Contorni   •   Padella   •   Vegeteriano   •   Vegano   •   Light

Peperoni in padella

Con dei peperoni in padella darete vita ad un contorno perfetto per tantissimi secondi piatti. Scopriamo quindi come preparare questo piatto ed alcune varianti altrettanto golose

Peperoni in padella
Difficoltà
Preparazione
Cottura
2 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Contorno molto semplice da realizzare, gustoso ed invitante ma a basso contenuto di grassi. Si presta bene ad accompagnare qualsiasi tipo di secondo; se si utilizzano ingredienti freschi è anche possibile prepararne in quantità maggiore in modo tale da poterlo congelare in contenitori monoporzione: sarà pronto all’uso ogni volta che si desidera!

Una variante dei classici peperoni al forno, realizzati in questo caso sfruttando la cottura in padella. Le varianti possibili sono molte dal momento che potete decidere di usare la tipologia di peperone che più preferite o di mischiarle tra loro. Inoltre, se si desidera, è possibile sostituire lo scalogno con un porro, per ottenere un gusto leggermente diverso.

Vediamo, quindi, come preparare i peperoni in padella.

Ingredienti

  • 2 peperoni rossi
  • 2 peperoni gialli
  • 2 peperoni verdi
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di prezzemolo
  • q.b di acqua

Preparazione

Lavate i peperoni, tagliateli a metà e puliteli con estrema cura ed attenzione eliminando i semini interni e la parte bianca: lavorare con cautela, utilizzando un coltellino piccolo (che sarà più semplice da maneggiare) e dalla lama affilata. Tagliateli a tocchetti e tenerli da parte.

Sbucciate, pulite ed affettate a velo lo scalogno; se si desidera lo si può tritare, altrimenti si può lasciarlo così. Mettetelo in un tegame con l’olio e qualche cucchiaio di acqua e fatelo appassire a fiamma molto dolce. Aggiungete quindi i peperoni, salate, pepate, aggiungete altra acqua e fate cuocere a fuoco basso per 20 minuti circa, mescolando di tanto in tanto. Se serve, aggiungete acqua poca per volta – ne basta anche soltanto un cucchiaio alla volta. 

Mentre i peperoni cuociono, occupatevi del prezzemolo: lavatelo accuratamente sotto l’acqua fredda, staccate le foglie dal gambo e tritatle molto finemente. Se si desidera, è possibile far ricorso al prezzemolo surgelato.  Nel momento in cui mancheranno cinque o sei minuti al termine della cottura, aggiungete il prezzemolo tritato e mescolate ancora avendo cura di amalgamare per bene gli ingredienti. Spegnete il fuoco e lasciate riposare qualche istante prima di impiattare e di servire come accompagnamento della pietanza prescelta. 

Ottimi in alternativa anche dei peperoni in agrodolce.

Conservazione

I peperoni in padella possono essere conservati per un paio di giorni in frigorifero se riposti all’interno di un contenitore ermetico.

Elisa Andreoni

I consigli di Elisa

Questo è un piatto tipicamente estivo, ma se si riescono a trovare i peperoni buoni può essere replicato in qualsiasi stagione. D'estate può essere consumato anche a temperatura ambiente, magari aggiungendovi un petto di pollo bollito così da creare un'insalata leggera ma nutriente e sana; d'inverno invece tiepido oppure caldo.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!