Contorni   •   Padella   •   Vegeteriano

Frittella Siciliana

Un piatto semplice, di origini povere ma che sa deliziare il palato con il suo gusto. La frittella siciliana è un piatto colorato, gustoso e semplicissimo a cui sarà davvero difficile dire di no. Scopriamo insieme come si prepara passo dopo passo e tanti consigli utili

Frittella Siciliana
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La frittella siciliana ha tutti i colori e i sapori della primavera, un contorno sempre presente nella gastronomia sopratutto palermitana.

Fave, piselli e carciofi, prodotti di stragione freschi e salutari uniti dall’agrodolce, nota tipica di questa pietanza amatissima da tutti. Di antica tradizione la frittella è un piatto tramandato dalle nonne di generazione in generazione.

Pietanza da credenza“, più riposa più buona è! Nonostante il suo nome, non ha nulla a che fare con il ‘fritto’, vedremo adesso come prepararla e come conservarla.

Ingredienti

  • 1 kg di fave
  • 4 carciofi
  • 300 g di piselli
  • 1 cipolla
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • 1/2 bicchierino di aceto
  • 4 cucchiai di zucchero
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • 1 limone
  • q.b di acqua

Preparazione

Per preparare la frittella siciliana cominciate a pulire i carciofi, privateli delle spine e delle foglie più coriacee e tagliateli a spicchi non troppo sottili. Prendete una ciotola e lasciateli in acqua fredda e limone per qualche minuto, nel frattempo pulite le fave e i piselli (se non trovate quelli freschi vanno bene anche surgelati).

Adesso prendete una cipolla bianca e tagliatela a fettine o se preferite a piccoli pezzi,trasferite in un tegame largo e basso, mettete circa quattro cucchiai di olio e fate rosolare bene la cipolla a fuoco medio, aggiungete i carciofi e qualche cucchiaio di acqua, mettete anche le fave e i piselli.

Fate stufare insieme tutti gli ingredienti per pochi minuti salate e pepate a vostro piacere, adesso aggiungete dell’acqua senza coprire del tutto le verdure e fate cuocere per circa 15/20 min. 

Appena l’acqua sarà quasi del tutto evaporata e le verdure tenere, preparate mezzo bicchiere di aceto bianco e sciogliete quattro cucchiai di zucchero, mescolate bene l’acqua e l’aceto nel bicchiere e sfumate le verdure creando così l’agrodolce. 

Lasciate cuocere per qualche minuto la frittella con l’aceto e lo zucchero finchè non sarà evaporato e fate riposare la pietanza nel tegame. Appena sarà fredda trasferite in una zuppiera e servite fredda con menta o prezzemolo.

Frittella Siciliana

Conservazione

La Frittella Siciliana si conserva per circa quattro giorni in frigorifero.

Alessandra Taormina

I consigli di Alessandra

Per ottenere una frittella perfetta si consiglia di prepararla il giorno prima poiché l'agrodolce esalta il sapore del piatto se ben riposato. Gli ingredienti dovrebbero essere teneri e freschi per avere una giusta dolcezza . Si serve sopratutto come contorno ma in sicilia la frittella può essere consumata come secondo piatto accompagnato da formaggio stagionato.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!