Friselle pugliesi fatte in casa con pomodorini

Tra le ricette estive che si possono preparare le friselle pugliesi fatte in casa con pomodorini e basilico saranno tra le più amate ed apprezzate. Un ottimo antipasto, fresco, colorato e profumato perfetto per tante occasioni. Vediamo insieme come si preparano, le origini di questa ricetta e come conservarle

Friselle pugliesi fatte in casa con pomodorini
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le ricette estive sono sempre particolarmente golose ed invitanti, colorate e profumate e per questo irresistibili. Le friselle pugliesi non fanno eccezione.

Realizzate in casa con una ricetta semplice ed alla portata di tutti verranno condite in questo caso con dei pomodorini che richiamano uno dei sapori più diffusi ed apprezzati nella stagione estiva. In realtà le idee su come farcirle e condirle sono davvero tantissime. Potrete, infatti, sbizzarrirvi e realizzare dei piatti davvero straordinari, realizzando non soltanto ricette estive ma anche invernali, a seconda degli ingredienti che utilizzerete per arricchire le vostre friselle fatte in casa.

Vediamo, quindi, come procedere e tanti consigli che risulteranno utili per rendere questa preparazione sempre diversa e sempre golosissima.

Ingredienti impasto

  • 300 g di farina di grano duro
  • 180 ml di acqua
  • 7 g di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaino di sale

Ingredienti per condirle

  • 400 g di pomodorini
  • q.b. di sale
  • q.b di pepe
  • 2 spicchi di aglio
  • q.b. di olio extravergine d’oliva
  • q.b di basilico
  • q.b di origano
  • q.b di acciughe

Come preparare le friselle

La prima cosa che dovrete fare per preparare delle friselle pugliesi fatte in casa sarà disporre sul piano di lavoro o all’interno della planetaria la farina.

Aggiungete quindi il lievito di birra e lo zucchero ed amalgamate il tutto. Se, invece, utilizzate del lievito fresco ve ne servirà poco meno di un panetto e dovrete scioglierlo nell’acqua leggermente intiepidita. Aggiungete quindi l’acqua, che deve essere a temperatura ambiente, ed iniziate ad impastare il tutto.

Aggiungete anche l’olio ed il sale e lavorate per circa 20 minuti o fino a quando avrete ottenuto un impasto ben elastico e compatto. Questa fase è molto importante per poter ottenere un impasto che si lavori perfettamente e che dia vita a delle friselle davvero straordinarie. Una volta ottenuto un panetto ben compatto riducetelo in una palla e trasferitelo all’interno di una ciotola, coprite con della pellicola e mettete in forno spento ma con luce accesa a lievitare per circa due ore.

Una volta lievitato l’impasto andrà ridotto in un filoncino e poi tagliato in circa 8 parti tutte uguali. Ogni parte andrà poi ridotta a sua volta in un cordoncino e chiuso a formare una ciambella.

Ovviamente le dimensioni delle friselle possono variare a seconda di come avete intenzione di servirle ai vostri ospiti. Una volta realizzate andranno adagiate su una teglia coperta con carta da forno e lasciate a lievitare fino al raddoppio del loro volume, per circa un’altra ora.

Non vi resta, quindi, che cuocere in forno preriscaldato a 200°C per circa 10-15 minuti. Le friselle saranno pronte quando inizieranno a dorarsi in superficie. Una volta ben dorate andranno sfornate, lasciate da parte a freddare e poi divise a metà. Rimettetele quindi in forno per altri 25-30 minuti a 170°C o fino a quando si biscotteranno perfettamente e risulteranno quindi perfettamente croccanti e friabili.

Condimento delle friselle pugliesi

Adesso che la vostra base è pronta non vi resta che dedicarvi al condimento. Partite quindi dai pomodorini, che andranno privati del picciolo e lavati sotto acqua fredda corrente. Riduceteli in piccoli cubetti e adagiateli all’interno di una ciotola dove andrete a condirli con uno spicchio d’aglio tritato, dell’origano, olio extravergine d’oliva, sale e pepe. Aggiungete anche il basilico e le acciughe, che avrete precedentemente tritato molto finemente.

Se non gradite questo ingrediente o se volete servire questo piatto a degli ospiti vegetariani omettete le alici. Il risultato sarà comunque ottimo.

Realizzazione delle friselle con pomodorini

Riprendete quindi la vostra base e bagnatela con dell’olio extravergine d’oliva e strofinatevi uno spicchio d’aglio. Non vi resterà, quindi, che adagiare in superficie i pomodorini precedentemente conditi e servire ai vostri ospiti entro al massimo un’ora per evitare che la base si ammorbidisca eccessivamente.

Friselle-pugliesi-fatte-in-casa-con-pomodorini

Frittelle pugliesi integrali

Potete sostituire parte della farina con della farina integrale e proseguire nella preparazione dell’impasto come da ricetta. Otterrete, però, un risultato ancora più sano ed ancora più genuino, che potrete poi farcire in base alle vostre esigenze, utilizzando ingredienti a basso contenuto calorico e di grassi per andare incontro anche alle esigenze di chi sta seguendo una dieta ipocalorica.

Friselle: origine della ricetta

Si tratta di un vero e proprio simbolo del Salento. Un piatto semplice, che ormai da secoli non manca mai sulle tavole delle famiglie pugliesi.

La leggenda narra che questo piatto risale addirittura al periodo dei crociati. Le frittelle, infatti, venivano chiamate anche “pane dei crociati”, dal momento che veniva utilizzato come una valida alternativa al pane grazie alla sua lunga conservazione.

Frittelle: come farcirle

In questo caso abbiamo utilizzato un condimento molto semplice, a base di pomodorini. Se lo desiderate, però, potete letteralmente dare sfogo alla vostra fantasia ed utilizzare verdure, salumi e condimenti di vario tipo per arricchire questa preparazione.

L’ideale, però, è capire sempre come bagnarle in maniera tale da inumidire un po’, per mitigare la loro croccantezza, renderle quindi più facili da consumare.

Conservazione delle friselle pugliesi

Questa preparazione si conserva per diversi giorni prima di essere farcita.

Una volta farcite, invece, le friselle andranno consumate entro al massimo qualche ora per evitare che la base si inumidisca eccessivamente.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

E' importante prestare attenzione ai tempi di cottura. Le friselle, infatti, dovranno essere ben cotte quando verranno sfornate la prima volta e poi dovranno dorarsi perfettamente durante il secondo passaggio in forno in maniera tale da avere un risultato ben croccante e friabile, caratteristiche tipiche di questo particolare pane pugliese.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!