Gnocchi alla romana

Gli gnocchi alla romana sono un piatto tipico del Lazio disponibile in diverse varianti. Vediamo la ricetta classica per realizzarli ed alcuni consigli utili per portare a tavola un piatto perfetto

Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Gli gnocchi alla romana sono un primo piatto della tradizione laziale, molto amato ed apprezzato.

Vengono realizzato con dei dischetti di semolino cotti nel latte ed arricchiti poi con formaggio e tuorli d’uovo. Possono poi essere arricchiti anche con degli altri ingredienti come del pomodoro o della besciamella per ottenere un piatto ancora più  goloso.

Vediamo, quindi, come preparare gli gnocchi alla romana nella loro ricetta originale.

Gnocchi-alla-romana

Ingredienti

  • 250 g di semolino
  • 1 l di latte
  • 100 g di burro
  • 2 tuorli
  • 140 g di parmigiano reggiano
  • 30 g di caciocavallo
  • Sale q.b.
  • Noce moscata q.b.

Come preparare gli gnocchi alla romana

Per iniziare la preparazione degli gnocchi alla romana dovete prendere un pentolino ed iniziare a scaldare il latte sul fuoco. Aggiungete una noce di burro, del sale e due tuorli. Mescolate bene il tutto, aiutandovi con una frusta, per evitare la formazione di grumi. Quando avrete incorporato bene questi primi ingredienti potete aggiungere anche il parmigiano reggiano grattugiato.

Amalgamate bene il tutto fino a quando il composto non sarà ben liscio ed omogeneo. A questo punto prendete una teglia abbastanza grande e spennellate il fondo con dell’olio. Se potete, è meglio utilizzare una teglia dai bordi bassi in maniera tale poi da andare ad estrarre con più facilità i vostri gnocchi e per stenderli dello spessore giusto. Versate il composto sulle teglia e livellate bene con il dorso di un cucchiaio o meglio ancora utilizzando una spatola.

Alla fine dovrete ottenere uno strato di al massimo un centimetri per consentire la stesura perfetta del semolino e per evitare di avere poi degli gnocchi troppo spessi. Fatto questo fate freddare per almeno dieci minuti il vostro semolino prima di andare a creare i vostri gnocchi.

Prendete un’altra teglia ed imburrate il fondo in maniera tale che poi gli gnocchi che andrete ad adagiarvi non si attacchino sul fondo. A questo punto, quando il semolino si sarà freddato andate a realizzare i vostri gnocchi alla romana. Per questa operazione l’ideale è utilizzare un coppa pasta, ma se non lo avete potete anche usare un bicchiere per andare a ricavare i classici dischi.

Prendete il semolino ed andate ricavando tutti i dischi possibili. Fate attenzione quando andate ad estrarre i dischi di semolino perché il rischio di romperli o di andare ad intaccare anche il semolino intorno è molto alto. Per cui quando affondate il bicchiere o il coppa pasta fate un movimento rotatorio in modo da andare a tagliare bene il semolino e ricavare così i vostri gnocchi con poco sforzo.

Continuate così fino a quando non avrete preparato tutti i vostri gnocchi  e andateli disponendoli sulla pirofila preparata prima. Quando avrete riempito tutta la pirofila andate a cospargere con del burro fuso, che andrete a versare sopra i vostri dischi, ed il caciocavallo grattugiato. In questo quando, quando andranno in forno andrete a creare una perfetta gratinatura, che risulterà molto golosa.

A questo punto mettete in forno a 180°C per circa 25 minuti. Ovviamente questi tempi di cottura si riferiscono allo spessore sopra indicato dei dischi di semolino, per cui se avete realizzato degli gnocchi più o meno spessi andate a modificare i tempi di cottura aumentandoli o diminuendoli di conseguenza.

Il risultato perfetto sarà un piatto ben gratinato in superficie e davvero bello da vedere. Il primo impatto in cucina, infatti, è sempre quello visivo e questo va sempre tenuto in considerazione quando si prepara un primo piatto.

A questo punto non vi resta che servire il piatto quando è ancora caldissimo, in maniera tale da poterli assaporare al meglio.

Gnocchi-alla-romana

Consigli e varianti

Quando andate a ritagliare i dischi ungete un po’ i bordi del coppa pasta o del bicchiere in maniera tale che questi scivolino per bene evitando di portare via il semolino intorno. In questo modo darete ai vostri gnocchi un aspetto ben definito ed uniforme per un risultato davvero perfetto.

Possono essere arricchiti anche con degli altri ingredienti, come ad esempio del pomodoro o della besciamella, andando a realizzare quelli che vengono chiamati gnocchi alla romana pasticciati. Una ricetta ancora più golosa e particolare.

Gnocchi alla romana senza uova

Se non tollerate le uova o volete preparare una versione più leggera di questo piatto potete omettere questo ingrediente. Per una versione vegan potete sostituire anche il latte ed il burro con una versione vegetale.

In questo caso ometterete anche la presenza del formaggio ed aggiungerete una salsa al pomodoro, ad esempio, per accompagnare il piatto.

Con questa variante potrete consentire anchea chi non consuma uova e latticini di poter comunque assaporare questo piatto della tradizione ormai famoso in tutto il mondo.

Gnocchi alla romana Bimby

Questo piatto può essere preparato abbastanza velocemente anche utilizzando il Bimby. In questo caso dovrete dapporima aggiungere all’interno del boccale il latte ed il burro, isnieme a sal, pepe e noce moscata, e far andare per 6 minuti a 100°c Velocit 2.

Quando il burro si sarà perfettamente sciolto aggiungete a pioggio 50 g di parmigiano, il semolico e le uova e fate proseguire la lavorazione a velocità 2 per altri 8 minuti.

Otterrete in questo modo una pasta perfettamente omogenea, che potrete poi lavorare come da ricetta, dando vita in questo modo ai vostri gnocchi. Il risultato sarà comunque perfetto ma la fatica che avrete fatto sarà nettamente inferiore.

Come conservare gli gnocchi alla romana

Gli gnocchi alla romana si conservano perfettamente in frigorifero per al massimo due giorni se chiusi all’interno di un contenitore ermetico o coperti con della pellicola trasparente.

Andranno poi riscaldati per bene prima di essere nuovamente serviti ai vostri ospiti. Prima di metterli in forno però andranno spolverizzati nuovamente con del formaggio e poi arricchiti con dell’altro burro fuso. Solo a questo punto potete mettere in forno a 180°C per circa 5 minuti.

Sono ottimi appena preparati ma rispetto ad altre preparazioni hanno il grande vantaggio di conservarsi molto bene per cui possono anche essere preparati in precedenza rispetto a quando avete intenzione di servirli oppure possono essere riproposti se ne dovessero avanzare. Il risultato è davvero molto goloso e di certo piacerò sia ai grandi che ai più piccoli, dal momento che contengono degli ingredienti molto semplici adatti al palato dei bambini.