Crostata con crema pasticcera e mascarpone

Le crostate sanno sempre conquistare tutti con il loro sapore intenso e goloso. In questo caso viene farcita con crema pasticcera e mascarpone e sarà il completamento perfetto di ogni pasto, ma anche un'ottima idea per la merenda di tutta la famiglia. Scopriamo insieme come si prepara e tanti consigli utili per un risultato davvero perfetto. Ecco la ricetta

Crostata con crema pasticcera e mascarpone
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La crostata con crema pasticcera e mascarpone è un dessert dolce e gustoso, ideale per ogni momento della giornata: dalla conclusione di un pranzo domenicale alla merenda di grandi e piccini.

Questa ricetta propone una rivisitazione della crostata, una variante che rende il dolce ancora più goloso ed invitante.

Il binomio crema pasticcera – mascarpone inserito come farcia al posto della marmellata, infatti, conferisce alla torta un profumo ed una cremosità a cui è davvero impossibile dire di no!

Vediamo insieme come si prepara.

Ingredienti per la frolla

  • 2 uova
  • 120 g di burro
  • 150 g di zucchero a velo
  • 350 g di farina 00
  • scorza di 1 limone

Ingredienti per la crema

  • 2 uova
  • 500 ml di latte
  • 100 g di zucchero
  • 50 g di farina 00
  • scorza di 1 limone
  • 150 g di mascarpone

Preparazione

Per preparare la crostata con crema pasticcera e mascarpone cominciate preparando la pasta frolla.

Su una spianatoia disponete la farina setacciata, con le mani fate un buco al centro e aggiungete lo zucchero, le uova, il burro tagliato a pezzetti e la scorza del limone e lavorate velocemente con le mani finché non avrete ottenuto un composto liscio ed omogeneo.

Avvolgete il panetto con della pellicola e mettetelo in frigorifero a riposare per non meno di 30 minuti.

Nel frattempo preparate la crema pasticcera che vi occorrerà per farcire la torta.

Mettete il latte, assieme alla scorza del limone, a scaldare sul fornello fino a fargli sfiorare il bollore, intanto in una ciotola lavorate con un mixer al massimo della velocità le uova assieme allo zucchero; aggiungete poco per volta anche la farina setacciata e quando sarà stata completamente assorbita dal composto versate il latte a filo.

Trasferite tutto in una pentola dai bordi alti e mettete sul fuoco a fiamma bassa e con un cucchiaio di legno mescolate finché non si sarà addensata.

Versate la crema in una ciotola, meglio se di vetro, coprite con la pellicola e lasciate raffreddare bene. Togliete il panetto dal frigo, dividetelo in due parti e aiutandovi con un mattarello stendete il primo su un foglio di carta forno spolverato con della farina; sistemate il disco di frolla su una tortiera in modo da coprire sia la base che il bordo.

Riprendete la crema, aggiungete il mascarpone e frullate bene con un mixer. Versate la farcia su tutta la superficie dello stampo e con il dorso di un cucchiaio distribuitela bene.

Stendete l’altra parte della frolla e con un tagliapasta fate tante striscioline larghe circa 2 cm e distribuitele a intervalli regolari sulla crostata. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 40 minuti circa.

Togliete lo stampo dal forno e dopo averlo fatto raffreddare bene trasferite la crostata con crema pasticcera e mascarpone su un piatto da portata e servite pure in tavola.

Crostata con crema pasticcera e mascarpone

Conservazione

La crostata si può conservare per 2-3 giorni sotto una campana di vetro.

Angela Solazzo

I consigli di Angela

Quando trasferite la crema in una ciotola copritela bene con della pellicola prima di lasciarla raffreddare, eviterete in questo modo che si crei uno strato solido sulla superficie. Quando tagliate la scorza del limone fate attenzione a non prelevare anche la parte bianca dell’agrume perché è amara. Lasciate riposare la frolla in frigorifero per non meno di trenta minuti.

Altre ricette interessanti
Commenti
Gloria La Barbera
Gloria La Barbera

01 aprile 2019 - 14:04:55

Adoro la crostata con la crema pasticcera ♥ Se c'è pure il mascarpone, non oso immaginare quanto sarà cremosa la farcitura

0
Rispondi