Penne alla crudaiola con pesto al basilico e rucola

Le penne alla crudaiola con pesto al basilico e rucola sono un primo piatto semplice da realizzare in cui il condimento non necessita di cottura. Ecco la ricetta

Penne alla crudaiola con pesto al basilico e rucola
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le penne alla crudaiola con pesto al basilico e rucola sono una variante alla classica crudaiola, in quanto oltre ai pomodorini e cacioricotta vi è l’aggunta di un gustosissimo pesto di basilico e rucola che rende il piatto ancora più fresco e gustoso.

Si tratta di un primo ideale per la stagione estiva in quanto è molto buono non solo se servito caldo ma soprattutto se mangiato freddo: pertanto si presta ad essere preparato in anticipo e conservato in frigorifero prima di essere servito in tavola.

Vediamo, quindi, insieme come preparare delle ottime penne alla crudaiola.

Ingredienti

  • 320 g di penne
  • 50 g di basilico
  • 30 g di parmigiano reggiano
  • 30 g di rucola
  • 50 ml di olio extravergine d’oliva
  • 15 pomodorini
  • q.b di cacioricotta

Preparazione

Iniziate la preparazione delle penne alla crudaiola con pesto al basilico e rucola lavando accuratamente le foglie di basilico e di rucola sotto l’acqua corrente in modo da eliminare eventuali residui di terra; asciugateli bene con un panno e depositateli nel mixer. Frullatele con un po’ d’olio extravergine di oliva e il formaggio parmigiano reggiano in modo che le foglie si sminuzzino bene diventando così una salsa ben omogenea.

Lavate i pomodorini ciliegini, tagliateli in piccoli tocchetti e metteteli in una ciotola assieme a delle scaglie di cacioricotta; quindi mescolate bene in modo che i due ingredienti si amalgamino bene tra loro.

Penne alla crudaiola con pesto al basilico e rucola

Nel frattempo cuocete la pasta in una pentola con abbondante acqua salata: a cottura ultimata scolate le pennette rigate e mettetele nella ciotola con i pomodorini ed il cacioricotta. Aggiungete anche il pesto e con un cucchiaio mescolate ancora un po’ in modo che la pasta si insaporisca bene.

Impiattate e portate in tavole le vostre penne alla crudaiola con pesto di basilico e rucola oppure riponetele in frigorifero e servitele fredde all’occorrenza.

In alternativa potete preparare un’insalata di pasta mediterranea o una pasta fredda tricolore.

Penne alla crudaiola con pesto al basilico e rucola

Conservazione

Le penne alla crudiaiola con pesto al basilico e rucola si conservano per un paio di giorni in un contenitore ermetico. Prima di essere poirtate nuovamente a tavola andranno lasciate per almeno mezzora a temperatura ambiente.

I consigli di Angela

Per la preparazione del pesto utilizzate delle foglie non molto grandi di basilico: più le foglioline sono piccole e meno duro e forte sarà il gusto finale del vostro pesto. Se lo desiderate, quando preparare il pesto, potete aggiungere anche aglio e pinoli alla ricetta: il sapore sarà ancora più deciso.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!