Ragù alla bolognese col Bimby

Il ragù alla bolognese è un piatto tipico della tradizione italiana, conosciuto in tutto il mondo, per la preparazione di piatti gustosi. Ecco come realizzarla velocemente con il Bimby

Ragù alla bolognese col Bimby
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il ragù alla bolognese è un classico della cucina italiana, conosciuto in tutto il mondo ed utilizzato per condire diversi tipi di pasta o per la preparazione di altre pietanze, sia nei primi piatti che nella realizzazione di squisiti antipasti. Si tratta di un piatto tipico, cucinato dalle nonne ed amato da grandi e piccini, che costituisce parte del nostro patrimonio gastronomico. Infatti, nel 1982 la delegazione di Bologna dell’Accademia Italiana della Cucina ha depositato alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Bologna la ricetta ufficiale del ragù alla bolognese, per garantirne la conservazione nel tempo consentendo, però, il rispetto della sua forma più classica. Anche una ricetta così classica come il ragù alla bolognese, però, può diventare di facile e veloce preparazione grazie al Bimby, che rende questo piatto più facile da preparare anche per chi conduce una vita molto frenetica e sempre di corsa. Una delle ricette bimby più classiche da tenere sempre a mente. Vediamo come preparare, quindi un perfetto ragù alla bolognese.

Ragu-bolognese-bimby-32340

Ingredienti (per 4 persone)

  • 1 cipolla ( 50 g ca)
  • 1 carota (50 g ca)
  • 1 costa di sedano (50 g ca)
  • 150 g di pancetta di maiale dolce  a cubetti
  • 50 g di olio extravergine d’oliva
  • 300 g di polpa macinata di manzo ( o mista a del suino)
  • ½ bicchiere di vino rosso
  • 1 cucchiaio di dado di carne
  • 100 g di acqua calda
  • 300 g di passata di pomodoro o di pelati
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • 1 cucchiaio di Panna da affioramento o 100 g di panna liquida o 40 gr di latte intero (ingrediente facoltativo)

Preparazione

Per iniziare la preparazione del vostro ragù alla bolognese utilizzando il Bimby inserite la cipolla, la carota e la costa di sedano nell’apposito contenitore. Basteranno 5 secondi alla velocità 7 per ottenere un battuto grossolano, che con altri 5 secondi diventerà perfetto. È bene interrompere questa operazione dopo i primi 5 secondi per raccogliere le verdure, utilizzando una spatola, dal momento che con l’alta velocità queste tenderanno a sparpagliarsi sui bordi e non potranno essere più trattati. Fate andare il Bimby per altri 5 secondi quindi, sempre alla velocità 7.

Adesso aggiungete la pancetta e frullate per 10 secondi alla velocità 7. Aggiungete l’olio e fate andare per 3 minuti a 100° alla velocità 1. A questo punto aggiungete la carne macinata e fate cuocere 5 minuti a 100° a Velocità Soft. Aggiungete adesso il vino rosso e continuate la cottura per altri 5 minuti a 100° a Velocità Soft. È importante in questa fase che il vino sfumi bene, per evitare che il suo sapore sia troppo preponderante nel vostro ragù alla bolognese. Perché questo avvenga non ci deve essere il misurino sul coperchio.

Cottura del ragù

Quando il vino sarà completamente sfumato, potete aggiungere il cucchiaio di dado di carne sciolto nell’acqua calda in modo tale da ottenere un brodo di carne. Adesso aggiungete anche il pomodoro, il sale ed il pepe e cuocete per 30 minuti a 100° a velocità 1. Abbiate cura, in questa fase, di tenere il misurino inclinato per una perfetta cottura. Passato questo lasso di tempo potete decidere di aggiungere la panna o il latte al vostro ragù alla bolognese. Questo è un ingrediente facoltativo, che non è necessario aggiungere, ma che aggiunge corpo al vostro ragù alla bolognese. Evitare di aggiungerlo non inficia in alcun modo la preparazione del vostro ragù alla bolognese. Nel caso in cui lo aggiungeste, continuate a fare cuocere per altri 10 minuti a 100° alla velocità 1. A questo punto avrete ottenuto un perfetto ragù alla bolognese, che potrete utilizzare per condire la pasta, ma anche per la preparazione di piatti più complessi come lasagne o cannelloni.

Consigli e varianti

Si può decidere di sostituire la pancetta con della carne di manzo e di maiale oppure con della salsiccia fresca, che donerà al vostro ragù alla bolognese un sapore ancora più intenso e deciso. I tempi di cottura ovviamente variano a seconda della densità da voi gradita per il vostro ragù alla bolognese. Per alcune preparazioni, ad esempio, può essere utile una consistenza meno densa, come per la preparazione dei cannelloni, mentre nel caso di ripieni una densità maggiore sarà sicuramente consigliata. Aumentate o diminuite, quindi, i tempi di cottura a seconda della densità desiderata per il vostro ragù alla bolognese. La panna o il latte costituiscono un valore aggiunto al ragù alla bolognese, ma come abbiamo detto in precedenza, non costituiscono un elemento basilare nella preparazione del ragù alla bolognese. Soprattutto se il piatto che andrete a preparare andrà servito a persone intolleranti al lattosio sarà meglio evitare di aggiungere questo ingrediente, per evitare danni alla salute per i vostri ospiti.

Se volete dare un sapore più delicato al vostro ragù alla bolognese, potete decidere di sostituire il vino rosso con del vino bianco. Anche in questo caso, a seconda dei casi e dei gusti, potete omettere il vino durante la preparazione del vostro ragù alla bolognese. Molti, infatti, non gradiscono molto questo ingrediente nella preparazione dei cibi, mentre altri hanno problemi durante la digestione del pasto a causa della presenza del vino. Nell’incertezza, quindi, potete decidere di non aggiungere il vino alla preparazione del vostro ragù alla bolognese, senza per questo ottenere un prodotto finale meno gustoso e buono da consumare. Avrà semplicemente un sapore meno intenso tipico del vino, ma conserverà tutto il sapore tipico della tradizione italiana e donerà ai vostri piatti un sapore inconfondibile e deciso.

Potete anche aggiungere della noce moscata durante la realizzazione del vostro ragù alla bolognese, per arricchirlo ancora di più.

Conservazione

Il ragù alla bolognese ha una preparazione abbastanza laboriosa, sebbene con il Bimby i tempi siano più ridotti, per cui a volte si può decidere di prepararne in quantità maggiori di quelle che servono al momento, per consumarla in seguito. Il ragù alla bolognese, infatti, si conserva in frigorifero per un paio di giorni. Basterà scaldarlo in padella o in una pentola per farlo tornare alla sua giusta consistenza. Per chi avesse la necessità di conservarlo per un tempo ancora maggiore, si potrà anche congelare in freezer, dove si mantiene per oltre un mese. In entrambi i casi, comunque, sarà importante riporre il ragù alla bolognese in contenitori ermetici o comunque sigillati bene con un tappo. È opportuno che i contenitori siano ben puliti e sterilizzati per evitare contaminazioni che potrebbero deteriorare il prodotto e renderlo, quindi, immangiabile.

Ragu-bolognese-bimby-32340

Altre ricette interessanti con il Bimby:

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!