Antipasti   •   Verdura   •   Vegetariano

Fagiolini sott’olio: come farli e conservarli

I fagiolini sott'olio sono un ottimo modo per conservare fagiolini fresci e consumarli anche in inverno quando non sono di stagione. Una tecnica semplice ed alla portata di tutti. vediamo insieme come fare e tanti consigli utili per un risultato perfetto

Fagiolini sott’olio: come farli e conservarli
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Vi siete mai chiesti come conservare i fagiolini? Bene, con dei fagiolini sott’olio potrete godere della bontà di questa verdura tutto l’anno ed utilizzarla poi nella preparazione dei vostri piatti anche in inverno, quando non è di stagione.

Le tecniche di conservazione, però, come sempre sono molteplici. Potete, infatti, conservare i fagiolini sott’aceto, ad esempio. Con dei fagiolini in barattolo sarete sempre pronti per insalate o piatti ricchi di gusto in ogni periodo dell’anno.

Scopriamo, quindi, insieme come procedere passo dopo passo.

Ingredienti

  • 1 kg di fagiolini
  • 700 ml di acqua
  • 60 ml di olio di semi
  • 240 ml di olio extravergine d’oliva
  • 6 spicchi di aglio
  • q.b di sale
  • q.b di peperoncino

Come fare i fagiolini sott’olio

La prima cosa che dovrete fare sarà partire da dei fagiolini ben freschi, che dovrete ripulire per bene e privare delle due estremità. Fatto questo mettete a bollire l’acqua e a bollore aggiungete i fagiolini, che dovrete sgocciolare per circa5- 6 minuti. Scolateli e passateli in acqua fredda per mantenere il loro colore verde e bloccare la cottura.

Dedicatevi questi alla sterilizzazione dei vasetti, che dovrà essere effettuata con molta cura per evitare che la vostra conserva si deteriori nel tempo.

Una volta ben sterilizzati i vasetti aggiungetevi i fagiolini, aggiungete gli spicchi d’aglio, decidendo se lasciarli interi o tagliarli in fettine e coprite con l’olio. Se non gradite l’olio di semi potete usare solo olio extravergine d’oliva.

E’ importante, però, che i fagiolini vengano completamente ricoperti dall’olio. Chiudete, quindi, con il coperchio e riponete in un luogo fresco ed asciutto dove i vostri fagiolini sott’olio si conserveranno a lungo.

Fagiolino-sottolio

Fagiolini sott’aceto

Se preferite potete aggiungere dell’aceto in fase di bollitura ma anche in fase di conservazione dei fagiolini. Donerete in questo modo un sapore più intenso al vostro fagiolino sott’olio e sarà particolarmente indicato per insalate.

Fagiolini sott’olio: come farli e conservarli

Come conservare i fagiolini sott’olio

Questi fagiolini sottolio si conservano per diversi mesi se riposti in un luogo fresco ed asciutto. Al momento della consumazione controllate che i fagiolini si siano conservati al meglio.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete aromatizzare i fagiolini con del pepe in grani al posto del peperoncino. Anche la quantità di aglio può variare in base ai vostri gusti. Aggiungete un pizzico di sale in fase di cottura dei fagiolini e poi conditeli quando li sgocciolerete e li utilizzerete per tutte le vostre ricette.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!