Mezzi rigatoni con pesto alla genovese e fave

I mezzi rigatoni con pesto alla genovese e fave sono un piatto molto semplice, sfizioso e veloce da preparare. Ecco la ricetta ed alcuni consigli utili

Mezzi rigatoni con pesto alla genovese e fave
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I mezzi rigatoni con pesto alla genovese e fave sono un primo piatto davvero sfizioso e diverso dal solito. 

Leggero, semplice, salutare e ideale per tutti i gusti: soddisferà i gusti di tutti i vosti ospiti, bambini e adulti. Il piatto, essendo semplicissimo da realizzare e richiedendo tempi assai brevi di cottura, è ideale anche per i meno esperti e per chi ha poco tempo da dedicare alla cucina ma non per questo vuole rinunciare al gusto e al piacere di mangiare un buon piatto di pasta. 

Vediamo, quindi, insieme come preparare questo piatto ed alcuni consigli utili.

Ingredienti

  • 400 g di mezzi rigatoni
  • 150 g di fave
  • 150 g di pesto alla genovese
  • q.b di menta
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di olio extravergine d’oliva

Preparazione

Per iniziare la preparazione dei mezzi rigatoni con pesto alla genovese e fave come prima cosa mettete a bollire abbondante acqua e al momento dell’ebolizione salate e buttate la pasta.

Nel frattempo prendete le fave, toglietele dai bacelli e procedete con la loro cottura. Per cuocere è sufficiente una pentola di piccole dimensioni dove andranno bollite per circa 10 minuti. Controllate a metà cottura con una forchetta la durezza delle fave: se sono parecchio piccole saranno sufficienti meno minuti per ottenere la cottura ideale e non renderle troppo morbide. Non dimenticate di salare l’acqua.

Una volta cotte, scolatele e versatele in una padella capiente aggiungendo dell’olio extravergine d’oliva e lasciatele saltare a fuoco basso per circa due o tre minuti. Per dare un gusto in più al piatto aggiungete delle foglioline di menta e una spruzzata di pepe e mescolate bene.

Quando le mezze maniche saranno cotte, scolatele e versatele nella padella con il condimento di fave e menta. A fuoco spento aggiungete abbondante pesto di basilico e mescolate per far amalgamare bene il tutto. Se necessario e ad occhio il pesto rimane troppo denso aggiungere un filo d’olio o dell’acqua di cottura.

In alternativa potete preparare degli spaghetti al pesto o della pasta con pesto e crema di carciofi.

Conservazione

I mezzi rigatoni con pesto alla genovese e fave vanno consumate ben calde subito dopo la preparazione. Se lo desiderate, però, potete anche servirla come pasta fredda lasciandola a temperatura ambiente fino al momento di servire.

Francesca Cerolini

I consigli di Francesca

Consiglio, per questa preparazione, di utilizzare un formato di pasta abbastanza grande e corto in modo che le fave possano inserirsi all'interno della pasta. Potete, in aggiunta, per rendere il piatto ancora più gustoso e saporito, aggiungere delle fette o dadini di guanciale ( o pancetta, in base a quello che preferite) da saltare e lasciar leggermente dorare in padella.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!