Cream tart con chantilly alla vaniglia

La cream tart è un dolce estremamente versatile e goloso con il quale farete sempre un figurone. Una base croccante di pasta frolla unito alla cremosità della chantilly aromatizzata in questo caso con la vaniglia. Scopriamo, quindi, passo dopo passo come procedere e come realizzare questo dolce davvero eccezionale

Cream tart con chantilly alla vaniglia
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La cream tart con la chantilly alla vaniglia è un dessert estremamente versatile, poiché è possibile realizzare qualsiasi forma vi suggerisca la fantasia, in modo da renderla perfetta per ogni occasione.

Il sapore è delicato ed avvolgente, in quanto sono due basi di pasta frolla con un leggero sentore di limone, guarnite da gustosi ciuffi di chantilly alla vaniglia. In questa versione, ha la forma di un cuore ed è decorata con piccoli cuoricini di pasta frolla, ricoperti di pasta di zucchero, ed è perfetta per un anniversario, oppure per una dolce sorpresa per il vostro partner.

Le preparazioni sono piuttosto semplici, occorre solo un po’ di attenzione al momento di montarla, per evitare di romperla, ma il gusto e l’estetica ne varranno senza dubbio la pena.Vediamo, quindi, come procedere passo dopo passo.

Ingredienti

  • 125 g di burro
  • 125 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 250 g di farina 00
  • 5 g di lievito vanigliato
  • scorza di 1 limone

Ingredienti per la crema

  • 500 g di panna da montare
  • 1 vaniglia bourbon
  • 50 g di zucchero
  • 12 g di gelatina
  • 150 g di mascarpone

Ingredienti per decorare

  • q.b. di pasta di zucchero

Preparazione

Per realizzare la cream tart con chantilly alla vaniglia, iniziate a preparare la chantilly. Reidratate la gelatina in acqua ghiacciata ed intanto portate a lieve bollore 125 g di panna (presa dal totale), insieme alla bacca ed i semi di vaniglia. Eliminate la bacca ed aggiungete la gelatina reidratata, mescolando affinché si sciolga. Montate la panna con lo zucchero, aggiungete il mascarpone ammorbidito e montate ancora per ottenere una crema omogenea, quindi aggiungete la panna con la gelatina e la vaniglia. Coprite la crema e tenetela in frigorifero fino all’utilizzo.

Preparate ora la pasta frolla. In una ciotola (oppure in planetaria con la foglia), unite il burro e lo zucchero e lavorateli ottenendo una crema. Unite l’uovo ed il tuorlo, leggermente sbattuti, a filo e lavorate delicatamente per incorporarli. Aggiungete ora la farina setacciata con il lievito e la scorza di limone grattugiata e lavorate brevemente per ottenere un panetto omogeneo. Avvolgete la pasta nella pellicola per alimenti e ponete in frigorifero per almeno 30 minuti.

Cream tart con chantilly alla vaniglia

Trascorso il riposo, stendete la pasta frolla su un piano leggermente infarinato, allo spessore di circa 5 mm e ritagliate due sagome a forma di cuore: se avete dei coppapasta adatti, utilizzateli per ottenere le forme desiderate.

Spostate leggermente le sagome su una placca rivestita di carta forno e lasciate riposare in frigorifero per circa 15 minuti. Ricavate dei cuoricini dalla pasta frolla rimasta, che utilizzerete per decorare la superficie della cream tart.

Preriscaldate il forno a 180°C. Infornate le sagome di frolla, per circa 12-15 minuti, finché saranno dorate. Sfornate e lasciatele intiepidire, quindi con molta delicatezza, spostate la prima su un piatto da portata.

Con l’aiuto di una sac à poche munita di bocchetta liscia, realizzate due giri di chantilly alla vaniglia, coprite con la seconda sagoma, senza schiacciare e realizzate anche su questa due giri di chantilly alla vaniglia. Decorate con i cuoricini di frolla leggermente cosparsi di zucchero a velo, oppure, per chi lo desidera, ricoperti con pasta di zucchero (in questo caso, ritagliate la pasta di zucchero con lo stesso coppapasta utilizzato per i cuoricini).

Cream tart con chantilly alla vaniglia

Conservazione

Si conserva per circa 3 giorni in frigorifero, ben coperta.

Michelina Siracusano

I consigli di Michelina

Potete realizzare entrambe le preparazioni della cream tart con un giorno di anticipo. La chantilly alla vaniglia, andrà posta in frigorifero, perfettamente coperta, fino al momento dell'utilizzo. La pasta frolla può essere ugualmente conservata in frigorifero, ben avvolta nella pellicola per alimenti. Se desiderate cuocere le due basi di pasta frolla, invece, potrete conservarle chiuse in un portatorta oppure in sacchetti per alimenti, a temperatura ambiente.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!