Primi Piatti   •   Cereali e verdure   •   Vegetariano   •   Vegano

Orecchiette all’ortolana

I primi piatti a base di verdura sono sempre molto amati e possono costituire una variante leggera e gustosa dei classici primi piatti. Queste orecchiette all'ortolana sono perfette da servire per un pranzo in famiglia e per tantissime occasioni diverse. Vediamo insieme come procedere passo dopo passo

Orecchiette all’ortolana
Difficoltà
Preparazione
Cottura
2 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Un vero inno all’estate. Le orecchiette all’ortolana offrono la possibilità di mangiare tante buone verdurine accompagnando con un sughetto veloce saporito una pasta che per forma e composizione si sposa alla perfezione.

Ideale da mangiare sia caldo che freddo. Si può condire con un olio profumato al basilico aggiungere ciò che si dispone e se si vuole rendere più cremoso una parte delle verdure si può frullare così da amalgamare la pasta in modo veramente squisito.

Vediamo ora insiemo i passaggi da fare per preparare questo piatto.

Ingredienti

  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • 1 melanzana
  • 15 pomodorini
  • 1 spicchio di aglio
  • q.b di sale
  • q.b di pepe bianco
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • 400 g di orecchiette
  • q.b di basilico

Preparazione

Questo primo è di una versatilità unica. Le verdure si possono fare in tanti modi. Si può scegliere di arrostire i peperoni in forno e successivamente spellarli e ricavare tanti dadini oppure si può decicere di saltarli in padella in modo da renderli belli sodi e croccanti.

Ad ogni modo ponete una pentola molto capiente con acqua q.b. salata a piacere per cuocere la pasta. In una padella antiaderente fate scaldare l’olio evo con l’aglio, precedentemete lavate e selezionate le verdure. I pomodorini lasciateli interi.

Unite prima le melanzane a cubetti poi i peperoni rossi e gialli ed infine i pomodorini. Se disponete di altra verdura tipo zucchine carote o fughi potete aggiungere eliminare o sostituire ciò che più vi aggrada. Cuocete a fiamma dolce, regolate di sale spolverizzate con del pepe se piace e aggiungete a fine cottura del basilico fresco tritato.

Scolate la pasta fresca molto al dente conservate un pò di acqua di cottura. Mantecate facendo attenzione a quando girate la pasta per evitare che le verdure si rovinino. Fuori dal fuoco se piace potete unire del pecorino grattuggiato q.b e un filo d’olio evo. Guarnite con tanto basilico fresco in foglioline e servite caldo.

Questa pasta si può tranquillamente mangiare anche fredda.

Conservazione

Si conserva al massimo un giorno e basta tenerla almeno 1 ora a temperatura ambiente prima di servirla.

Carmela Di Matteo

I consigli di Carmela

Si può utilizzare tutta la verdura che sia ha a disposizione . Ottimi da utilizzare sono anche i fusilli. Si può rendere più cremosa la pasta sia utilizzando parte delle verdure frullate oppure con qualche cucchiaio di formaggio fresco messo nella pasta prima di mantecarla con la verdura. Fondamentale unire un filo d'olio evo fine preparazione per evitare che la pasta possa attaccarsi.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!