Marmellata di kiwi fatta in casa

Perfetta da spalmare sul pane o sulle fette biscottate, la marmellata di kiwi fatta in casa è straordinariamente gustosa e ricca. Scopriamo insieme come si prepara al meglio e in quali versioni

Marmellata di kiwi fatta in casa
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Una buona marmellata fatta in casa è sempre un’ottima idea. Tante le idee su come fare la marmellata e tanti i consigli che mamme e nonne tramandano nel tempo. La marmellata di kiwi è meno diffusa e famosa di altre conserve ma sarà davvero eccezionale e soprattutto potrà essere utilizzata in mille modi. Potrà essere semplicemente spalmata su del pane o delle fette biscottate ma sarà ottima anche per farcire o arricchire biscotti, torte e crostate.

Inoltre, può essere preparata in molte varianti, non soltanto usando il bimby, ma anche usando mele arance o zenzero per renderla ancora più invitante.

Ottima anche una marmellata di kiwi senza zucchero per chi preferisce contenere le calorie ma non vuole rinunciare al gusto di una buona marmellata fatto in casa.

Vediamo, quindi, insieme come si fa la marmellata di kiwi e tante varianti.

Ingredienti

  • 1 kg di kiwi
  • 300 g di zucchero
  • 1 mela
  • succo di 1 limone

Come fare la marmellata di kiwi

Per iniziare la preparazione della marmellata di kiwi dovete partire dalla sterilizzazione dei vasetti che vi permetteranno di conservare nei mesi a venire la vostra conserva.

Fatto questo sbucciate la mela ed i kiwi accuratamente, così da non lasciare tracce di buccia. Riducete la frutta in cubetti. Non è importante la dimensione dei cubetti dal momento che il tutto verrà poi frullato.

Aggiungete la frutta ormai in pezzi all’interno di una pentola insieme al succo di un limone ed allo zucchero. Fate andare a fiamma media mescolando costantemente fino a quando la frutta inizierà ad ammorbidirsi. Solo a questo punto potete frullare utilizzando un minipimer.

Fate proseguire la cottura per qualche altro minuto fino a quando la marmellata avrà raggiunto la giusta consistenza. Potete fare la prova con un semplice cucchiaino. Se la marmellata risulta abbastanza viscosa e rimane sul cucchiaino senza scivolare via velocemente è segno che è pronta. In caso contrario fate proseguire la cottura per qualche altro minuto.

Prendete, quindi, i barattoli e riempiteli fino all’orlo con la marmellata ancora calda. Chiudete i barattoli con i coperchi, anche questi precedentemente sterilizzati, e quindi capovolgeteli fino al completo raffreddamento. In questo modo si verrà a formare il sottovuoto che permetterà alla vostra marmellata di conservarsi perfettamente.

Marmellata di kiwi fatta in casa

Marmellata di kiwi Bimby

Se avete il Bimby, preparare questa marmellata sarà ancora più semplice. Dovrete tagliare grossolanamente il kiwi e la mela in cubetti ed aggiungere all’interno del boccale con il succo di limone e lo zucchero. Fate andare per 30 minuti a 100°c velocità 2. Frullate tutto se necessario con velocità Turbo per 20 secondi. Fate proseguire la cottura se necessario e versate la marmellata nei contenitori.

Marmellata di kiwi e zenzero

Potete arricchire la vostra marmellata di kiwi e mele con dello zenzero, che donerà una nota profumata e di sapore davvero straordinaria alla vostra conserva. Dosate la quantità di zenzero in base ai vostri gusti.

Marmellata di kiwi senza zucchero

Potete dosare la quantità di zucchero in base ai vostri gusti o, se lo preferite, eliminare questo ingrediente ed utilizzare un dolcificante naturale a vostra scelta. Il risultato finale che otterrete sarà davvero straordinario e molto apprezzato.

Marmellata di kiwi e arance

Le arance si sposeranno benissimo con il sapore del kiwi. Dovrete pelarle a vivo e poi ridurle in pezzi ed aggiungerle ai kiwi. Proseguite come da ricetta. Il risultato sarà una conserva ancora più golosa e buona.

Come conservare la marmellata di kiwi

Questa confettura di kiwi si conserva per diversi mesi in un luogo fresco ed asciutto. Una volta aperto il barattolo questo andrà conservato in frigo e la marmellata andrà consumata entro al massimo una settimana.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

E’ importante prestare attenzione alla sterilizzazione dei vasetti per essere certi che non si formi del botulino che deteriori la vostra marmellata. Potete aggiungere un pizzico di colorante verde se volete dare un tono di colore più brillante alla vostra marmellata. Aggiungete le spezie e gli odori che preferite per aromatizzare la conserva.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!