Crostata di marmellata

La crostata di marmellata è una delle preparazioni basilari della pasticceria. Vediamo come realizzare al meglio e passo dopo passo questo dolce amato da grandi e bambini e in che varianti poterlo servire

Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La crostata di marmellata è decisamente uno dei dolci più classici della pasticceria. Si tratta di una ricetta abbastanza semplice da realizzare, ma che si presta bene in molte occasioni, dalle feste per bambini fino ad arrivare a semplici merende per i più piccoli.

Preparare una crostata non è estremamente complicato e può essere un ottimo espediente per passare un po’ di tempo con i propri figli, che possono aiutarvi nella preparazione di questo dolce. Può essere realizzata con marmellate dei più svariati gusti, anche se una delle più classiche delle varianti è quella che utilizza la marmellata di fragole.

Vediamo, quindi, come si fa la crostata di marmellata.

Crostate-di-marmellate

Ingredienti per la frolla

  • 300 gr di farina
  • 150 gr di burro
  • 150 gr di zucchero a velo
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di vanillina
  • buccia grattugiata di 1/2 limone

Ingredienti per farcire

  • 370 g di marmellata di fragole

Preparazione della crostata di marmellata

Per iniziare la preparazione della crostata di marmellata è necessario partire dalla preparazione della pasta frolla. Per fare questo dovrete mettere nel mixer la farina, il burro tagliato a cubetti ed un pizzico di sale e frullare il tutto fino a quando non avrete ottenuto un composto sabbioso. Per fare questa operazione è importante utilizzare un burro appena uscito dal frigorifero, in maniera tale che si sbricioli ma non si sciolga, creando così un composto molto sabbioso e malleabile. Solo a questo punto andrà aggiunto lo zucchero, i tuorli e la scorza di limone.

Una volta completata la preparazione della pasta frolla, riponete in frigorifero l’impasto e lasciate riposare per almeno mezzora. Quando il tempo d’attesa sarà terminato, riprendete la vostra pasta frolla dal frigo e lavoratela un po’ per ammorbidirlo. Durante il riposo in frigorifero, infatti, il burro contenuto all’interno dell’impasto si è indurito, ma lavorando per qualche minuto l’impasto questo ritroverà la morbidezza iniziale.

Adesso stendete la pasta frolla fino a raggiungere il diametro di 25 centimetri, necessario per coprire la vostra tortiera. È necessario che la pasta frolla copra il fondo della tortiera ma anche i bordi. Abbiate cura di spennellare il fondo della vostra tortiera con il burro e con della farina prima di riporvi la pasta frolla.

È importante fare molta attenzione allo spessore da dare alla vostra pasta frolla per non compromettere la buona riuscita della vostra crostata. Come in tutte le crostate, infatti, è importante che la frolla abbia uno spessore medio. Infatti, una frolla troppo sottile risulterebbe poi troppo fragile terminata la cottura, mentre una frolla troppo spessa tarderebbe a cuocere e correreste il rischio di avere una crostata ancora cruda al fondo e per questo poco piacevole da mangiare. Lo spessore ideale è di 3-4 mm. Quando la vostra pasta frolla sarà completamente distesa e l’avrete fatta aderire al fondo ed ai bordi, aiutandovi con i polpastrelli, tagliate i bordi in eccesso e bucherellate il fondo della vostra frolla coni rebbi di una forchetta.

Farcitura e cottura della crostata

Quando la base di pasta frolla sarà perfettamente posizionata potete procedere con la farcitura. Versate all’interno della tortiera la marmellata di fragole e livellate con un cucchiaio perché abbia un aspetto uniforme.

La classica crostata prevede delle strisce come decorazione finale. Per fare questo, quindi, conservate un po’ di pasta frolla, stendetela e realizzate delle strisce con un tagliapasta, preferibilmente seghettato, in maniera tale da dare alle vostre strisce un aspetto ancora più gradevole. Se non avete questo attrezzo potete utilizzare un coltello. Quando avrete creato tutte le strisce andatele a riporre sulla crostata in modo da creare un reticolato e spennellate tutta la superficie della vostra crostata di frutta con l’uovo, precedentemente sbattuto.

A questo punto la vostra crostata di frutta è pronta per essere messa in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti. Il tempo di cottura, ovviamente, varia a seconda dello spessore della vostra pasta frolla. Con uno spessore medio il tempo di cottura sarà di 45 minuti, mentre uno spesso maggiore o minore della frolla faranno aumentare o diminuire i tempi di cottura del vostro dolce.

Quando sarà ben dorata potrà essere sfornata. È importante lasciarla raffreddare per bene prima di uscirla dallo stampo per evitare spiacevoli incidenti. Quando è ancora calda, infatti, la frolla è molto friabile e rischierebbe di rompersi durante questa operazione. Trasferite la vostra crostata di frutta su un piatto da portata e portatela a tavola per essere consumata.

Crostata-alla-marmellata

Consigli e varianti

Come detto all’inizio, la crostata di marmellata può essere realizzata con qualsiasi tipo di marmellata, a seconda dei vostri gusti o di quelli dei vostri ospiti. Scegliete, quindi, in base alle vostre esigenze.

Se volete preparare delle crostate di marmellata di vari gusti potete decidere di preparare delle monoporzioni, in maniera tale da portare a tavola un tripudio di colori e di sapori accontentando in questo modo anche i gusti più diversi. Potete, quindi, seguire il procedimento andando a posizionare la pasta frolla in pirottini o stampi e farcendo con i vari tipi di marmellata scelti.

Potete servire come alternativa alla marmellata, per chi non la amasse, una crostata alla Nutella, anche questa molto semplice e veloce da preparare e che di certo darà felici i più piccoli ed i più golosi. Sarà ottima anche una torta della nonna.

Crostata di marmellata Bimby

Questo dolce così classico può essere realizzato anche con uno strumento di ultima generazione come il Bimby. Preparate la pasta frolla Bimby servendovi di questo particolare robot e poi procedete con la composizione all’interno dello stampo per crostata.

Il risultato sarà un dolce che si rifà alla tradizione ma che viene realizzato in ancor meno tempo.

Conservazione

La costata di marmellata si conserva benissimo a temperatura ambiente per 2 – 3 giorni al massimo. È, però, importante che venga avvolta con della pellicola trasparente per alimenti oppure riposta sotto una campana di vetro, in maniera tale da ridurre il contatto con l’aria ed evitare quindi che perda la sua morbidezza e la sua friabilità.

Conservata in questo modo può essere facilmente trasportata, così da portare la bontà di questo dolce in qualsiasi luogo.

Un dolce buonissimo che vi assicurerà grandi consensi tra i vostri ospiti, che siano grandi o piccoli, in qualsiasi occasione.