Strozzapreti con zucca e burrata al profumo di timo

Gli strozzapreti sono un formato di pasta allungato e casereccia, tipico delle Marche, che con la loro rugosità sono perfetti perchè legano bene ogni tipo di condimento.

Strozzapreti con zucca e burrata al profumo di timo
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Gli strozzapreti con zucca e burrata al profumo di timo sono un piatto autunnale perfetto da servire in ogni occasione. La zucca infatti si abbina perfettamente alla burrata, mentre il timo conferisce un aroma fresco ed originale al piatto. 

Questo primo piatto dal sapore delicato ed autunnale stupirà tutti i vostri commensali. Prepariamolo insieme.

Ingredienti

  • 320 g di strozzapreti
  • 200 g di zucca
  • 30 ml di olio extravergine d’oliva
  • 120 g di burrata
  • q.b di sale
  • 50 g di parmigiano reggiano
  • 1 rametto di timo
  • 1 scalogno

Preparazione

Iniziate a pulire la zucca e tagliarla a tocchetti. In una padella versate l’olio e lo scalogno tritato, fate ammorbidire bene ed aggiungete la zucca a cubetti.

Fate andare sul fuoco per qualche minuto, aggiungete un mestolo di acqua e coprite con un coperchio. Cuocete la zucca per circa 10-12 minuti fino a quando non sarà ben morbida. Se è necessario aggiungete un altro filo di acqua. Salate e pepate la zucca cotta e mettete da parte.

Nel frattempo cuocete gli strozzapreti in abbondante acqua salata al bollore, scolateli al dente e passateli immediatamente in padella con la zucca aggiungendo un mestolo di acqua di cottura.

Mantecate bene la pasta aggiungendo anche il parmigiano reggiano precedentemente grattugiato. Aggiungete qualche fogliolina di timo fresco e mescolate ancora qualche minuto fino a ottenere una pasta cremosa.

Servite gli spaghetti nei piatti da portata aiutandovi con un mestolo.

Completate il piatto aggiungendo sulla superficie della pasta un cucchiaio di burrata fresca, un filo di olio extravergine di oliva ed un piccolo rametto di timo fresco sulla superficie per decorare.

Servite il piatto ben caldo affinchè la burrata più fredda possa mantecarsi bene quado la pasta viene mescolata dai commensali.

Conservazione

Potete conservare il piatto per un giorno in frigo. Prima di consumarlo aggiungete un filo di acqua e riscaldate in padella o a microonde per qualche minuto.

Festa Michela

I consigli di Festa

Potete aggiungere a piacere anche del peperoncino in cottura con la zucca facendo attenzione a non esagerare altrimenti copre il sapore della burrata.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!