Secondi Piatti   •   Pesce

Polpette di branzino

Le polpette di branzino sono un’idea veramente molto golosa per portare a tavola un secondo di pesce sfizioso che metterà d’accordo proprio tutti, grandi e piccini e vi assicuro che andranno a ruba.

Polpette di branzino
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le polpette di branzino sono perfette anche come antipasto o da servire come finger food durante un apericena tra amici, queste golosissime polpette di branzino sono molto facili da realizzare e si possono preparare in anticipo, conservare in frigorifero e addirittura congelare. 

In più sono perfette anche per riciclare gli avanzi di pesce e soprattutto per far mangiare il pesce ai bambini … vedrete una tira l’altra.

Ingredienti

  • 400 g di branzino
  • 100 g di pane
  • 1 uova
  • 2 cucchiai di parmigiano reggiano
  • q.b di prezzemolo
  • q.b di pangrattato
  • q.b di sesamo
  • q.b di olio di semi
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione

Per iniziare eviscerate e lavate con cura il branzino poi cuocetelo per 15 minuti possibilmente a vapore; lasciatelo quindi intiepidire ed eliminate la pelle e le lische. 

Ammollate la mollica di pane nell’acqua, strizzatela e trasferitela in un recipiente, aggiungete il branzino sfilletato, abbondante parmigiano grattugiato, l’uovo, del prezzemolo tritato finemente, sale e pepe a piacere. Impastate tutti gli ingredienti con cura fino ad ottenere un composto ben omogeneo.

Versate in una ciotola un po’ di pangrattato e in un’altra dei semi di sesamo. Inumiditevi le mani e formate delle polpette della dimensione che più preferite (io le adoro piccole) poi passatele prima nel pangrattato e poi nei semi di sesamo.

Se decidete di cuocere le polpette di branzino nel forno, preriscaldate il vostro forno a 180 gradi in modalità statico e disponetele su una teglia foderata con carta da forno; irrorate le polpette con un filo di olio extravergine di oliva e cuocetele per circa 20 minuti o almeno fino a doratura.

Se, invece, come me siete amanti delle polpette fritte, in una padella dalle pareti alte scaldate abbondante olio e appena sarà bollente tuffatevi le polpette poche alla volta; lasciatele dorare, poi prelevatele con il mestolo forato e trasferitele su carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso.

Servite le polpette di branzino con fettine di limone e qualche cucchiaio di maionese.

Conservazione

Una volta cotte, le polpette di branzino si possono conservare in frigorifero per un paio di giorni.

Renata Perez

I consigli di Renata

Le polpette di pesce sono sempre un'ottima scelta per riciclare gli avanzi di pesce e si possono arricchire anche con un trito di capperi o di olive. In alternativa al branzino si può utilizzare del pesce persico, dalla carne leggera e saporita, oppure del merluzzo o del nasello. Le polpette di pesce possono essere preparate in anticipo e addirittura possono essere congelate.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!