Cheesecake salate al pesto senza cottura

Chi ha detto che le cheesecake si possono preparare solo in versione dolce? Queste mini cheesecake salate al pesto sono un ottimo antipasto, realizzato senza cottura e con un mix di sapori davvero strepitoso. Scopriamo, quindi, insieme come si realizzano e tanti consigli utili

Cheesecake salate al pesto senza cottura
Difficoltà
Preparazione
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Per un aperitivo in famiglia, per un buffet in piedi o da servire sulla tavola in occasioni speciali di festeggiamento, queste cheesecake salate al pesto senza cottura sono l’ideale per presentare qualcosa di semplice e veloce che possa stupire tutti: facili e senza cottura, basterà utilizzare dei crackers ma anche del pane secco o dei taralli per creare la base e il gioco è fatto. In questa versione, la crema cheesecake salata è aromatizzata con del pesto alla genovese e viene abbinata con dei pomodorini ciliegini.

Scopriamo insieme come si preparano al meglio e tanti consigli utili per un risultato davvero perfetto.

Ingredienti per la base

  • 90 g di crackers
  • 50 g di burro

Ingredienti per la crema

  • 220 g di philadelphia
  • 100 g di panna
  • 3 cucchiai di latte intero
  • 5 g di colla di pesce
  • 4 cucchiai di pesto alla genovese
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Ingredienti per decorare

  • 4 pomodorini
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale

Preparazione

Per preparare le cheesecake salate al pesto alla genovese iniziate dalla preparazione della base.

In un tritatutto inserite i crackers – o il pane secco se avete quello – con il burro sciolto ma ormai freddo, tritate tutto a lungo fino a ottenere una consistenza di sabbia bagnata. Aiutandovi con un cucchiaio, distribuite queste briciole negli stampini – andranno bene quelli in silicone ma anche quelli in alluminio usa e getta – e compattate bene lo strato sul fondo cercando di pareggiarlo il più possibile. Mettete in frigorifero.

Inserite in una ciotola la panna, il Philadelphia, un pizzico di sale e di pepe e lavorate per 1 minuto con le fruste elettriche, montando leggermente la panna, fino a ottenere un composto cremoso ma non troppo denso. Unite il pesto e mescolate. Intanto immergete la gelatina in acqua fredda per farla ammorbidire e in una ciotolina piccola scaldate al microonde i tre cucchiai di latte, strizzate la colla di pesce e scioglietela nel latte bollente, poi unitela al composto di philadelphia, panna e pesto e lavorate bene e velocemente per miscelare il composto senza creare grumi.

Cheesecake salate al pesto senza cottura

Distribuite uniformemente il composto negli stampini, livellandone la superficie, poi mettete in freezer per almeno due ore.

Nel frattempo, fate scaldare in un padellino il cucchiaio di olio e metteteci i pomodorini con un pizzico di sale, cuocendoli per circa 5-10 minuti a fuoco basso e coperti, affinchè si ammorbidiscano.

Quando le cheesecake saranno ben congelate, sformatele dagli stampini e adagiatele sul piatto di portata decorandole con i pomodorini. Rimettete in frigorifero per far riprendere una temperatura posisitiva e servite.

Cheesecake salate al pesto senza cottura

Conservazione

Le mini cheesecake salate al pesto senza cottura si conservano per un paio di gionri in frigorifero, aggiungendo la decorazione solo quando è il momento di servirle.

Alice Parretta

I consigli di Alice

Se avete degli stampi in silicone sarà facilissimo sformare le cheesecake salate una volta congelate, perché basterà tirare via lo stampo di gomma dalla tortina. Se avete quelli in alluminio nessun problema: incidete con le forbici il bordo e aprite lo stampo di alluminio tirando i due lembi del taglio, in modo da rimuovere anche in questo caso lo stampo dalle cheesecake con facilità.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!