Vellutata di asparagi

La vellutata di asparagi è un piatto caldo buonissimo e molto delicato, perfetto per le giornate invernali o se si vuole un pasto leggero. Vediamo insieme come prepararla e come poter arricchire ancora di più il piatto con una nota croccante

Vellutata di asparagi
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La vellutata di asparagi è un piatto cremoso e molto saporito, perfetto per le giornate invernali più fredde o se si vuole rimanere leggeri, specialmente la sera. Preparare la vellutata di asparagi è molto semplice ed anche veloce, ma il risultato è davvero molto sfizioso, specialmente se si accompagna con dei cubetti di pane tostato o dei crostoni di pane. Vediamo, quindi, insieme come preparare un’ottima vellutata di asparagi.

Ingredienti

  • 500 g di asparagi
  • 200 g di patate
  • 1 cipolla bianca
  • 250 ml di brodo vegetale
  • 40 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • 80 ml di panna da cucina
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • 2 fette di pane casareccio
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Vellutata-di-asparagi-90952

Preparazione

Per iniziare la preparazione della vellutata di asparagi dovete partire proprio dagli asparagi, che andranno puliti per bene, pelandone il fusto ed eliminando la parte più grossa e bianca, che solitamente è anche la più dura e meno piacevole da consumare.

Fatto questo dedicatevi alla cipolla, che andrà pulita e tritata molto finemente al coltello. Aggiungete la cipolla in una casseruola o una pentola abbastanza capiente insieme ad abbondante olio extravergine d’oliva così da farla soffriggere per bene. Quando la cipolla inizierà ad appassire potrete aggiungere gli asparagi, che avrete ridotto in pezzi più piccoli e le patate, che nel frattempo avrete pelato e ridotto in piccoli cubetti.

Fate saltare il tutto con l’olio per un paio di minuti e poi aggiungete il brodo di verdure. Fate proseguire quindi la cottura per circa 15-20 minuti. Aggiungete all’occorrenza dell’altro brodo di verdure, ben caldo altrimenti rallentereste la cottura, se notate che il liquido della vostra vellutata di asparagi diminuisce troppo.

Quando le verdure saranno cotte ed il liquido sarà della quantità giustizia aggiungete anche la panna. Mescolate per bene e poi frullate il tutto con un frullatore ad immersione. Aggiungete alla vostra vellutata di asparagi anche il parmigiano reggiano grattugiato e fate addensare ancora per qualche minuto.

Dedicatevi nel frattempo ai crostini di pane che arricchiranno la vostra vellutata di asparagi. Potete scegliere di lasciare le fette intere oppure di ridurle in cubetti piccoli, che passerete nell’olio extravergine d’oliva e metterete in padella o in forno preriscaldato a 200°c per circa 5 minuti con funzione grill. Quando i crostini saranno ben dorati potete toglierli dalla padella o dal forno e metterli da parte.

Nel frattempo la vellutata di asparagi avrà acquisito la giusta consistenza per cui non vi resta che servirla con un filo d’olio extravergine d’oliva e magari qualche punta di asparagi per decorare il piatto. A margine della vostra vellutata di asparagi aggiungete i crostini realizzati prima.

Vellutata-di-asparagi-90952

Consigli e varianti

Se volete dare alla vostra vellutata un sapore ancora più intenso potete sostituire il parmigiano reggiano con un formaggio dal sapore più forte, come il pecorino o il caciocavallo grattugiato.

La vellutata di asparagi è molto amata, ma in alternativa potete servire una vellutata di zucca o una vellutata di verdure. Ottimo anche un minestrone di verdure o una zuppa di fagioli per scaldarvi nelle giornate più fredde.

Conservazione

La vellutata di asparagi è ottima da consumare ben calda subito dopo averla preparata. Si conserva, però, molto bene per un paio di giorni in frigorifero in un contenitore ermetico. La vellutata di asparagi andrà nuovamente scaldata in pentola prima di essere nuovamente portata a tavola.

Altre ricette di Primi Piatti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!