Montebianco

Il Montebianco è un dolce tipico del Piemonte, ma che vanta origini francesi, realizzato con castagne, cacao e panna montata. Vediamo come prepararlo ed alcuni accorgimenti per un risultato molto bello e d'impatto

Montebianco
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il Montebianco, detto anche Montblanc, è un dolce al cucchiaio tipico del Piemonte, ma che ha delle origini francesi. Il Montebianco viene realizzato con un composto ottenuto mischiando insieme latte e castagne arricchendo il tutto con del cacao. A rendere questo dessert ancora più delizioso la panna montata, che gli dà la sua caratteristica forma. Vediamo, quindi, insieme come preparare un ottimo Montebianco.

Ingredienti

  • 800 g di castagne
  • 130 g di zucchero semolato
  • 500 ml di latte
  • 35 g di cacao amaro in polvere
  • 2 cucchiai di rum
  • 400 ml di panna
  • 1 bustina di vanillina
  • un pizzico di sale

Preparazione

Per iniziare la preparazione del Montebianco dovete partire dalle castagne, che andranno lavate per bene sotto acqua corrente e poi intaccate con un coltello a formare una croce sulla loro superficie. Mettete, quindi, in una pentola a cuocere con l’acqua per circa 25 minuti.

Quando le castagne saranno pronte pelatele. Quando tutte le castagne saranno state private del guscio esterno e della pellicina che le ricopre mettetele all’interno di un pentolino con la vaniglia ed il latte. Aggiungete un pizzico di sale e lo zucchero e fate andare sul fuoco per circa 20 minuti così che continuino la loro cottura.

Una volta cotte le castagne andranno scolate e schiacciate con uno schiacciapatate. Alla purea ottenuta incorporerete il cacao, setacciandolo per evitare la formazione di grumi, e il rum. Amalgamate il tutto fino a quando avrete ottenuto un composto ben denso ed asciutto.

Il composto ottenuto andrà messo in frigorifero a compattarsi per circa 30 minuti, coperto con della pellicola trasparente. Mentre aspettate che il composto che costituirà il vostro Montebianco sia pronto, montate a neve la panna, con uno sbattitore elettrico e poi inseritela all’interno di una sac à poche con punta a stella.

Fatto questo tutto è pronto per passare alla composizione vera e propria del Montebianco. In un piatto di portata schiacciate nuovamente il composto messo in frigo, questa volta utilizzando un disco a fori grossi così che l’effetto visivo sia più bello da vedere e poi decoratene tutta la superficie esterna con dei ciuffetti di panna, realizzati con la sac à poche.

Il vostro Montebianco a questo punto è pronto per cui non resta che decorarlo ulteriormente, se lo volete, con delle scaglie di cioccolato o una spolverata di cioccolato amaro in polvere.

Consigli e varianti

Per questa preparazione potete utilizzare indistintamente i marroni o le castagne. È importante, però, che abbiano tutte più o meno la stessa dimensione così che la cottura sia uniforme e non ci siano castagne che rimangano troppo indietro di cottura rispetto alle altre.

Il Montebianco è un dolce molto d’impatto, ma per chi non lo amasse molto potete servire dei classici più amati e di sicuro successo, come una torta Sacher, una torta al cioccolato o una torta pan di Stelle.

Conservazione

Il Montebianco si conserva per 2-3 giorni al massimo in frigorifero chiuso all’interno di un contenitore ermetico oppure coperto con della pellicola trasparente. Servito ben freddo sarà avvero ottimo.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!