Contorni   •   Padella   •   Vegeteriano   •   Vegano

Funghetti trifolati in padella

Con dei funghetti trifolati in padella farete sempre centro e potrete accompagnare secondi di ogni tipo.Saranno anche un'ottima idea antipasto o per arricchire bruschette e crostini

Funghetti trifolati in padella
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I funghi trifolati sono uno dei contorni più classici e più consumati durante la stagione autunnale ed invernale. I funghi, infatti, vengono esaltati da poche semplici ingredienti che li rendono davvero irresistibili. Anche i funghetti trifolati in padella potranno essere una valida alternativa.

In questo caso, infatti, vengono utilizzati dei funghi misti, che potete scegliere fra freschi o surgelati. Se, invece, volete rendere la preparazione ancora più veloce potete anche utilizzare dei funghi sott’olio. In questo caso, però, dovrete fare particolare attenzione alla fase di preparazione perché dovrete rimuovere accuratamente l’olio di conservazione in eccesso che altrimenti rovinerebbe l’effetto finale.

La ricetta è semplice ma il risultato finale sarà davvero straordinario. Vediamo, quindi, come procedere.

Ingredienti

  • 400 g di funghi misti
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • 3 spicchi di aglio
  • q.b di sale
  • q.b di prezzemolo
  • q.b di peperoncino

Preparazione

Per preparare i funghetti trifolati in padella la prima cosa da fare sarà dedicarsi ai funghi. Se utilizzate dei funghi freschi questi dovranno essere ripuliti molto accuratamente, tamponandoli con un canovaccio umido. I funghi, infatti, tendono assorbire l’acqua con la quale vengono a contatto per cui è importante evitare di lavarli sotto acqua corrente. Sarà sufficiente un panno ben umido da strofinare sulla loro superficie per rimuovere i residui di terra.

Per la preparazione di questa ricetta potete utilizzare le tipologie di funghi che più preferite, ad esempio porcini, champignon, chiodini e prataioli. Andranno bene anche dei funghi surgelati, che dovrete però lasciare a temperatura ambiente per un paio d’ore prima di proseguire con la realizzazione di questa ricetta. Se, invece, volete utilizzare dei funghi sott’olio questi andranno private accuratamente dell’olio di conservazione per evitare un risultato finale troppo unto.

Una volta ben ripuliti i funghi andranno messi momentaneamente da parte mentre tritate gli spicchi d’aglio. Aggiungeteli in padella con dell’olio extravergine d’oliva e fate rosolare per qualche minuto. Aggiungete anche il peperoncino, se lo preferite fresco, e quindi i funghi. Saltate il tutto per qualche minuto e fate procedere la cottura per circa 10-15 minuti, coprendo preferibilmente con un coperchio. Se necessario potete aggiungere qualche del brodo vegetale.

Quando i funghi saranno perfettamente cotti potrete aggiungere il prezzemolo, che avrete nel frattempo lavato, asciugato e quindi tritato molto finemente. Fate saltare in padella per qualche altro minuto ed a questo punto i vostri funghi sono pronti per essere serviti.

Funghi-trifolati

Funghetti trifolati al forno

Questo stesso piatto può essere realizzato grazie alla cottura in forno. I funghi andranno dapprima lavati sempre molto accuratamente e successivamente aggiunti all’interno di una pirofila insieme all’aglio precedentemente tritato ed all’olio extravergine d’oliva. Aggiustate di sale e peperoncino e mettete il tutto in forno preriscaldato a 180°C per circa 15-20 minuti.

Mescolate costantemente in maniera tale da consentire una cottura ben omogenea. Negli ultimi minuti di cottura potete aggiungere anche il prezzemolo. Otterrete comunque un piatto molto costoso e particolare, dal contenuto calorico ridotto.

Funghi trifolati con panna

Se volete dare una nota cremosa al vostro piatto potete aggiungere della panna. Dopo aver cotto i funghi e quando il liquido di cottura si sarà perfettamente ristretto potrete aggiungere qualche cucchiaio di panna da cucina. Fate continuare la cottura per qualche altro minuto ed a questo punto avrete ottenuto un contorno ancora più gustoso che potrà a sua volta diventare un condimento per un primo piatto straordinario.

Funghi trifolati Bimby

Se avete il bimby a vostra disposizione preparare i funghi trifolati sarà davvero una passeggiata. Dovrete dapprima far soffriggere gli spicchi d’aglio e l’olio extravergine d’oliva per 3 minuti a 100°C in senso antiorario.

A questo punto aggiungete i funghi, che avrete precedentemente lavato e ridotto in fettine, fate proseguire la cottura per 7 minuti in senso antiorario a 100°C. Terminate con il prezzemolo ed aggiustate di sale e peperoncino in base ai vostri gusti ed avrete ottenuto un ottimo contorno in minor tempo.

Conservazione dei funghi trifolati

Questo piatto andrà consumato ben caldo o a temperatura ambiente e potrà essere conservato per circa 2-3 giorni.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Utilizzate le tipologie di funghi che più preferite, in base al piatto che avete intenzione di accompagnare o in base ai prodotti freschi che avete a vostra disposizione. Sebbene, infatti, sia possibile utilizzare anche dei prodotti surgelati o sott'olio i prodotti freschi saranno sempre da preferire perchè hanno un sapore ed un profumo più intenso.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!