Pastiera napoletana Bimby

Preparare la pastiera napoletana con il Bimby vi permetterà di potervi concedere questo piccolo capolavoro della pasticceria con minor fatica e in meno tempo. Scopriamo insieme come si prepara ed alcuni consigli utili

Pastiera napoletana Bimby
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La pastiera napoletana è uno dei dolci tipici della Pasqua, soprattutto in Campania. Si tratta, infatti, di un dolce che fa parte della tradizione culinaria di questa regione ma che ormai è conosciuto in tutta Italia e nel resto del mondo.

La pastiera napoletana bimby sarà ancora più semplice e veloce da realizzare proprio grazie all’utilizzo di questo particolare robot da cucina, che vi consentirà di abbattere i tempi di lavorazione e quindi dar vita a questo piccolo capolavoro di pasticceria molto più velocemente.

Gli ingredienti rimangono quelli classici di sempre ma a cambiare sarà soltanto il modo in cui lavorerete il tutto. Vediamo, quindi, come realizzare questo dolce ed alcuni consigli utili per un risultato perfetto.

Ingredienti per la pasta frolla

  • 300 g di farina 00
  • 150 g di zucchero
  • 180 g di strutto
  • 2 uova
  • q.b di scorza di limone
  • 1 cucchiaino di lievito vanigliato

Ingredienti per il ripieno

  • 400 g di ricotta
  • 400 g di grano
  • 300 g di zucchero
  • 5 uova
  • 180 ml di latte
  • 60 g di burro
  • 1 cucchiaio di fiori d’arancio
  • q.b di scorza di limone
  • q.b di cedro candito
  • q.b di arance candite

Come preparare la pastiera napoletana bimby

La prima cosa dovrete fare per portare a tavola una buona pastiera napoletana bimby sarà partire dalla pasta frolla, che dovrà poi riposare in frigorifero per circa mezz’ora.

Aggiungete tutti gli ingredienti necessari per la pasta frolla interno del boccale lavorate a velocità 5 per 30 secondi. Avrete in questo modo ottenuto un composto ben compatto che dovrete quindi ridurre in una palla e avvolgere nella pellicola trasparente. Riponete in frigorifero per mezz’ora così che la pasta si rilassi per bene.

Nel frattempo potete dedicarvi alla preparazione del ripieno. All’interno del boccale aggiungete la scorza di limone e lo zucchero e tritate il tutto a velocità turbo per 10 secondi. Aggiungete quindi il latte, il burro ed il grano precotto e fate cuocere a 80°C per 20 minuti velocità antiorario. A fine cottura potete trasferire il tutto all’interno di una ciotola e mettere da parte.

All’interno del boccale aggiungete quindi le uova e la ricotta e lavorate per 20 secondi a velocità quattro. A questo aggiungete quindi il grano precedentemente cotto con il latte ed amalgamate il tutto. Non vi resta che aggiungere l’acqua di fiori d’arancio ed i canditi ad amalgamare il tutto.

Composizione della pastiera bimby

Riprendete a questo punto la pasta frolla e stendetela sul piano di lavoro infarinato lasciandone un po’ da parte perché vi servirà per la decorazione. Dovrete ottenere un disco capace di foderare il fondo ed i bordi di una tortiera 24 cm di diametro.

Pigiate bene con le mani la pasta in maniera tale che questa aderisca perfettamente allo stampo. Bucherellate quindi con i rebbi di una forchetta. Aggiungete il ripieno precedentemente creato, livellatelo per bene e decorate la superficie con delle losanghe realizzae con la pasta frolla, tagliandola con un tagliapasta dai borti dentati così da avere un effetto estetico ancora più particolare. Anche un tagliapasta dai bordi lisci andrà benissimo.

A questo punto la la pastiera napoletana andrà messa in forno preriscaldato a 180°C per circa un’ora. Qualora la superficie dovesse scurirsi troppo velocemente coprite con un foglio di carta alluminio.

Una volta pronta la pastiera andrà sfornata e lasciata da parte ad intiepidirsi per bene e servita soltanto dopo un paio d’ore in maniera tale che tutti i sapori si amalgamino per bene. L’ideale sarà consumarla il giorno dopo.

Pastiera-bimby

Pastiera napoletana bimby con crema pasticcera

Se volete arricchire ancora di più questo piatto potete aggiungere qualche cucchiaio di crema pasticcera al ripieno. In questo modo otterrete un dolce ancora più ricco ed ancora più particolare.

Dosate, quindi, anche la presenza della frutta candita prediligendo del cedro o dell’arancia a seconda del sapore che volete far prevalere.

Come conservare la pastiera Bimby

Questo dolce tipico napoletano andrà conservato per al massimo 2-3 giorni sotto una campana di vetro.

Consumata dopo qualche giorno dalla sua preparazione sarà ancora più gustosa ed ancora più buona perché tutti i sapori avranno modo di fondersi perfettamente tra loro e dar vita a quell’armonia di gusti che contraddistingue questo dolce.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Se lo gradite potete aggiungere anche delle gocce di cioccolato al ripieno. Utilizzate la tipologie di ricotta che più preferite a seconda dei vostri gusti. Per la preparazione della pasta frolla potete sostituire lo strutto con del burro. In questo caso ne basteranno circa 150 g da aggiungere freddo ed in cubetti agli altri ingredienti.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!