Pasta integrale fatta in casa

La pasta integrale fatta in casa è ideale per chi preferisce piatti genuini fatti in casa senza utilizzare farine raffinate. Ecco la ricetta

Pasta integrale fatta in casa
Difficoltà
Preparazione
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La pasta fatta in casa è un rito che per le nostre nonne era assolutamente irrinunciabile. Non c’era, infatti, domenica senza un buon piatto di pasta all’uovo preparata con tanto amore e tanta passione.

Preparare la pasta integrale fatta in casa sarà altrettanto interessante e darà vita a dei primi piatti corposi, con della pasta che riesce a trattenere i sughi e quindi risulta particolarmente adatta a tantissimi condimenti diversi.

Utilizzando la farina integrale, infatti, darete vita ad una variante della preparazione classica che potrete utilizzare come base per tantissimi piatti diversi. Il risultato sarà una preparazione più salutare, che non utilizza le farine raffinate e che di conseguenza sarà davvero perfetta per tantissime occasioni.

Alla pasta integrale potrete dare tante forme diverse, dalla pasta lunga come tagliatelle e spaghetti fino ad arrivare a maltagliati, farfalle ma anche pasta farcita come ravioli e tortelli.

Vediamo, quindi, come preparare la pasta integrale fatta in casa ed alcuni consigli utili.

Ingredienti

  • 500 g di farina integrale
  • 5 uova
  • q.b di sale

Preparazione

La preparazione della pasta integrale fatta in casa è molto più semplice di quanto si potrebbe pensare. Esattamente come avviene per la classica pasta all’uovo, infatti, in questo caso gli ingredienti sono semplici e di facile reperibilità, spesso presenti in tutte le case.

La farina integrale andrà dapprima disposta sul piano di lavoro oppure all’interno di una planetaria e lavorata con un pizzico di sale. La presenza del sale all’interno della pasta è facoltativa. Potrete, infatti, ometterla nella preparazione del vostro impasto e condire poi in maniera più sapida il piatto finito.

Una volta aggiunto anche il sale potrete aggiungere via via le uova. Il rapporto bilanciato per la preparazione la pasta all’uovo è di un uovo ogni 100 g di farina. Iniziate a lavorare il tutto sulla spianatoia all’interno della planetaria fino a quando avrete ottenuto un composto ben omogeneo e compatto. Servirà un po’ di fatica per poter ottenere un risultato perfetto se lavorate il tutto a mano. In una decina di minuti, però, otterrete un panetto ben elastico, che dovrete poi coprire con della pellicola trasparente e far riposare per almeno mezzora.

Il tempo di riposo della pasta è molto importante perché vi consentirà di farla distendere e quindi stenderla molto più facilmente. Passato il tempo di riposo riprendente la vostra pasta e disponetela sul piano di lavoro utilizzando un mattarello. Date a questo punto alla pasta la forma che più preferite, realizzando degli spaghetti, delle tagliatelle oppure della pasta corta.

Pasta integrale senza uova

Se, invece, volete realizzare della pasta fresca fatta in casa senza utilizzare le uova, potete sostituire questo ingrediente con circa 300 ml di acqua. In questo caso dovrete sempre disporre la farina sul piano di lavoro o all’interno di una planetaria, aggiungere un pizzico di sale se lo gradite, e poco per volta al centro inglobare l’acqua. Lavorate il tutto in maniera energica fino a quando avrete ottenuto un composto ben asciutto e compatto.

Otterrete quindi un panetto che anche in questo caso dovrete far riposare per circa 30 minuti così che la pasta si distenda alla perfezione. Adesso utilizzate una classica sfogliatrice per tirare la sfoglia ben sottile oppure effettuate quest’operazione sul piano di lavoro infarinato con un semplice mattarello. Anche in questo caso potete decidere se dar vita ad un formato di pasta lunga o a della pasta corta.

Se, invece, intendete farcire la vostra pasta integrale e farne quindi dei tortelli o dei ravioli dovrete procedere alla preparazione del ripieno, adagiarlo in piccoli comuli sulla pasta e ricoprire con un secondo strato di sfoglia. Il risultato finale sarà davvero strepitoso e vi consentirà di realizzare primi piatti davvero incredibili, perfetti per gli amanti dei prodotti genuini realizzati in casa, senza l’uso di farine raffinate.

Pasta-fatta-in-casa

Conservazione

La pasta integrale fatta in casa si conserva per al massimo un giorno. Andrà, infatti, stesa utilizzando il mattarello per ricavarne il formato che preferite e una volta realizzata la posta potrà essere lasciata ad essiccare su un vassoio precedentemente infarinato.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

E' importante lavorare bene il panetto. Gli ingredienti utilizzati sono pochi ma andranno lavorati in maniera energica così da dar vita ad un panetto ben elastico. In questo modo, infatti, potete distenderlo sul piano di lavoro in modo molto più semplice e soprattutto otterrete un risultato davvero straordinario che vi permetterà di potervi letteralmente sbizzarrire con la fantasia.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!