua
  • 1 patata
  • 2 cipolle
  • 1 zucchina genovese
  • 2 coste di sedano
  • 2 carote
  • 2 pomodori ben maturi
  • sale q.b.
  • 2 foglie di alloro

Brodo-vegetale

Come fare il brodo vegetale

Per iniziare la preparazione del brodo vegetale dovete partire dalle verdure che vi serviranno per realizzarlo. Come prima cosa, quindi, dividete in parti il sedano, pulite e pelate le carote e riducetele in pezzi più piccoli e sbucciate le cipolle, che andranno anche queste divise in quarti.

Fatto questo dedicatevi alla patata, che andrà tagliata in quarti dopo essere stata pelata e lavata, e il pomodoro, anche questa che dovrete ridurre in quarti. Fatto questo prendete una pentola molto capiente ed aggiungete all’interno l’acqua a cui dovrete aggiungere tutte le verdure che avete preparato prima.

Aggiustate di sale ed aggiungete anche le foglie di alloro. Il tutto andrà fatto cuocere per bene fino a quando le verdure saranno completamente cotte. Solo in quel momento potrete filtrare il brodo con un colino a maglie strette così da eliminare le verdure ed ogni loro residuo all’interno.

Il brodo è quindi pronto per essere utilizzato per arricchire risotti o arrosti oppure per cuocervi dei tortellini o dei maltagliati. Le possibilità di utilizzo del brodo vegetale sono davvero tantissime in cucina.

Consigli e varianti

Come detto prima il brodo vegetale può essere arricchito in mille modi, utilizzando delle verdure di stagione nel momento in cui le preparate così da renderlo ancora più corposo e saporito.

Il brodo di verdure andrà lasciato cuocere a fiamma media per all’incirca un’ora e mezza così che tutte le verdure non solo si cuociano ma rilascino tutto il loro sapore e le loro vitamine.

In alternativa al brodo vegetale potete preparare del brodo di pollo o del brodo di carne.

Brodo vegetale Bimby

Se avete il Bimby a disposizione potete utilizzarlo per la preparazione di questo brodo. Non dovrete far altro che aggiungere tutti gli ingredienti all’interno del boccale e procedere con la cottura a 100°c per 18 minuti Senso Antiorario Velocità mescolamento.

Brodo vegetale per neonati

Se preparere questa ricetta per lo svezzamento dei neonati dovrete prestare particolare attenzione ad alcuni particolari. Innanzitutto non dovete aggiungere del sale.

Come saprete, infatti, questo ingrediente viene aggiunto solo dopo l’anno d’età nell’alimentazione dei più piccoli. Inoltre, tutte le verdure dovranno essere ben fresche e preferibilmente di origine biologica. In questo modo sarete certi di dare ai vostri bambini un prodotto genuino e di qualità.

Dado vegetale

Un’ottima alternativa al brodo è il dado vegetale, che si conserva molto a lungo e potrà essere sempre a vostra disposizione per tante ricette diverse. Potete, infatti, congelarlo oppure passrlo in forno così da farlo seccare, frullarlo ed ottenere un brodo granulare perfetto.

Sarà un ottimo modo per avere un prodotto fresco sempre a vostra disposizione. Un brodo vegetale con dado fatto in casa sarà, infatti, perfetto per tante occasioni e vi darà sempre una grande soddisfazione. Un prodotto fatto in casa, inoltre, sarà più saporito e gustoso e di conseguenza donerà una marcia in più ai vostri piatti.

Conservazione

Il brodo vegetale si conserva in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico per circa una settimana.

Potete anche decidere di congelare il brodo, in piccole porzioni, così da averlo sempre a disposizione in ogni momento per le vostre preparazioni. In questo modo sarà pronto all’uso anche all’ultimo minuto, quando sarebbe impossibile poterlo realizzare in velocità.

Un piccolo accorgimento che vi consentirà di ottenere un risultato davvero perfetto, anche in pochi minuti, quando non avete a disposizione tantissimo tempo. I vostri piatto saranno sempre saporiti e gustosi e di certo farete un figurone con i vostri ospiti.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!