Storione ubriaco

Avete un ospite e volete stupirlo con una ricetta di facile preparazione ma allo stesso tempo molto gustoso e prelibato? Siete nel posto giusto! Vi mostrerò come cucinare un pesce prezioso come lo storione

Storione ubriaco
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Pensate che le ricette toscane siano solo zuppe e bistecca? Avete un ospite toscano e volete stupirlo con una ricetta di facile preparazione ma dal gusto delicato e fine, ma allo stesso tempo molto gustoso? Non sapete dove cercare una ricetta unica e saporita da preparare alla vostra amata in una serata speciale? Ebbene sì, siete nel luogo giusto! Vi proporrò un’ottima ricetta toscana a base di pesce, precisamente di uno dei pesci più rari e pregiati: lo storione. Ma non preoccupatevi: se non riuscite a trovare lo storione, ci sono molte valide alternative che sotto vi descriverò. Basta semplicemente seguire alla lettera i passi di questa guida alla preparazione di questo piatto prelibatissimo. Prima di iniziare con la preparazione, voglio fornirvi alcune informazioni utili sulla storia di questo pesce e di questo piatto.

La Storia

Lo storione è uno dei pesci più antichi che esistano oggi ed anche il suo aspetto sta a dimostrare la sua remotissima origine. Nei mari italiani, un tempo, ve ne erano diverse specie che in primavera, al tempo della riproduzione, risalivano i fiumi (lo storione femmina è capace di produrre fino a 2 milioni di uova che, come sapete, costituiscono il caviale). Oggi non ce ne sono più, ma sembra che due storioni grossissimi (forse di due quintali l’uno) “quasi mai venuti e veduti dalla gente” fossero stati pescati in Arno alla Pescaia del Prato “senza difficoltà” nel 1558 in occasione del matrimonio di Lucrezia de’ Medici (figlia di Cosimo I) con il Principe Alfonso d’Este. Siccome ai nostri tempi gli storioni sono davvero una rarità (pare che alle foci del Po ve ne sia qualche esemplare), se volete provare questa ricetta, vi consiglio di sostituire questo nobile pesce con delle comuni trance di pesce spada o di vitella di mare.

Vediamo adesso cosa ci occorre per la preparazione di questo piatto.

Ingredienti (per 4 persone)

  • 800 grammi di trance di storione (o pesce spada)
  • un bicchiere di vino bianco
  • due spicchi d’aglio
  • un pizzico di pepolino (timo)
  • un limone
  • ramerino
  • olio d’oliva
  • sale e pepe

Procedimento

Mettete a marinare le trance di storione per qualche ora in olio, sale, pepe, succo di limone, prezzemolo e ramerino. In un tegame mettete a rosolare un po’ di olio con gli spicchi d’aglio interi ed aspettate che gli spicchi d’aglio abbiano preso colore.

Aggiungete le trance di storione ed aspettate che le fette siano rosolate da entrambe le parti e bagnatele con il vino. A questo punto salate, pepate e aromatizzate il tutto con il pepolino e lasciate ritirare.

Servite lo storione con la sua salsetta e cosparso di altro prezzemolo tritato, mettendo a parte degli spicchi di limone.

Altre ricette di Secondi Piatti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!