Contorni   •   Padella   •   Vegetariano   •   Vegano

Zucchine alla poverella

Con delle zucchine alla poverella porterete a tavola un contorno semplice e gustoso ma facilissimo da preparare. Scopriamo insieme come procedere sia con la cottura in padella sia con quella al forno per un risultato più leggero.

Zucchine alla poverella
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Con il loro sapore semplice le zucchine alla poverella sono un ottimo contorno in tantissime occasioni.

Il loro sapore semplice ed il loro profumo le rendono perfette per accompagnare secondi di vario tipo ma anche semplicemente per gustarle come antipasto o da conservare sott’olio per assaporarle anche quando le zucchine non sono fresche di stagione.

Serviranno pochi ingredienti e solo un po’ di amore per la materia prima, in questo caso le zucchine.

Scopriamo, quindi, insieme come procedere passo dopo passo e tanti consigli utili per un risultato perfetto.

Ingredienti

  • 4 zucchine genovesi
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di aceto
  • q.b di menta

Come fare le zucchine alla poverella

Per preparare le zucchine alla poverella dovete partire proprio dalle zucchine. Dovrete, infatti, spuntare le estremità e lavarle sotto acqua fredda corrente. Cercate di scegliere sempre zucchine non trattate.

Fatto questo riducete le zucchine a fettine e disponete su un canovaccio ben pulito. Tamponatele con un altro canovaccio o con della carta assorbente così da renderle ben asciutte. Se necessario, fatele riposare per un paio d’ore coperte con un canovaccio asciutto.

Una volta che le zucchine saranno ben asciutte potete passare alla cottura. In una padella abbastanza capiente aggiungete dell’olio e fate scaldare. Aggiungete, quindi, le rondelle di zucchine e fate soffriggere su tutti i lati. E’ importante non aggiungere troppe zucchine tutte in una volta in padella oppure usare una padella abbastanza capiente affinchè le zucchine si dispongano senza ammassarsi troppo tra loro.

Dopo averle fate saltare per qualche minuto, quando inizieranno a dorare, togliete le zucchine dalla padella e disponete in una ciotola. Se necessario passatele prima su un foglio di carta assorbente qualora ci fosse olio in eccesso.

Fatto questo in una ciotola condite le zucchine con delle foglie di menta, olio, sale, pepe ed aceto. Amalgamate il tutto e fate riposare per almeno un paio d’ore prima di servirle ai vostri ospiti. Il tempo di riposo sarà fondamentale per ottenere un risultato davvero perfetto.

Zucchine alla poverella

Zucchine alla poverella al forno

Se preferite un piatto più leggero potete ricorrere alla cottura al forno. In questo caso, quindi, dopo aver affettato le zucchine ed averle tamponate per bene dovrete disporle su una teglia foderata con carta da forno e cospargere con olio e sale.

Fate andare a 180°C per circa 20 minuti o fino a doratura. Il tempo di cottura varia a seconda dello spessore che avete dato alle vostre zucchine. Per un risultato ben croccante utilizzate la funzione grill.

Una volta terminata la cottura condite come da ricetta.

Conservazione delle zucchine alla poverella

Le zucchine alla poverella si conservano per un paio di giorni in frigo in un contenitore ermetico. Potete consumarle a temperatura ambiente lasciandole fuori dal frigo per almeno mezz’ora oppure potete scaldarle in forno o in padella con un filo d’olio.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Aggiungete gli aromi e le spezie che più preferite in modo tale da rendere il piatto ancora più profumato e gustoso. Per una nota di sapore in più potete aggiungere degli spicchi d’aglio, che potete lasciare interi e rimuovere successivamente prima di servire il piatto, oppure potete tritarli finemente ed avvertirli nel piatto finito.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!