Castagne al forno morbide

Le castagne al forno morbide si possono preparare in casa molto facilmente. Ecco la ricetta ed i trucchi per cuocere al microonde e in padella

Castagne al forno morbide
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le castagne al forno morbide sono un vero must nella stagione autunnale, un modo per gustare le caldarroste anche in casa. In questo periodo dell’anno, infatti, le castagne sono uno degli ingredienti più utilizzati in cucina e possono essere la base di tante ricette diverse, come ad esempio delle marmellata di castagne o possono essere cotte in padella, bollite o cotte in forno tradizionale o a microonde. Il risultato finale è sempre delizioso, permette di riunire tutta la famiglia intorno ad un piatto di castagne fumanti appena sfornate.

Vediamo, quindi, come fare le castagne al forno, tutti i trucchi per un risultato perfetto da alcuni consigli utili per preparare un piatto che piacerà davvero a tutti, da poter utilizzare per feste come Halloween o semplicemente per concedersi un piccolo peccato di gola.

Ingredienti

  • 1 kg di castagne
  • q.b di acqua

Preparazione

Per preparare le castagne al forno morbide dovrete dapprima prendere le vostre castagne e versarle all’interno di una ciotola dove dovrete versare dell’acqua e lasciare in ammollo per circa due ore.

Si tratta di un passaggio fondamentale per poter ammorbidire le castagne e quindi facilitare e velocizzare la cottura in forno. Una volta passate le due ore di ammollo le castagne andranno scolate per bene ed asciugate utilizzando un canovaccio pulito che assorbirà i vari residui di acqua ancora presenti. Fatta questa operazione non vi resta che prendere le castagne e, utilizzando un coltello ben affilato, fare un’incisione orizzontale di circa 3 cm al centro delle castagne. Anche quest’accorgimento è di fondamentale importanza. In questo modo, infatti, le castagne non rischiano di esplodere una volta sottoposte alle alte temperatura del forno di casa vostra, ma si cuoceranno più facilmente ed avranno quella classica apertura al centro che le rende tanto invitanti e particolari.

Come cuocere le castagne

Una volta terminata quest’operazione dovrebbe trasferire le castagne su una teglia precedentemente foderata con della carta da forno. Non vi resterà quindi che mettere in forno preriscaldato a 250°C per circa 30-35 minuti. Se utilizzate un forno ventilato potete cuocere a 230°C per circa 30 minuti. Capirete che le vostre castagne sono pronte quando inizieranno ad aprirsi e soprattutto avranno un colore ben dorato.

Fatto questo non vi resta che sfornarle e metterle all’interno di un canovaccio, che dovrete ripiegare così da inglobare perfettamente le castagne e lasciar riposare il tutto per circa 15 minuti. In questo modo, grazie all’umidità che si verrà a creare, la buccia delle castagne si staccherà e questo vi consentirà di poterle mangiare molto più velocemente e con maggiore soddisfazione.

Castagne senza ammollo

Potete anche cuocere le castagne senza metterle in ammollo nell’acqua per due ore. Potete, infatti, in questo caso semplicemente passare alla fase successiva, praticando un taglio sulla superficie delle castagni direttamente alla cottura. In questo modo, infatti, si cuoceranno perfettamente, ma impiegheranno circa una decina di minuti in più. Saprete, però, che le vostre castagne sono pronte quando il risultato sarà il medesimo descritto precedentemente, ovvero quando le castagne inizieranno ad aprirsi e saranno appena dorate.

Castagne al microonde

Potete cuocere le castagne anche al microonde. In questo caso, infatti, dovrete sempre praticare l’incisione sulle castagne e mettere all’interno di una ciotola con acqua. Tenete a bagno per una decina di minuti e quindi scolatele ed asciugatele e disponetele quindi su un piatto. Cuocete a microonde a 750 W per circa 5-7 minuti.

Quando le castagne inizieranno ad aprirsi sarà segno che saranno pronte e morbide.

Caldarroste

Le caldarroste sono le castagne che vengono cotte lentamente sul fuoco utilizzando una padella. Solitamente per questa cottura si utilizza una particolare padella bucherellata che viene posta sul fuoco a fiamma vivace. Le castagne dovranno così cuocere per circa 30 minuti rigirandole spesso in maniera tale da avere una cottura perfetta.

Se non possedete questo attrezzo, però, potete tranquillamente utilizzare una classica padella antiaderente ma dovrete sollevarla spesso della fiamma e mescolare costantemente le castagne. In questo modo avrete un risultato davvero perfetto.

Se preparate utilizzando un apposito strumento, le caldarroste possono essere condite anche con del sale che grazie alla fiamma vivace produce un fumo bianco che si attacca sulle castagne donando una nota sapida ancora più particolare e soprattutto ancora più golosa. Spesso questo avviene quando le caldarroste vengono vendute per strada.

Anche realizzando le castagne in padella in casa potete decidere di aggiungere una manciata di sale così da dare questa nota sapida anche durante la preparazione in casa.

Caldarroste

Come conservare le castagne al forno

Le castagne forno si conservano per al massimo un giorno. L’ideale è consumarle ben calde subito dopo la loro preparazione così da poterle apprezzare al meglio. Il risultato sarà una preparazione ancora più golosa.

I consigli di Fidelity Cucina

E' bene non incidere troppo a fondo le castagne per evitare che queste si rompano, perdendo il loro aspetto così caratteristico. Fate attenzione quando praticate questo solco sulle vostre castagne perché questo deve essere abbastanza profondo così da intaccare anche la buccia, consentendo in questo modo alle castagne di cuocere perfettamente ma soprattutto alla buccia di staccarsi, grazie anche all'umidità che si verrà a creare una volta che le avrete avvolte nel canovaccio asciutto dopo aver terminato la cottura. Si tratta di piccoli consigli e trucchi che vi permetteranno però di ottenere un risultato davvero perfetto.

Altre ricette interessanti
Commenti
Sandra Ribul

08 ottobre 2017 - 14:27:34

Mi sono riuscite

0
Rispondi