Scaloppine ai funghi porcini

Le scaloppine ai funghi porcini saranno un secondo piatto sempre perfetto, un sicuro successo ma soprattutto facilissime da preparare. Che vengano realizzate con funghi porcini secchi o freschi saranno sempre ottimo, ideali anche per cene più raffinate ed eleganti. Vediamo insieme come si preparano

Scaloppine ai funghi porcini
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Tra i secondi piatti più classici di certo ci sono le scaloppine ai funghi porcini, che hanno un sapore ed un profumo così invitanti da conquistare sempre tutti.

Un piatto ideale da preparare con funghi porcini freschi appena raccolti oppure con funghi porcini secchi, che vengono idratati ed utilizzati per donare sapore alla carne, magari accompagnandoli con altre varietà di funghi creando in questo modo dei piatti sempre diversi ma tutti sempre amatissimo.

Queste scaloppine saranno ideali da consumare in tantissime occasioni, da una semplice cena in famiglia fino ad arrivare ad occasioni più raffinate e particolari. Scopriamo insieme come procedere e tanti consigli utili per portare a tavola un piccolo capolavoro di gusto.

Ingredienti

  • 600 g di lonza di maiale
  • q.b di farina 00
  • 40 g di burro
  • 1 spicchio di aglio
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di vino bianco
  • 350 g di funghi porcini

Come preparare le scaloppine ai funghi porcini

Per preparare le scaloppine ai funghi porcini la prima cosa che dovrete fare sarà partire proprio dai funghi porcini. Se li utilizzate freschi, infatti, dovrete ripulirli molto attentamente per eliminare ogni residuo di terra sulla loro superficie. Eliminate quindi, le radice poi raschiate con la lama i funghi e poi strofinate delicatamente con un panno umido.

Potete anche sciacquarli sotto acqua corrente ma questa operazione deve essere molto veloce per evitare che i funghi assorbano acqua e la rilascino poi in fase di cottura. Quando i funghi saranno perfettamente ripuliti potete ridurli in fette abbastanza sottili. Adesso dedicatevi alla carne, che dovrà essere battuta con un apposito batticarne così da renderla ben sottile, se già non lo fosse, e poi passata nella farina 00 così da cospargerne tutta la superficie. Eliminate eventuali eccessi di farina.

Spostatevi sui fuochi e mettete il burro a sciogliere in una padella ben capiente. Aggiungete le fette di carne e fatele dorare da entrambi i lati per circa 3-4 minuti. I tempi di cottura varieranno a seconda dello spessore delle fette. Quando saranno dorate potete toglierle dalla padella e adagiarle su un piatto. tenete in caldo mentre cuocete i funghi.

All’interno della stessa padella aggiungete l’aglio e dell’olio extravergine d’oliva e fate dorare per un paio di minuti. Aggiungete quindi i funghi in fette e saltate per altri 5 minuti, aggiustando di sale e pepe.

Quando i funghi inizieranno ad essere morbidi aggiungete le fette di carne in padella insieme ai funghi e fate proseguire la cottura, magari coprendo con un coperchio, per altri 5-6 minuti. In questo modo,infatti, il sapore della carne e quello intenso dei funghi si sposeranno alla perfezione ed il patto risulterà ben armonico. Per una nota di colore, se o gradite, potete aggiungere del prezzemolo tritato finemente.

Scaloppine ai funghi porcini

Scaloppine ai funghi porcini con panna

Per una nota cremosa potete aggiungere un paio di cucchiai di panna da cucina ai funghi a cottura ultimata, prima di aggiungere la carne. In questo modo otterrete un piatto ancora più gustoso ed ancora più unico.

Scaloppine ai funghi porcini secchi

Come detto precedentemente per questa preparazione potete utilizzare anche i funghis ecchi. Dovrete metterli in una ciotola con del brodo vegetale e farli ammorbidire. Strizzateli, quindi, ed aggiungeteli in padella per la cottura. Potete associare anche dei funghi champignon o dei finferli per rendere il piatto ancora più unico e particolare.

Conservazione

Le scaloppine ai funghi porcini si conservano per al massimo un paio di giorni. Vanno scaldate ripassandole in padella o per pochi secondi al microonde prima di proporli nuovamente.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete aromatizzare i funghi con le spezie e con le erbe aromatiche che più preferite. Per una nota cremosa potete anche utilizzare del philadelphia. Questo piatto più essere realizzato anche con dei funghi surgelati: teneteli a temperatura ambiente per un paio di ore e procedete poi con la cottura come da ricetta.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!