Dolci   •   Torte

Pastiera napoletana

La pastiera napoletana è un dolce pasquale della tradizione partenopea in cui la base di pasta frolla viene arricchita con una crema golosa. Vediamo, quindi, come prepararla ed alcuni consigli per ottenere un risultato perfetto

Pastiera napoletana
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La pastiera napoletana è un dolce tipicamente partenopeo, che si serve solitamente per Pasqua.

Si tratta di una torta realizzata con una base di pasta frolla ripiena di un composto formato da grano bollito, canditi, uova e ricotta. Il risultato è un dolce croccante ma dal ripieno morbido e saporito.

La ricetta tradizionale della pastiera prevedere l’utilizzo della cannella e dei fiori d’arancio, che danno vita ad un vero e proprio trionfo di odori e di sapori.

ah si veVediamo, quindi, come fare la pastiera napoletana.

Ingredienti per la frolla

  • 300 g di farina
  • 150 g di burro
  • 150 g di zucchero a velo
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di vanillina
  • buccia grattugiata di 1/2 limone

Ingredienti per la pastiera

  • 400 g di ricotta di pecora
  • 220 ml di latte
  • 400 g di zucchero semolato
  • 3 uova + 2 tuorli
  • 50 g di burro
  • 50 g di cedro candito
  • 50 g di arance candite
  • scorza di 1 limone grattugiato
  • 25 ml di fiori d’arancio
  • 300 g di grano precotto
  • 1 bacca di vanigliato
  • un pizzico di cannella

Ingredienti per spennellare

  • 1 uovo

Pastiera-napoletana-25912

Come preparare la pastiera napoletana

Per iniziare la preparazione della pastiera napoletana dovete partire dalla realizzazione della pasta frolla. Mischiate al mixer il burro e la farina così da ottenere un composto sabbioso che trasferirete sul piano di lavoro dove lo amalgamerete agli altri ingredienti. Dovrete ottenere un panetto, che avvolgerete in della pellicola trasparente e metterete a riposare in frigo per almeno un’ora.

Mentre aspettate che la pasta frolla sia pronta per poter essere utilizzata dedicatevi alla preparazione della crema per il ripieno. Come prima cosa mettete a scaldare il latte in una casseruola ed aggiungete all’interno anche il grano ed il burro. Fate amalgamare gli ingredienti ed aggiungete anche al scorza di limone grattugiata. Fate addensare a fiamma media e poi mettete a freddare in una ciotola.

Continuate la preparazione del ripieno della pastiera aggiungendo in un mixer le uova, lo zucchero, la cannella, i fiori d’arancio, i semi di una bacca di vaniglia e la ricotta così da ottenere un composto molto liscio e fluido a cui dovrete aggiungere poi la crema con il grano realizzata prima, i canditi di arancia e di cedro. Amalgamate per bene il tutto ed il vostro ripieno sarà pronto.

Nel frattempo la vostra pasta frolla avrà riposato per bene e sarà pronta per essere stesa sul piano di lavoro infarinato fino ad ottenere una sfoglia grande abbastanza per ricoprire una teglia di 26 cm ed i sui bordi. È importante che lo spessore non superi i 4-5 mm per evitare che la vostra pastiera rimanga poi cruda in fase di cottura.

Decorazione e cottura della pastiera

Eliminate gli eccessi e dedicatevi alla realizzazione di losanghe abbastanza strette con la pasta frolla rimasta, che serviranno poi per la realizzazione della decorazione. Bucherellate la pasta con i rebbi di una forchetta e versatevi sopra il ripieno preparato prima. Terminate la preparazione della pastiera napoletana aggiungendo le losanghe a formare un reticolato.

Non resta, quindi, che spennellare l’interna pastiera napoletana con l’uovo sbattuto utilizzando un pennellino per alimenti. A questo punto la vostra pastiera napoletana è pronta per essere messa in forno preriscaldato a 200°C per circa un’ora. Il risultato che dovrete ottenere sarà un dolce ben dorata, che farete freddare e spolverizzerete con abbondante zucchero a velo.

Ricetta-pastiera

Consigli e varianti

Potete comprare del grano già ammorbidito oppure farlo voi stessi. In questo caso dovrete ammorbidirlo almeno un paio di giorni prima, cambiando l’acqua diverse volte. Fatto questo il grano andrà cotto nel latte per parecchie ore.

La pastiera napoletana è un dolce tipico della Campania, nel periodo pasquale. Come altro dolce tipico di questo periodo dell’anno potete servire una Cassata siciliana, altrettanto ricca e buona. Per accontentare tutti è un’ottima idea anche una torta della nonna.

Pastiera napoletana Bimby

Se avete il Bimby a vostra disposizione potete utilizzarlo per la preparazione della pasta frolla dapprima e poi del ripieno amalgamando insieme tutti gli ingredienti.

Grazie a questo robot da cucina riuscirete ad abbattere i tempi di preparazione e potrete così realizzare questo dolce napoletano in modo ancora più veloce.

Si tratta di una ricetta tradizionale che in quanto tale sarà sempre un piacere portare a tavola, in tanti periodo dell’anno.

Stotia della pastiera

Coem detto precedentemente, la patiera napoletana ha origini molto antica e la sua storia risale a tantissimo tempo fa. Secondo il mito pagano questo dolce viene realizzato per celebrare la primavera. Un mito che venne poi reinterpretato dalla cultura cristiana tanto che questo dolce divenne un simbolo della resurrezione di Cristo ed è per questo che nel napoletano si prepara il giovedì santo così d aessere pronta per il giorno di Pasqua.

Come spesso accade con i piatto più tradizionali esistono anche dei miti intorno alla nascita di questo dolce. In particolare inq uesto caso il mito vuole che la sirena Partenope venisse omaggiata dai Napoletani con i prodotti della propria terra, ovvereo, acqua dei fiori d’arancio, ricotta e grano.

La sirena avrebbe poi portato con sè questi ingredienti e li avrebbe offerto agli dei, che ne avrebbero fatto un dolce eccezionale: la pastiera, appunto.

Qualunque sia la sua origine questo dolce ad oggi è davvero molto amato, preparato in tutte le case dei napoletani nel periodo di Pasqua.

Conservazione della pastiera napoletana

La pastiera napoletana si conserva per 3 giorni al massimo se chiusa all’interno di un contenitore ermetico e conservata in frigo.

Consumarla dopo almeno un giorno dopo la sua preparazione vi permetterà di avere un dolce ancora più corposo dal momento che tutti gli ingredienti si fonderanno perfettamente tra loro.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!