Cavolfiore alla fanese

Il cavolfiore alla fanese è un contorno ricco e semplice da realizzare, perfetto per accompagnare secondi piatti di ogni tipo. Ecco la ricetta

Cavolfiore alla fanese
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il cavolfiore alla fanese, ottimo piatto realizzato come contorno. Ma esa così buono e ricco che alla fine l’ho portato in tavola come secondo. Molto gustoso e di facilissima preparazione

Le proprietà nutritive del cavolfiore sono parecchie, Inoltre è un ortaggio di facile reperibilità, anche in estate e dal costo contenuto. Valido motivo per presentarlo spesso a tavola.

Provatelo perchè è un piatto molto gustoso, anche per via dei tanti ingredienti.

Ingredienti

  • 1 cavolfiori
  • 20 olive verdi
  • 6 filetti di acciughe sott’olio
  • 2 cucchiai di capperi
  • 50 g di formaggio gruviera
  • 2 cucchiai di sugo di pomodoro
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di parmigiano reggiano
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione

Per iniziare la preparazione del cavolfiore alla fanese dovete scegliere un bel cavolfiore, fresco, sodo e bianco. Se presenta delle macchiline marroni vuol dire che tanto fresco non è.

Pulite il cavolfiore eliminando le foglie e separate ogni singolo fiore. Lavate i fiori e lessateli, in acqua salata, lasciandoli al dente. Scolate e lasciate raffreddare.

Tagliuzzate i filetti di acciughe e metteteli in una scodella, aggiungetee il sugo di pomodoro. Tenete i capperi immersi in una tazzina con dell’acqua fresca. In questo modo perdono il loro sale. Sciacquate i capperi per togliere eventuale sale rimasto e aggiungeteli al sugo.

Tagliate in quattro, nel senso della lunghezza, le olive verdi denocciolate e unitele al sugo. Tagliate in piccoli dadini il formaggio gruviera. Inseriteli nella ciotola e mescolate tutto molto bene.

Sistemate il cavolfiore in una padella antiaderente. Versatevi la salsa preparata cercando di distribuirla bene. Date una spolverata di parmigiano reggiano grattugiato.

Coprite e fate andare a fuoco medio. In questo modo la condensa che si crea cuoce del tutto il cavolfiore. Mescolate verso la fine, quando il cavolfiore è cotto. Portate in tavola direttamente la pentola e servite caldo.

In alternativa potete preparare una caponata di melanzane o una parmigiana di melanzane.

Conservazione

Il cavolfiore alla fanese si conserva per al massimo un paio di giorni.

Vincenzina Rocchella

I consigli di Vincenzina

Sono soddisfatta di questo piatto. In famiglia è stato apprezzato e gradito. Anche se ricco di ingredienti come piatto unico trovo che sia da apprezzare. Molto nutriente e super goloso. Lo consiglio come pasto nella pausa pranzo lavorativa. Apprezzato poichè si può preparare in anticipo ed ultimare poco prima di sedersi a tavola.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!