Scampi alla busara in padella

Gli scampi alla busara in padella sono un piatto semplice da preparare, elegante e raffinato perfetto da servire anche in occasioni particolari. Ecco la ricetta

Scampi alla busara in padella
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Gli scampi sono un alimento molto pregiato, che viene utilizzato per la preparazione di secondi e primi piatti molto apprezzati, spesso serviti anche in occasioni più particolari proprio per la loro raffinatezza e per il tocco sempre particolare che donano ad un piatto. Tra i piatti in cui sono protagonisti i cosiddetti scampi alla busara in padella, un piatto conteso tra due regioni d’Italia, ovvero il Veneto ed il Friuli-Venezia Giulia.

Questo piatto è conosciuto per essere tipico della città di Trieste ma probabilmente è stato ereditato dalle zone del Veneto.Si tratta di un piatto molto semplice, con una cottura veloce in padella che saprà davvero stupire i vostri ospiti. Si tratta, infatti, secondo piatto molto particolare è gustoso.

Quale che sia la sua origine, però, si tratta sempre di un piatto molto gustoso, preparato con pochi ingredienti e che sicuramente saprà deliziare gli amanti dei piatti a base di pesce. Vediamo quindi come si prepara, anche in tante varianti altrettanto gustose.

Ingredienti

  • 700 g di scampi
  • 200 g di pomodori pelati
  • q.b di vino bianco
  • 1 spicchio di aglio
  • q.b di prezzemolo
  • q.b di peperoncino
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pangrattato

Come preparare gli scampi alla busara

Per preparare gli scampi alla busara in padella la prima cosa a cui dovrete dedicarvi è proprio l’ingrediente principale di questo piatto, ovvero gli scampi.

Innanzitutto sciacquateli sotto acqua fredda corrente poi, utilizzando delle forbici o un coltello molto affilato, praticate un taglio verticale lungo il dorso così da poter estrarre facilmente la polpa quando la cottura sarà terminata. Se lo preferite, però, potete anche omettere questo passaggio e lasciare gli scampi interi.

Fatto questo trasferitevi ai fornelli ed all’interno di una padella mettete a scaldare dell’olio extravergine d’oliva ed uno spicchio d’aglio, che lascerete intero così da rimuoverlo successivamente. Aggiungete anche del peperoncino e fate andare il tutto per qualche secondo. Aggiungete quindi il pangrattato ed amalgamate velocemente il tutto. Dopo qualche secondo potrete aggiungere gli scampi, cercando di fare in modo che tutti poggino sulla superficie calda della padella.

In questo modo, infatti, otterrete una cottura perfettamente uniforme. Sfumate quindi con il vino bianco e fate evaporare perfettamente prima di aggiungere i pomodori. Aggiustate di sale in base ai vostri gusti e quindi coprite con un coperchio e fate proseguire la cottura a fiamma media per circa 10-15 minuti.

Solo a cottura ultimata potrete aggiungere il prezzemolo precedentemente lavato, asciugato e tritato molto finemente. Mescolate velocemente il tutto ed a questo punto il piatto è pronto per essere servito ai vostri ospiti. Ricordatevi di rimuovere lo spicchio d’aglio così che questo non rimanga all’interno del piatto.

Scampi-alla-busara

Scampi alla busara in bianco

Questo piatto può essere anche preparato senza l’aggiunta del pomodoro oppure semplicemente aggiungendo solo qualche pomodorino per sporcare il tutto. In questo caso dovrete semplicemente sfumare con il vino bianco e far procedere la cottura eventualmente aggiungendo del brodo di pesce per favorirla.

Quando questo si sarebbe ritirato potrete condire con il prezzemolo e quindi servire caldo ai vostri ospiti.

Scampi alla catalana

Se volete portare a tavola un piatto goloso, ricco ma fresco e semplice da preparare gli scampi alla catalana saranno perfetti. In questo caso, infatti, dovrete sbollentare gli scampi per circa 7-8 minuti in acqua bollente e poi condire con dei cubetti di sedano, carote e cipolla rossa e condire secondo i vostri gusti, utilizzando olio, sale e peperoncino.

Amalgamando il tutto otterrete un piatto davvero straordinario, che potrà essere servito anche nella stagione estiva e nelle giornate più calde.

Scampi alla busara: origini del piatto

Come detto inizialmente, questo piatto è tipico della città di Trieste ma in realtà secondo molti l’origine di questo piatto sarebbe diversa. Secondo alcuni, infatti, si tratterebbe di una ricetta originaria dell’Istria oppure della Dalmazia ma che nel corso del tempo è ormai diventata un vero e proprio classico della cucina del Friuli-Venezia Giulia.

Sembra questo piatto sia nato in particolare a Fiume, una città croata. Piano piano, durante la Prima Guerra Mondiale questo piatto sarebbe arrivato anche nella città di Trieste diventando addirittura un vero e proprio vanto della cucina locale.

Il significato del termine “busara” non è ancora stato chiarito: secondo alcuni, infatti, il termine indicherebbe la pentola di ferro in cui solitamente i pescatori preparavano i loro piatti a bordo dei pescherecci; secondo altri, invece, questo termine in dialetto significherebbe bugia e si riferirebbe al fatto che in realtà nella ricetta originale gli scampi venissero nascosti abbastanza dalla presenza del pomodoro.

Conservazione degli scampi alla busara

Questo piatto è ottimo consumato ben caldo ma potrà essere conservato per al massimo un giorno in frigorifero se coperto con della pellicola trasparente.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Al posto dei pomodori pelati potete aggiungere della polpa di pomodoro o della passata, a seconda di come volete servire il vostro piatto e dall'aspetto che volete dargli. Potete utilizzare del peperoncino in polvere oppure aggiungere un peperoncino intero insieme all'aglio all'inizio della cottura e toglierlo poi alla fine. In questo modo donerete una nota ancora più piccante al vostro piatto.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!