Caldarroste in padella

Le caldarroste in padella sono perfette in autunno, si preparano con pochi accorgimenti e saranno ideali anche per Halloween. Ecco la ricetta

Caldarroste in padella
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Preparare le caldarroste in padella vi permetterà di ricreare i classici sapori e profumi dell’autunno anche in casa. Si tratta di un’alternativa alle classiche castagne al forno che si preparano in questa stagione ma anche alle caldarroste cotte alla brace che troviamo agli angoli delle strade della nostra città.

Si tratta di una preparazione molto semplice ma che darà vita ad un risultato strabiliante con un profumo ad un sapore davvero irresistibile che sa proprio di autunno e che si sposa quindi benissimo con le giornate più miti di questa stagione dell’anno.

Preparare le caldarroste è molto più semplice di quanto si potrebbe pensare e si potranno cuocere con una particolare padella bucherellata o con una semplice padella antiaderente che avete in casa. Con dei piccoli consigli riuscirete a preparare caldarroste in padella davvero strepitose.

Vediamo, quindi, come preparare le caldarroste e servirle anche in occasione di Halloween.

Ingredienti

  • 1 kg di castagne

Preparazione

Per preparare le caldarroste in padella come prima cosa dovrete dedicarvi alle castagne, che dovrete scegliere più o meno tutte delle stesse dimensioni.

Questo piccolo accorgimento sarà di fondamentale importanza per poter avere un risultato ed una cottura omogenea. Fatto questo prendete le castagne e, dopo esservi assicurati che siano ben integre e senza macchie o buchi sulla loro superficie, andate a praticare un taglio di circa 2-3 cm sulla loro superficie.

Anche questo accorgimento è molto importante perché il taglio impedirà alle castagne di esplodere in fase di cottura per via dell’alta temperatura a cui sono esposte. Fate altresì attenzione a non intaccare troppo profondamente le castagne perchè altrimenti queste finirebbero per rompersi perdendo il loro aspetto tanto goloso e caratteristico.

A questo punto prendete la classica padella forata che si utilizza per la preparazione delle caldarroste è fate scaldare a fiamma moderata per un minuto circa. Si tratta di una padella che potrete facilmente trovare in commercio ma che, se lo desiderate potete anche sostituire con una classica padella antiaderente che avete in casa. Dovrete solo seguire qualche piccolo accorgimento in più ma il risultato finale sarà comunque ottimo e davvero molto goloso.

Aggiungete quindi le castagne e fate andare per circa 25-30 minuti, rigirandole spesso in maniera tale da non far bruciare la parte esterna e cuocere perfettamente le castagne all’interno. I tempi di cottura sono fondamentali ma altrettanto importante è fare attenzione che le castagne non si brucino per cui rigiratele più e più volte durante la loro cottura.

Noterete che dopo circa 10-15 minuti le castagne inizieranno ad aprirsi, segno che il calore sta arrivando anche nella parte interna delle vostre castagne. Continuate a rigirare più volte le caldarroste in padella e, una volta cotte, trasferitele all’interno di un cono di carta, che vi permetterà di poterle servire in modo ancora più particolare.

Come fare le caldarroste senza la padella bucata?

Se volete cuocere le castagne in padella senza buchi potete utilizzare una classica padella antiaderente. In questo caso dovrete seguire qualche piccolo accorgimento. Dovrete, infatti, sollevare più volte la padella dalla fiamma in maniera tale che la superficie a contatto con le castagne non si surriscaldi troppo. In questo modo, infatti, eviterete che le castagne possano bruciarsi quindi rovinare il loro sapore finale. Ripetete quest’operazione più e più volte fino a quando avrete ottenuto un risultato davvero perfetto.

Servirà un po’ di attenzione e di dedizione per la cottura delle castagne in padella ma il risultato che otterrete vi ripagherà di ogni sforzo.

Se volete ottenere delle caldarroste morbide potete cuocere all’interno di un sacchetto per il pane, che dovrete inumidire prima di riempirlo con le castagne. Mettete il sacchetto sulla padella e rigirata più volte, facendo attenzione che il sacchetto non si asciughi troppo perché altrimenti si brucerebbe. Bagnatelo quindi più volte durante la cottura così da fare in modo che le caldarroste rimangano ben morbide ed umide e di conseguenza risultino ancora più golose.

Per sbucciare con più facilità le vostre caldarroste una volta cotte mettetele all’interno di un canovaccio pulito ed avvolgetele per bene. Fate riposare il tutto per una decina di minuti in maniera tale che l’umidità che si verrà a creare all’interno del canovaccio faccia staccare la buccia delle vostre castagne, rendendo più semplice quindi poi la loro consumazione.

Castagne-in-padella

Conservazione

Le caldarroste in padella si conservano per al massimo un paio di giorni. L’ideale, però, è consumarle ben calde subito dopo la loro preparazione anche perché in questo caso sarà più semplice poterle e privarle della buccia esterna.

I consigli di Fidelity Cucina

Se lo desiderate potete cuocere le caldarroste al forno facendo andare a 240°C per circa 30-35 minuti o fino a quando si apriranno in cottura. Anche in questo caso sarà di fondamentale importanza praticare il taglio al centro delle castagne prima di metterle in forno. In questo modo, infatti, si cuoceranno alla perfezione anche all'interno.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!