Funghi trifolati

I funghi trifolati sono un contorno di verdure davvero molto apprezzato ed adatto ad accompagnare tantissimi cibi diversi. Ecco la ricetta per prepararli ed alcuni consigli utili

Funghi trifolati
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I funghi trifolati sono un contorno molto classico ed amato in tutta Italia, sebbene siano un piatto che fa parte della tradizione gastronomica piemontese.

Il loro sapore intenso e delicato allo stesso tempo rende questo piatto adatto davvero a tantissime occasioni. Possono essere serviti insieme a delle carni bianche o rosse oppure per accompagnare anche del pesce o della polenta. Insomma sono davvero un piatto basilare della nostra cucina, che è sempre bene conoscere. Vediamo, quindi, come prepararli, anche con il Bimby.

Ingredienti

  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 kg di funghi
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale o dado vegetale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Prezzemolo q.b.

Funghetti-trifolati-68100

Come preparare i funghi trifolati

Per iniziare la preparazione dei funghi trifolati dovete partire proprio dall’elemento  principale di questa ricetta, ovvero dai funghi. Potete decidere di utilizzare per la preparazione un solo tipo di funghi, le cui varietà più famose e diffuse sono gli champignon o i porcini, oppure se utilizzare più varietà insieme così da dare la possibilità ai vostri ospiti di apprezzare tutte le sfumature di sapore del funghi.

Dedicatevi, quindi, alla loro pulizia, che merita parecchia attenzione. I funghi, infatti, sono molto terrosi per cui è molto importante eliminare bene ogni traccia di terra sia dalle radici che dal cappello del fungo per cui procedete lavandoli accuratamente e sciacquandoli per bene sotto acqua fredda corrente. Solo in un secondo momento potrete ridurli in fettine di medio spessore.

Fatto questo prendete una padella molto capiente e mettete dell’olio extravergine d’oliva a scaldarsi. Aggiungete, quindi, gli spicchi d’aglio. Decidete se lasciare gli spicchi d’agli interi e toglierli in un secondo momento oppure se ridurli in pezzi piccolissimi. Fate rosolare l’aglio e poi aggiungete i funghi. Aggiustate di sale oppure aggiungete un dado vegetale alle verdure o, meglio ancora, ai funghi. In questo modo i vostri funghi avranno un sapore davvero molto intenso e particolare.

Fate saltare, quindi i funghi per un paio di minuti. Mescolate sempre per evitare che si attacchino sul fondo o si brucino. Proseguite, quindi, la cottura per circa 5 minuti. Mentre aspettate dedicatevi al prezzemolo. Questo, infatti, andrà tritato molto finemente così da essere pronto poi per aggiungerlo al piatto e per decorarlo.

Quando i funghi saranno pronti aggiungete il prezzemolo e fate saltare per un minuto ancora dopo di che togliete dal fuoco ed impiattateli ancora ben caldi. Potete decorare il piatto con qualche manciata di prezzemolo tritato oppure con qualche ciuffetto.

Saranno un’ottima alternativa anche dei funghi e patate al forno. Un piatto semplice ma letteralmente irresistibile.

Funghi-trifolati-ricetta-tradizionale-68100

Funghi porcini trifolati

Come detto inizialmente per realizzare questo piatto potete decidere di utilizzare dei funghi di vario tipo, mischandoli tra loro oppure di sceglierne una sola tipologia.

Oltre agli champignon, però, si prestano molto bene anche i funghi porcini, che potrete cuocere e trifolare per renderli davvero strepitosi. Con il loro sapore ed il loro profumo unico saranno davvero irresistibili.

Saranno ottimi anche i funghi chiodini.

Funghi trifolati Bimby

Se avete il Bimby in casa potete usarlo per preparare questo piatto. Innanzitutto dovrete lavare accuratamente i vostri funghi sotto acqua fredda corrente prima di affettarli.

All’interno del boccale mettete a soffriggere uno spicchio d’aglio con dell’olio extravergine d’oliva per 3 minuti a 100°C Senso Antiorario velocità 1. Aggiungete quindi i funghi e fate proseguire la cottura per altri 10 minuti, aggiustando di sale e pepe.

Solo quando i funghi saranno pronti potete aggiungere il prezzemolo, che avrete tritato precedentemente per 10 secondi con funzione Turbo.

Funghetti trifolati con panna

Per una nota cremosa potete arricchire i vostri funghetti trifolati con della panna. Dovrete innaiztutto rosolarli con l’aglio e l’olio in una padella o una casseruola, aggiustate di sale e pepe e fare proseguire la cottura.

Solo quando i funghi saranno cotti e soprattutto il liquido di cottura sarà evaporato potrete aggiungere un paio di cucchiai di panna da cucina alla preparazione.

Il risultato che otterrete sarà un piatto ancora più buono e gustoso, davvero inimitabile.

Conservazione dei funghetti trifolati

I funghi si conservano per 2-3 giorni in frigorifero se coperti con della pellicola trasparente o se chiusi all’interno di un contenitore ermetico.

Andranno saltati nuovamente in padella oppure scaldati al microonde prima di essere serviti. Se, invece, intendete servirli freddi lasciateli fuori dl frigorifero almeno un paio d’ore prima di portarli a tavola.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!