Ribollita

La Ribollita è un piatto tipico della cucina povera toscana, veniva preparato con i fagioli e il cavolo e costituiva il piatto caldo invernale per eccellenza. Oggi è diventato un vero cult dell'enogastronomia. Il vino giusto ne esalta sapore.

Ribollita
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La Ribollita è un piatto tipico della cucina toscana e fiorentina che ha origine nella cucina povera contadina. Con il tempo è diventata un vero cult per coloro che ricercano nella gastronomia tradizionale le tracce più autentiche della cultura dei luoghi che visitano per la prima volta o che frequentano abitualmente.

L’abbinamento con il giusto vino, poi, determina spesso la riuscita di un piatto e ne rende unica la degustazione. Vediamo come si prepara la Ribollita e a quale vino abbinarla.

Ingredienti per 2 persone:

  • 150 g di cavolo nero
  •  300 g di fagioli freschi
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • aglio, sale, rosmarino
  •  20 g di pecorino
  •  ½ cipolla
  • 150 g di pane casereccio
  • ½ sedano
  • ½ carota
  •  timo
  •  15 g di grasso di prosciutto
  •  30 g di pomodori San Marzano
  •  50 g di cipolline fresche
  •  150 g di verza

ribollita_toscana_del_ristorante_La_Maremma_Firenze_8_thumBig

Preparazione

La sera prima mettere a bagno i fagioli in una zuppiera, con abbondante acqua, e lasciarli immersi per tutta la notte. Mettere in una casseruola di coccio il trito di cipolla e di aglio, il grasso di prosciutto e un cucchiaino di olio, poi fate rosolare a fuoco basso. Unite il sedano e la carota a dadini, un quarto di verza insieme e un quarto di cavolo tagliati a pezzi e un pomodoro piccolo a cubetti. Aggiungete i fagioli con un litro di acqua, salate e cuocete. Quando i fagioli  saranno cotti mettetene da parte un mestolo e passate al setaccio le verdure. Mettete i fagioli nella pentola unendo anche quelli messi da parte con qualche foglia di cavolo. Fate cuocere il tutto per 15 minuti.

Nel frattempo, in un’altra padella, fate soffriggere l’olio insieme ad uno spicchio di aglio, al rosmarino e al timo;  poi unitelo alla pentola  con il passato. Tagliate a fette il pane, disponetelo in una teglia, spolverizzate con il pecorino e ricoprite con le verdure. Fate riposare il tutto per 15 minuti, poi cospargete con le cipolline tagliate sottili, con l’olio e infornate per qualche minuto.

Questo piatto è molto apprezzato se abbinato ad un vino rosso come il Chianti Lamole che si presenta con un bel colore rosso rubino, le note floreali di viola mammola e fruttate di ciliegia e bacche rosse, con una sfumata nota minerale. Al palato domina la freschezza e la sapidità che ottimamente si abbinano alla moltitudine di sapori e profumi della Ribollita.

Altre ricette di Primi Piatti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!