Focaccia con farina di farro

Una buona focaccia mette sempre tutti d'accordo in tantissime occasioni diverse. Una focaccia con farina di farro realizzata con una lunga ed attenta lievitazione sarà davvero eccezionale e potrà essere accompagnata da salumi e formaggi in base ai propri gusti. Vediamo quindi come procedere ed alcuni consigli utili per un risultato perfetto

Focaccia con farina di farro
Difficoltà
Preparazione
Cottura
5 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La classica focaccia genovese può esere reinventata e realizzata in tantissimi modi diversi. Una soffice e profumata focaccia realizzata con la farina di farro a lunga lievitazione è una delle alternative che avete a vostra disposizione.

Il farro è un antico cereale ricco di vitamine e di sali minerali,  povero di grassi, con un apporto calorico piuttosto basso; consigliato soprattutto nelle diete dimagranti. Questa focaccia è molto semplice da preparare, ha 48 ore lievitazione che faranno in modo di renderla ancora più leggera; da farcire come meglio si preferisce, adatta per buffet, antipasti o per un bel pic-nic all’aria aperta.

Ingredienti

  • 500 g di farina di farro
  • 400 g di acqua
  • 1 g di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaio di sale
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • 3 cucchiai di acqua
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b di rosmarino

Preparazione

Iniziate la preparazione di questa focaccia con farina di farro munendovi di una ciotola abbastanza capiente ed un cucchiaio di legno oppure utilizzate la vostra planetaria. Versate la dose di acqua, il grammo di lievito, il cucchiaino di zucchero e il cucchiaio di olio. Mescolate per far sciogliere gli ingredienti.

Versate la farina e cominciate a mescolare energicamente fino a creare un impasto elastico, liscio e senza grumi. Risulterà abbastanza acquoso, ma è la giusta consistenza. Coprite la ciotola con della pellicola, e sopra la pellicola mettete un canovaccio (potete usare un elastico o dello spago per immobilizzarlo). Posizionate la ciotola nella parte bassa del frigo e da questo momento dovrete attendere 46 h.

Trascorso questo tempo, togliete la ciotola dal frigo lasciandola ancora coperta di pellicola e canovaccio, e completate la lievitazione a temperatura ambiente per altre 2 ore. Nel frattempo in un bicchierino preparate l’emulsione da versare sull’impasto, quindi aggiungete i cucchiai di acqua e di olio e miscelate i due liquidi.

Passate le ulteriori due ore di lievitazione, prendete una teglia di medie dimensioni, ungetela oppure usate la carta forno, versate l’impasto e allargatelo delicatamente con un cucchiaio di legno in modo da farlo arrivare fino ai bordi della teglia.

A questo punto fate dei buchini sull’impasto, versate il bicchierino con l’emulsione di olio e acqua, cospargete con rosmarino fresco o secco ed infornate a 180°C in forno ventilato, preriscaldato per circa 35-40 minuti. Una volta cotta sfornatela, tagliatela a tranci o a cubetti, farcitela e servitela sia calda che fredda.

Conservazione

Conservate in un luogo fresco ed asciutto max 3 giorni e riscaldate all’occorrenza.

Fabiana Postorino

I consigli di Fabiana

Per realizzare questo impasto potete mischiare vari tipi di farine, sia farro che farina 00, oppure farina 0 oppure usare la manitoba. Velocizzate i tempi di lievitazione aumentando la dose di lievito, con 12 g di lievito su 500 g di farina, basteranno 4 ore per preparare l'impasto. Potete farcirla con salumi, formaggi, tonno, salmone e verdure miste oppure gustarla nella sua semplicità.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!