Contorni   •   Padella   •   Vegeteriano   •   Vegano

Carciofi in padella

I carciofi in padella sono un contorno semplice da preparare. Ecco la ricetta e la variante alla romana e con patate per stupire tutti

Carciofi in padella
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I carciofi in padella sono un contorno facile e veloce da preparare, perfetto da servire per accompagnare secondi piatti di carne e di pesce.

Si tratta, infatti, di una ricetta molto semplice che però può essere arricchita con patate oppure realizzando una versione di carciofi in umido o gratinati in padella.

Un’alternativa ai classici carciofi alla romana, realizzati in questo caso in modo più semplice e con una preparazione ancora più veloce. Il risultato finale, però, sarà davvero straordinario e non potrà che mettere tutti d’accordo.

Vediamo, quindi, come preparare i carciofi in padella ed alcuni consigli utili per un risultato perfetto.

Ingredienti

  • 6 carciofi
  • 3 spicchi di aglio
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di vino bianco
  • q.b di prezzemolo

Preparazione

Per iniziare la preparazione dei carciofi in padella dovete innanzitutto partire dalla pulizia dei carciofi. Si tratta, infatti, di un’operazione molto importante che andrà realizzata con estrema attenzione.

Come pulire i carciofi

Eventuali residui di spine o fieno all’interno, infatti, potrebbero rovinare il risultato finale. La prima cosa da fare sarà accorciare il gambo eliminando la parte più lunga. Fatto questo rifilate con un coltellino ed eliminate le foglie più esterne. Dividete quindi le foglie rimaste a metà, eliminando quindi le punte e le conseguenti spine.

I carciofi andranno quindi ridotti a metà e successivamente in quarti. Rimuovete le foglie più piccole che contengono anch’esse delle spine ed il fieno presente all’interno del carciofi. Continuate in questo modo fino a quando avrete ripulito per bene tutti quarti ottenuti. I carciofi così ottenuti andranno disposti all’interno di una ciotola con acqua e succo di limone. In questo modo, infatti, rimarranno perfettamente bianchi e non si ossideranno durante la preparazione.

Cottura

A questo punto prendete gli spicchi d’aglio, sbucciateli ed aggiungeteli all’interno di una padella insieme a dell’olio extravergine d’oliva. Fate andare il tutto per qualche minuto fino a quando gli spicchi d’aglio, che avete lasciato interi, inizieranno a sfrigolare. Se lo desiderate, se volete mantenere all’interno del piatto l’aglio, potete ridurlo in fettine e farlo soffriggere sempre in padella con l’olio extravergine d’oliva a fiamma vivace.

Aggiungete quindi i carciofi, che avrete privato della sostanza acidula in cui li avete tenuti a bagno, e fate proseguire la cottura per qualche minuto. Sfumate quindi con il vino bianco e fate evaporare per bene. Fate procedere la cottura mescolando continuamente fino a quando i carciofi inizieranno ad ammorbidirsi. Aggiustate di sale e pepe in base ai vostri gusti e, per agevolare la cottura, aggiungete se necessario del brodo vegetale ben caldo.

Una volta terminata la cottura, quando il brodo si sarà perfettamente ritirato, aggiustate di sale e pepe e servite con un trito di prezzemolo fresco, così da dare una nota di sapore ed anche una nota di colore in più al vostro piatto. 

Carciofi in padella con patate

Se volete rendere questo contorno ancora più particolare e ricco potete aggiungere anche dei cubetti di patate. Le patate andranno sbucciate, lavate e ridotte in quarti e successivamente aggiunti in padella insieme ai carciofi. Fate proseguire la cottura e terminate, se lo desiderate, arricchendo il tutto con del succo di limone e del pangrattato. In questo modo otterrete patate e carciofi sabbiosi al limone davvero irresistibili.

Carciofi gratinati

Potete rendere i carciofi ancora più gustosi saltandoli in padella con del pangrattato e del formaggio grattugiato oppure potete disporre le fettine di carciofi all’interno di una pirofila, cospargere con l’olio extravergine d’oliva ed un mix di pangrattato, formaggio, aglio e prezzemolo. Otterrete un risultato dorato in superficie dopo aver tenuto in forno per 20 minuti a 200°C.

In questo caso le varianti possibili sono davvero tantissime. Potete, infatti, aggiungere delle olive o dei capperi alla preparazione oppure aggiungere anche delle patate all’interno della pirofila. Otterrete un risultato sabbiato davvero delizioso.

Conservazione

I carciofi in padella si conservano per al massimo un paio di giorni all’interno di un contenitore ermetico. Prima di servire nuovamente ai vostri ospiti, però, dovrete scaldarli per qualche secondo ripassandoli in padella. Il risultato finale sarà comunque ottimo.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

La pulizia dei carciofi è un'operazione estremamente importante. Dedicate, quindi, qualche minuto di tempo in più a questo passaggio per evitare di rovinare poi il piatto finito. Eventuali spine o fieno presente nel piatto finito, infatti, lo renderebbe sicuramente meno piacevole da consumare. Aggiungete le spezie che preferite per personalizzare il piatto.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!