Preparazioni base   •   Impasti per pane   •   Vegeteriano   •   Light

Piadina senza strutto

La piadina romagnola è conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo. Una piadina senza strutto sarà ancora più leggera e quindi perfetta anche per chi vuole limitare le calorie o non consuma strutto, ingrediente utilizzato nella ricetta originale. Vediamo, quindi, insieme come procedere

Piadina senza strutto
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La piadina romagnola è una di quelle preparazioni che vengono conosciute ed apprezzate in tutto il mondo e che affondano le radici nel territorio italiano. La ricetta originale prevede l’utilizzo dello strutto nella preparazione dell’impasto base della piadina. Se, però, si vuole ovviare all’uso di questo ingrediente esistono diverse soluzioni.

In caso di ospiti vegetariani o semplicemente per ridurre il contenuto di grassi della vostra preparazione, potrà essere utile preparare della piadina senza strutto, utilizzando del semplice olio d’oliva. La preparazione rimane comunque molto semplice, otterrete una piadina morbida e sfogliata ma decisamente più leggera.

Vediamo, quindi, come realizzare questa particolare piadina con il metodo tradizionale e con il Bimby ed alcuni consigli utili per un risultato perfetto.

Ingredienti

  • 350 g di farina 0
  • 170 ml di acqua
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale

Come preparare la piadina senza strutto

Per realizzare la ricetta della piadina senza strutto la prima cosa che dovrete fare sarà versare sul piano di lavoro, all’interno di una ciotola oppure in planetaria, la farina.

In questo caso potete decidere di utilizzare la tipologia di farina che più preferite in base alla versione a cui volete dar vita. Formate un buco al centro ed aggiungete l’olio e l’acqua. Iniziate ad amalgamare tutti gli ingredienti cercando di formare un panetto compatto ben elastico.

Quando il panetto inizierà a prendere forma aggiungete anche il sale. La quantità di sale varia in base al piatto che dovrete realizzare ma anche in base ai vostri gusti. Sarà possibile aggiungerne anche solo un pizzico oppure aggiungerne un cucchiaino colmo per avere una nota più sapida.

Dovrete lavorare il panetto per una decina di minuti fino a quando avrà una consistenza molto elastica. Questa fase è di fondamentale importanza per poter ottenere una pasta davvero perfetta che vi consenta di realizzare la classica piadina romagnola al meglio, deliziando i vostri ospiti.

Il panetto così ottenuto andrà ridotto in una palla e coperto con un canovaccio. Fate riposare per circa 30 minuti così che la pasta si rilassi e quindi vi risulti poi più facile poterla stendere. Dividete l’impasto così ottenuto in circa quattro panetti più piccoli. La quantità di piadine dipende anche della grandezza e dallo spessore che volete darvi.

Ciascun panetto andrà quindi steso sul piano di lavoro leggermente infarinato. Dovrete ottenere una sfoglia molto sottile in maniera tale che si cuocia alla perfezione e che quindi otteniate un risultato davvero perfetto.

Prendete una padella dei borti passi e scaldatela sul fuoco. Non dovrete far altro quindi che aggiungere la vostra piadina ormai perfettamente spianata. Fate andare per qualche minuto e quando inizieranno a formarsi delle bolle potrete rigirare la piadina in maniera tale da consentire una cottura omogenea da entrambe le parti. Rigirate più volte così da ottenere la doratura che più preferite.

Fatto questo non vi resta che togliere la piadina dalla per padella de adagiarla su un piatto oppure procedere con la farcitura, aggiungendo ingredienti che più preferite su metà della piadina e poi ripiegarla. Otterrete in questo modo una piadina romagnola davvero straordinaria.

Procedete in questo modo fino a quando avrete realizzato tutte le vostre piadine.

Piadina-romagnola-senza-strutto-fatta-in-casa

Piadina senza strutto Bimby

Con il bimby a vostra disposizione realizzare l’impasto base da cui ricavare le piadine sarà ancora più semplice. Non dovrete far altro, infatti, che aggiungere tutti gli ingredienti all’interno del boccale e far lavorare con funzione Spiga per 2 minuti.

A questo punto avrete ottenuto un impasto molto omogeneo che dovrete far riposare e successivamente dividere in panetti più piccoli, che dovrete stendere sul piano di lavoro e poi cuocere in una padella ben calda. Avrete ottenuto una piadina Bimby davvero eccezionale e più leggera del solito.

Piadina romagnola fatta in casa con il lievito

In questo caso abbiamo realizzato delle piadine senza strutto e lievito, ma se volete ottenere un risultato più sfogliato e più pieno di bolle potete aggiungere mezzo cucchiaino di lievito e lasciare riposare l’impasto per almeno un’ora prima di procedere alla realizzazione delle vostre piadine.

Solitamente questo ingrediente non viene utilizzato nella ricetta classica ma se volete un risultato più particolare sarà davvero l’ideale.

Conservazione della piadina senza strutto

Queste piadine si potranno conservare per al massimo un paio di giorni coperte con della pellicola trasparente per evitare che si secchino. Dovrete poi procedere al riscaldamento su una piastra in calda e farcirle come più preferite.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Prestate sempre particolare attenzione alla temperatura dell'acqua, che deve essere sempre a temperatura ambiente. È inoltre importante lavorare a lungo l'impasto per fare in modo che questo diventi perfettamente elastico e che quindi possa essere steso con estrema facilità rendendolo ben sottile, dettaglio fondamentale per la buona riuscita delle vostre piadine.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!