Sfincionelli palermitani

Gli sfincionelli palermitani sono una preparazione che s rifà al classico sfincione siciliano. Ecco la ricetta ed alcuni consigli utili

Sfincionelli palermitani
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Gli Sfincionelli palermitani sono dei soffici prodotti da forno, molto simili a pizzette alte e soffici. Rappresentano uno dei tanti prodotti della gastronomia siciliana e si differenziano dal famoso Sfincione (in palermitano “Sfinciuni”) nella forma e in alcuni ingredienti utilizzati per la preparazione.

A differenza dello Sfincione, infatti, gli Sfincionelli hanno una forma leggermente allungata (o per meglio dire ovale) e contengono una quantità seppur minima di pangrattato, che serve per rendere più corposo il sugo di pomodoro. A fine cottura vengono cosparsi con abbondante formaggio Caciocavallo siciliano stagionato tagliato a julienne, che conferisce agli Sfincionelli un sapore deciso ed unico.

Ingredienti per la base

  • 500 g di farina 00
  • 500 g di farina 0
  • 50 g di lievito di birra
  • 620 ml di acqua
  • 120 ml di olio extravergine d’oliva
  • 100 g di zucchero
  • 40 g di sale

Ingredienti per il condimento

  • 1 kg di cipolle
  • 300 ml di passata di pomodoro
  • 2 acciughe
  • q.b di pangrattato
  • q.b di origano
  • 300 g di caciocavallo

Preparazione

Preparare gli Sfincionelli palermitani non è affatto difficile, sarà necessario però prestare attenzione alla lunga (e doppia) lievitazione.

In una ciotola molto grande miscelate la farina 00 (meglio se per pizza) e la farina 0 (prediligete la Manitoba). Al centro praticate un buco dove andrete a posizionare il lievito di birra fresco sbriciolato. Sciogliete quest’ultimo con un po’ d’acqua tiepida e successivamente aggiungete lo zucchero, il sale e l’olio extra vergine d’oliva.

Iniziate ad impastare e, quando si sarà formato un impasto corposo ed appiccicoso, trasferitelo sul piano del tavolo infarinato e continuate ad impastare fino a quando otterrete un panetto soffice ed elastico (circa 10-15 minuti). Trascorso questo tempo, rimettete l’impasto nella grande ciotola infarinata e ponete a lievitare in un luogo caldo fino a quando sarà raddoppiato di volume (circa 1 ora e mezza).

Nel frattempo preparate il condimento degli Sfincionelli. Sbucciate ed affettate le cipolle bianche. Trasferitele in una pentola capiente con 2 mestoli d’acqua e fate stufare le cipolle per 20 minuti circa. Quando le cipolle saranno diventate tenere e l’acqua sarà evaporata del tutto, unite 5 cucchiai di olio extra vergine d’oliva e i filetti di acciughe sott’olio, mescolate e lasciate soffriggere.

Quando le cipolle diventeranno dorate, aggiungete la passata di pomodoro. Mescolate con cura e regolate di sale. Fate cuocere per altri 5 minuti, dopo di che spegnete il fuoco e cospargete il sugo di cipolle con 2 pugni di pangrattato. Mescolate nuovamente e lasciate riposare.

Trascorso il tempo della prima lievitazione, dividete l’impasto in 13-14 palline di misura uguale. Date una forma leggermente allungata con le mani e posizionate su una teglia foderata con carta da forno (oppure ben oleata). Se preferite che i vostri Sfincionelli siano più piccoli, potete fare qualche pallina in più, magari 16 anzichè 13… Dipende dai vostri gusti.

Schiacciate leggermente il centro degli Sfincionelli con le dita e ponete nuovamente a lievitare in un luogo caldo per circa 20-30 minuti, dopo di che condite con il sugo di cipolle, spolverizzate con origano e una presa di pangrattato. Infornate gli Sfincionelli a 190°C per circa 15-20 minuti e, poco prima del termine della cottura, sfornate e cospargete con abbondante Caciocavallo siciliano stagionato a julienne. Infornate nuovamente e quando il formaggio è filante sfornate e lasciate intiepidire prima di servire. Consumate subito.

In alternativa potete servire dei rollò con wurstel o della focaccia pugliese.

Sfincionelli palermitani

Conservazione

Gli sfincionelli palermitani si conservano per un paio di giorni in un contenitore ermetico. Andranno scaldati nuovamente in forno tradizionale perchè tornino caldi e filanti. 

Giovanna La Barbera

I consigli di Giovanna - La Tavola Allegra blog

Da palermitana doc, posso garantire che gli Sfincionelli sono una vera delizia! Vanno consumati ben caldi per gustarli in tutta la loro morbidezza ma, se avete intenzione di conservarli, non dimenticate di ripassarli in forno ben caldo per 2-3 minuti. C'è chi aggiunge anche fette di pomodoro per arricchirli ulteriormente.

Altre ricette interessanti
Commenti
Ombretta Orrù
Ombretta Orrù

29 marzo 2016 - 11:33:11

che buono amica mia prima o poi li devo provare

0
Rispondi